San Francisco: cosa vedere in tre giorni

Cosa fare, come muoversi e cosa vedere in tre giorni a San Francisco.

Se state organizzando un viaggio per San Francisco o state per partire, ecco un itinerario da fare in 3 giorni per vedere il meglio che la City by the Bay riserva.

Giorno 1

  1. Ferry Building
  2. Fisherman’s Wharf
  3. Pier 39 e Alcatraz
  4. Financial District & Market Street
  5. Cable Car
  6. Lombard Street

Giorno 2

  1. Mission 
  2. Haight-Ashbury
  3. Painted Ladies

Giorno 3

  1. Golden Gate Bridge
  2. Golden Gate Park

Ferry Building

Il punto ideale da cui iniziare l’esplorazione di San Francisco è il ferry building. Si tratta appunto dell’edificio da cui partono i traghetti per la baia ma è anche un centro commerciale con qualche negozietto e bar; un bel posto dove fare una pausa! Dopo aver gironzolato un po’, sedetevi in una delle panchine sul retro che guardano la baia e sorseggiate un caffè ammirando il Bay Bridge. La terrazza sul retro è accessibile anche la sera, per vedere il ponte illuminato. Proseguendo verso est in direzione Fishermans’ Wharf, fermatevi a passeggiare sulla banchina di legno che si inoltra nella baia. Anche qui gli scorci sono molto belli!

Fisherman’s Wharf

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Senza dubbio il posto più turistico di San Francisco. Non a caso qui si vedono praticamente solo turisti! Se devo essere sincera non mi ha entusiasmata. Troppo “finto”. Si tratta sostanzialmente di una sorta di villaggio di pescatori ricostruito, con casette in legno che ospitano negozi di souvenir, bar e ristoranti. Nonostante l’effetto “finto”, è un luogo piacevole dove passeggiare. Meglio la mattina, se non amate la folla, o la sera per vederlo illuminato.

Pier 39

Simile al Fisherman’s Wharf ma forse un pochino meno turistico. Potete arrivare da uno all’altro seguendo la passeggiata lungo la baia. Anche qui tanti locali per mangiare. Se ci capitate a ora di pranzo o cena, fermatevi a una delle bancarelle che fanno la zuppa di granchio (clam chowder) servita dentro una pagnotta di pane. Molto buona!

Alcatraz

Nel tratto tra il Fisherman’s Wharf e il Pier 39 si trova la partenza dei traghetti per Alcatraz. Attenzione però, i biglietti vanno prenotati con largo anticipo (questo il sito ufficiale) e non sono rimborsabili in caso di maltempo (mare mosso). Regolatevi di conseguenza. Sono possibili solo visite guidate.

Financial District

Dal Pier 39 tornate sui vostri passi verso il Financial District. Si, è una bella passeggiata ma è in piano e poi la zuppa di granchio bisogna pur smaltirla! Il Financial District è l’unico posto della città dove si vedono i grattacieli. Qui hanno sede molte società tech come Twitter e LinkedIn. Rispetto ai Financial District di altre metropoli americane, si vedono meno colletti bianchi e più giovani vestiti casual!

Cable Car San Francisco

Cable Car

Percorrete Market Street, la via dei negozi, fino ad arrivare alla turntable, la piattaforma girevole del cable car. Icona di San Francisco, il cable car è un ottimo mezzo per visitare le colline. Mentre fate la fila per salire (nei weekend ovviamente è più lunga, se potete veniteci in un giorno feriale), osservate gli addetti che girano le carrozze a mano per invertire il senso di marcia. Con il Cable Car linea Powel-Hyde si sale verso Nob Hill, il quartiere sulla collina. Da qui si ammirano gli scorci di San Francisco forse più celebri. Ricordatevi di NON sedervi nel cable car ma di rimanere sui predellini esterni, per godere al meglio di questo mezzo di trasporto unico!

Lombard Street

Scendete a Lombard Street per ammirare una delle vie più famose di San Francisco. La strada è famosa per i “tornanti“, tutti incorniciati da fiori e case bellissime. Godetevi la spettacolare vista dall’alto, una delle migliori della città! In generale tutta Nob Hill è un quartiere piacevole, con belle case in stile vittoriano. Certo le salite sono toste, preparatevi a sudare!

Mission District

Mission District è uno dei quartieri più colorati di San Francisco. Fate una passeggiata su Valencia St., partendo a 25th St., ed esplorate i tanti negozi eclettici oppure fate una sosta in una delle gelaterie e pasticcerie artigianali. Oltre che per i negozi, Mission è soprattutto famoso per i coloratissimi murales. Per vederli andate su Clarion Alley, tra le strade 17 e 18.

Haight- Ashbury

Questo è il quartiere dove fiorì la cultura hippy negli anni ’60. Oggi via Haight e le strade limitrofe sono un troinfo di negozi alla moda, studi di tatoo, ristoranti e case vittoriane. Per arrivare a Haight Street prendente la N Muni light Rail o i bus 5, 6 o 7. In particolare la zona di Upper Haight trabocca di boutique e ristoranti glamour mentre a Downhill Haight trovate i locali più alternativi. 

Painted Ladies

Le case più fotografate di San Francisco (e forse del mondo) sono in posizione un po’ decentrata rispetto al centro. Per arrivarci l’alternativa è Uber oppure almeno un paio di cambi di bus dal centro. Una volta arrivati, non c’è molto da fare se non, appunto, ammirare queste famose case vittoriane. Il posto è anche famoso perché sedendosi nel giardino pubblico di fronte alle celebri abitazioni, si possono immortalare con alle spalle lo skyline di San Francisco. Sicuramente una foto che vale il tempo impiegato per venire fino a qui!

Golden Gate Bridge

La vera, indiscussa icona di San Francisco è lui, il Golden Gate! Aspettate che la tipica nebbia mattutina di San Francisco si alzi per andare a vederlo, perché per quanto il ponte che esce dalla bruma sia affascinante, sicuramente vederlo nel suo sgargiante color rosso arancio è meglio! Per arrivare potete prendere un bus che vi lascerà proprio accanto al Golden Gate Visitor Center. Da lì in pochi passi raggiungete il ponte. Dopo averlo ammirato dalla terra ferma, incamminatevi lungo le campate che uniscono San Francisco all’altro lato della baia. E’ una passeggiata impegnativa per il vento, che soffia implacabile, e per il frastuono che le auto producono passando. Camminare sul Golden Gate è sicuramente una cosa da fare, ma devo dire che la cosa più bella per me è stato ammirarlo da distante in tutta la sua bellezza.

Golden Gate Park

In questo parco enorme di ben 1000 acri nella zona occidentale della città vale la pena passarci almeno mezza giornata, tante sono le cose da fare. Interessanti il Botanical Garden e il Japanese tea Garden. Se viaggiate con bambini considerate il California Academy of Sciences, che include in planetario, un acquario e persino un’area dove è stata ricreata la foresta pluviale.

CATEGORY: On the road, Stati Uniti

Silvia Viaggiolibera

Altre idee di viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi