Cosa vedere ad Amburgo

sabato, gennaio 10, 2015



Chiamata "la porta sul mondo" grazie al suo grande e fiorente porto, Amburgo è una città adagiata sull'acqua, quella dell'Elba e dei suoi tanti canali e quella del lago Alster, e circondata da ampi spazi verdi. Una città moderna, dinamica e in continua trasformazione.

Ecco una carrellata di quelle che sono secondo me le attrazioni più belle ed interessanti, da inserire in un giro della città, elencandole in ordine di importanza.

Il porto di Amburgo


Lungo il porto
L'enorme porto di Amburgo occupa il 12% dell'intera superficie cittadina. Si tratta di un'efficientissima macchina che ogni anno vede transitare oltre 12.000 navi e 70 milioni di tonnellate di merce.
Prendete la metro fino a Landungsbruecke e appena usciti dalla stazione vi ritroverete nel molo più famoso della città. Lungo le banchine si allineano piccoli ristoranti, bar e locali take away dove degustare street food a base di pesce, mentre sulla sponda opposta enormi gru salgono e scendono per posizionare le migliaia di container portati e ritirati dalle navi mercantili. 
Per una prospettiva ancora più ampia sul porto prendete il traghetto nr 62 che, al prezzo di un biglietto dei mezzi pubblici (per chi ha la Hamburg Card è compreso) vi farà risalire il fiume fino a Finkenwerder. Il viaggio regala scorci interessanti sui moli di Altona (sede del famoso mercato ittico di Amburgo) e sui nuovi quartieri affacciati sull'Elba con interessanti edifici in mattoni restaurati e oggi sede di uffici. Arrivati a Finkenwerder potete aspettare il traghetto di ritorno passeggiando lungo le sponde dell'Elba.
Per un giro dei tanti canali (ce ne sono più che a Venezia) dovete invece prendere uno dei tanti tour in Barkassen in partenza da Landungsbruecke.

Speicherstadt e HafenCity

Speicherstadt
Le file di edifici a sette piani in mattoni rossi allineati lungo i fleet, i canali, sono uno dei simboli di Amburgo. Lo Speicherstadt è il più grande complesso di magazzini del mondo. Oggi i magazzini, costruiti sul finire del 1800 per ospitare l'enorme quantità di merce movimentata nel porto, sono stati trasformati in ristoranti, musei, locali ed uffici e proprio qui ha sede il MiniaturWunderland, il parco che ricostruisce fedelmente famose ferrovie del mondo con dovizia di particolari. Si tratta di una delle attrazioni più popolari di Germania, e non solo per i bambini!
Per chi ama il mare, imperdibile l'International Maritime Museum, ospitato all'interno di un edificio in mattoni tra Speicherstadt e Hafencity: 10 piani pieni di modelli di navi a vela, oggetti, dipinti e ricostruzioni di ambienti navali, un vero tesoro per scoprire la storia del mare e della navigazione dai Fenici ai giorni nostri!
HafenCity
Lo Speicherstadt confina con il nuovo quartiere HafenCity, uno dei più ambiziosi progetti di riqualificazione urbana mai ideati. Si calcola che entro il 2020 il quartiere ospiterà oltre 12.000 residenti e ogni giorno 40.000 persone verranno qui a lavorare.
Oggi il quartiere ha ancora un'aria un po' anonima e i cantieri aperti sono tantissimi, ma già si percepisce lo stile avveniristico e se ne respira l'atmosfera di città del 21° secolo.

St. Michaelis


La chiesa ortodossa in stile barocco di St. Michaelis (che qui chiamano familiarmente Der Michael) è uno dei landmark della città. Il suo campanile di 132 metri svetta sui tetti e da sempre funge da faro per le navi in arrivo al porto, che in linea d'aria dista poche centinaia di metri. Il campanile offre anche una delle viste più spettacolari su Amburgo e il porto.
All'interno la chiesa è un tripudio di luce e ospita cinque enormi organi, che ne fanno una sala da concerto d'eccezione.

Il Rathaus

Spostandosi verso il centro cittadino nel quartiere di Altstadt, la visita non può che partire dalla sua stella, il possente Rathaus. L'edificio in stile barocco è sede del Parlamento e del Senato di Amburgo e rappresenta una delle sedi amministrative più sontuose d'Europa. Se dall'esterno colpisce con la facciata riccamente decorata, l'interno non è da meno con un'ampia hall con soffitto a volte sui cui lati si aprono due grandi scalinate.
Non perdete la visita guidata (anche in inglese) che per soli 3€ vi permette di fare un tour di 40 minuti per gli ambienti più belli del palazzo. Oltre alle eleganti Aule del Parlamento e del Senato, spiccano la Sala dell'Imperatore e la Sala Grande, con magnifici dipinti alle pareti e uno spettacolare soffitto a cassettoni. Davvero imperdibile!

Jungfernstieg


Jungfernstieg by night
Questa elegante via affacciata sul Binnenastler è il centro dello shopping cittadino. Lungo la perpendicalare Neuer Wall hanno sede le boutique delle più note e prestigiose marche di abbigliamento ed orologeria, un tripudio di lusso ed eleganza. Lungo il canale Astlerfleet si trovano gli Astlerarkaden, una serie di portici in stile veneziano che ospitano caffè e negozi e regalano splendide viste sul Rathaus.

La Kunsthalle

Anche se attualmente in restauro, la Hamburger Kunsthalle, accanto alla Hauptbahnhof, è un tempio d'arte assolutamente da non perdere. La collezione vanta capolavori dal Medioevo al XX secolo, con dipinti di Van Gogh, Monet, Klee e Friedrich. Attualmente l'edificio è chiuso per lavori (fino al 2016), l'esposizione è quindi stata allestita all'interno della vicina Galerie der Gegenwart, ma purtroppo si può ammirare solo una parte della vasta collezione.

Il lago Astler


Diviso tra Aussenastler e Binnenastler, il lago è il secondo cuore marittimo di Amburgo. Le sponde sono abbellite di giardini pubblici dove i cittadini sono soliti passeggiare o andare in bicicletta, e d'estate ci sono numerose barche a vela che solcano le acque placide. I quartieri affacciati sul lago sono tra le zone residenziali più eleganti e ricche della città ed ospitano numerosi hotel di lusso.

Reeperbahn, il quartiere a luci rosse


Grosse Freiheit
Il quartiere a luci rosse di Amburgo, il più grande e famoso di Germania e luogo di divertimento per i marinai di passaggio in città, ha perso gran parte dell'appeal di un tempo e oggi si presenta come una zona abbastanza squallida e decadente, dove si aggirano schiere di turisti che ammirano i "souvenir" esposti nelle vetrine di polverosi sexyshop.
Un giro per Reeperbahn è comunque d'obbligo e in particolare lungo Grosse Freiheit, la via che ospita i pub più famosi della città. Oltre a sexy club, qui hanno sede anche pub famosi per aver ospitato i concerti dei Beatles prima che i Fab 4 diventassero la band più conosciuta del pianeta. Proprio in queste strade i Baronetti mossero infatti i primi passi esibendosi nei primi concerti, all'Indra e allo Star Club e al Numero 36.
All'imboccatura di Grosse Freiheit lungo Reeperbahn c'è anche la Beatles Platz, una piazza circolare (che dovrebbe ricordare un vinile) con le sagome dei Fab 4: devo dire che come tributo l'ho trovato un po' triste visto che le sagome (vuote) si stagliano su uno sfondo confuso di auto in movimento e luci del quartiere, che le rendono pressoché invisibili. 


Se avete tempo, fate un salto anche ad Altona, un quartiere benestante sede di negozi e ristoranti etnici. Il posto ideale dove sorseggiare un caffè ammirando il lungofiume.

Anche Blankensee, adagiato su una collina ad ovest di Altona, vanta tra le case più belle della città ed è un luogo piacevole dove passeggiare.




You Might Also Like

2 comments

  1. Ti dirò... a me Amburgo non ha fatto impazzire, soprattutto la zona portuale. Sarà che l'ho vista un po' di corsa e che non sapevo bene dove andare ma a parte il Rathaus non mi ha colpito troppo piacevolmente :) Le tue foto mi fanno venire qualche dubbio però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ti ringrazio!! E' un gran complimento! I viaggi sono soggettivi e spesso certi luoghi hanno bisogno di più tempo ed occasioni per essere apprezzati! Magari se un giorno dovessi tornarci ti colpirebbe di più!

      Elimina

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe