Visitare la Reggia di Versailles: guida pratica

Dichiarata Patrimonio Unesco nel 1979, la Reggia Versailles è un magistrale esempio di residenza barocca. Simbolo dell’opulenza dei Reali di Francia e in particolare del Re Sole, è il frutto di un sapiente lavoro architettonico e paesaggistico.Ecco una guida pratica per visitare la reggia e i giardini con una gita in giornata da Parigi.

Come arrivare a Versailles da Parigi

Versailles si trova a 20 chilometri da Parigi, nella zona tariffaria 4 dei mezzi pubblici. Il mezzo migliore per arrivare a Versailles è senza dubbio il treno. I treni della SNCF e REC C impiegano da mezz’ora a 40 minuti del centro e lasciano i turisti rispettivamente a 20 e a 10 minuti a piedi della reggia.

La struttura della Reggia

Il palazzo di Versailles

L’immensa residenza si compone di diverse aree:

  • il palazzo vero e proprio
  • i giardini
  • i palazzi minori
  • il villaggio della Regina
  • le scuderie

Sebbene il palazzo e i giardini siano i più spettacolari, tutte le sezioni della reggia meritano di essere visitate, quindi prendetevi il tempo per godervi questa meraviglia unica al mondo!

Come organizzare la visita

Esistono diverse tipologie di biglietti e tour per visitare la Reggia di Versailles. Dal semplice ingresso al palazzo e ai giardini con audioguida, a tour che comprendono un vero pranzo “da re” in ristoranti di lusso. Per ottimizzare i tempi al meglio, optate per i pacchetti con opzione “salta la fila”. L’affluenza alla Reggia in alcuni periodi dell’anno è molto alta e le attese possono essere lunghe!

Il palazzo di Versailles

Concepito inizialmente come residenza di caccia di Re Luigi XIII nel 1623, il palazzo fu poi ampliato da Re Luigi XIV per diventare quello che si ammira oggi: un castello che si estende per quasi 600 metri di lunghezza!

Gli interni sono il frutto del desiderio del Re Sole di rendere Versailles la reggia più sontuosa d’Europa. E la sensazione che si ha visitandone gli interni è proprio di opulenza, sfarzo e ricchezza. Delle oltre 700 stanze di cui si compone il palazzo, le più affascinantilsono:

  • La Sala degli Specchi: utilizzata all’epoca come sala da ballo, è un salone di 70 metri interamente ricoperto di specchi. Il colpo d’occhio è davvero sorprendente!
  • Camera da letto della Regina: uno scorcio di vita quotidiana di un reale
  • Camera di Diana: il luogo dove il Re trascorreva il tempo libero a palazzo. Pareti e soffitto sono affrescati con immagini di Diana, la dea della caccia
  • La Sala del Consiglio: dove il sovrano riceveva i funzionari statali

I giardini di Versailles

I giardini di Versailles

I giardini della Reggia di Versailles sono uno straordinario esempio di architettura paesaggistica, la perfetta continuazione dello sfarzo del palazzo. Giardini alla francese i alternano a fontane, laghetti, viali alberati e boschi. La varietà di piante e fiori li rende affascinanti in tutte le stagioni. Tra le parti pù belle da vedere vi consiglio:

  • La Fontana di Nettuno: ammirate i meravigliosi giochi d’acqua!
  • L’Orangerie: un giardino di piante esotiche
  • Il Grand Canal: navigate con le barchette lungo i canali di Versailles come facevano i nobili all’epoca del Re Sole

Gli edifici minori di Versailles

Se avete più tempo a disposizione, non mancate di visitare il Grand e Petit Trainon. Entrambi i palazzi venivano usati dai re per evadere dal rigore della corte. Non è un caso quindi che vi si respiri un’atmosfera più rilassata e informale.

Hameau de la Reine

L’Hameau de la Reine era invece il luogo di svago di Maria Antonietta. Voluto espressamente dalla Regina stella, è la ricostruzione di un villaggio rurale con case dal tetto in paglia, dove alloggiavano famiglie di contadini.

Le scuderie

Se siete amanti di equitazione, visitate le Grandi Scuderie, oggi sede dell’Accademia Equestre, dove si può assistere ad allenamenti e spettacoli. Il modo migliore per concludere una giornata dedicata a visitare la Reggia di Versailles!

CATEGORY: Capitali europee, Europa

Silvia Viaggiolibera

Related items

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi