Ville venete visitabili : le più belle

La campagna tra Vicenza e Venezia è disseminata di dimore storiche, simbolo della nobiltà che un tempo abitava queste terre. Ecco una rassegna delle Ville Venete aperte al pubblico più belle da visitare. Villa La Rotonda -Vicenza

Villa_La_Rotonda_ Vicenza

“La” Villa Palladiana per eccellenza, Villa Capra detta la Rotonda è un capolavoro assoluto. Questa dimora cinquecentesca, caratterizzata da quattro facciate speculari dall’impianto classico, esprime il punto più alto del genio palladiano e l’amore dell’architetto rinascimentale per l’equilibrio di forme e misure. La villa sorge su un dolce pendio a poca distanza dal centro storico di Vicenza, che ospita altri capolavori del grande genio, tra cui la Basilica Palladiana e il Teatro Olimpico. Gli interni sono visitabili solo il mercoledì e sabato da marzo a settembre, mentre gli esterni sono aperti al pubblico ogni giorno tutto l’anno. Per una vista d’insieme della villa, sostate nello spiazzo che si apre lungo Viale Riviera Berica, proprio di fronte al colle che ospita la villa.

Villa Valmarana ai Nani – Vicenza

Villa_Valmarana_ai_Nani

A pochi passi dalla Rotonda si trova quest’altra splendida villa veneta del Settecento. La villa si compone di tre edifici che affacciano sul magnifico giardino all’italiana, con roseti e aiuole fiorite. Oltre che per l’architettura, la villa è famosa per il ciclo di affreschi ospitati nella Palazzina e nella Foresteria, opera di  Giambattista e Giandomenico Tiepolo. Merita una sosta anche il caffè in terrazza, da dove si gode di una splendida vista sul Colli Berici. A poca distanza da qui si trova il mio hotel preferito a Vicenza, l’Albergo San Raffaele, un angolo di pace e relax. Ve lo consiglio se avete in programma di soggiornare a Vicenza. La villa è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Villa Emo – Fanzolo di Vedelago TV

Circondata dalla verde campagna, la dimora presenta la tipica struttura delle ville palladiane. Anche qui linee pulite ed equilibrio esprimono gli ideali di armonia e proporzione classica tanto cari al Palladio. All’interno si può visitare il piano nobile, suddiviso tra un salone centrale e tre stanze che si aprono ai lati.  Gli affreschi alle pareti, opera di un collaboratore del Veronese, rappresentano scene mitologiche e allegoriche. La villa è aperta tutti i giorni nel pomeriggio, la domenica e i festivi anche la mattina.

Villa dei Vescovi- Padova

Villa dei Vescovi Padova

Circondata dal paesaggio quieto dei Colli Euganei, Villa ai Vescovi è un esempio di dimora pre-palladiana. Risalente ai primi del Cinquecento, ha un impianto classicheggiante che ricorda le sontuose e imponenti ville romane, anticipando così l’estetica del Palladio . Anche qui gli interni sembrano dialogare con il paesaggio esterno grazie a un ciclo di affreschi, opera del pittore fiammingo Lambert Sustris, che ritrae paesaggi bucolici, trofei e tronfi. La Villa è aperta tutto l’anno con orari diversi a seconda delle stagioni. Sul sito del FAI trovate tutti i dettagli.

Villa Barbaro a Maser – Treviso

Ancora campagna, questa volta quella rigata di vigneti della Marca trevigiana. In questo paesaggio idilliaco sorge Villa Barbaro, anch’essa opera del Palladio. L’interno conserva affreschi di Paolo Veronese che ritraggono paesaggi campestri, dando l’illusione di ampliare gli spazi all’infinito. L’armonia degli interni si trasferisce anche all’esterno, con un giardino ordinato e curato e un viale d’accesso che conduce verso il colonnato centrale, un tempo  linea ideale di contatto con le altre ville sparse nella campagna veneta.

Villa Pisani a Strà – Venezia

Villa Pisani Stra

Situata a Strà lungo la Riviera del Brenta, Villa Pisani è definita la Regina delle ville venete. Merito di tanto successo sono le dimensioni imponenti, con un ampio sviluppo orizzontale che ricorda una reggia,  gli splendidi giardini e la ricchezza degli arredi, databili tra il Settecento e l’Ottocento e che le hanno valso il titolo di Museo Nazionale. Le oltre 100 stanze hanno ospitato nobili, dogi, re, regine e imperatori. L’opera d’arte più famosa è il dipinto del Tiepolo “Gloria della famiglia Pisani”, affrescato sul soffitto della maestosa Sala da Ballo. Se volete immergervi nelle atmosfere del Settecento, concedetevi una dolce sosta nel magnifico Caffè della villa. Altra attrazione molto amata è il labirinto in giardino, da provare in famiglia e con amici! La villa è aperta tutti i giorni da martedì a domenica. Ingresso gratuito ogni prima domenica del mese.

CATEGORY: Italia

Silvia Viaggiolibera

Related items

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi