Vacanze in crociera

La crociera è per molti il compromesso perfetto tra la vacanza relax e il viaggio itinerante. La possibilità di trasformare i tempi degli spostamenti in un momento di svago e divertimento è senza dubbio il pregio principale della crociera, a cui si aggiunge la poesia di un viaggio in mare.

Sempre più persone scelgono la crociera per le loro vacanze, sopratutto se i giorni a disposizione sono pochi e non si vuole sacrificare parte del tempo in tediose attese tra aeroporti, stazioni o alla guida di un’auto.
Con la crociera la vacanza inizia nel preciso momento in cui si mette piede sulla nave e ci si ritrova in un lussuoso resort galleggiante. Ogni minuto trascorso a bordo è un’occasione straordinaria di svago potendo scegliere tra bagni in piscina, idromassaggi, attività in palestra, corsi di ogni tipo e sfiziosi appuntamenti gourmet. Tutto questo mentre ci si sposta solcando il Mediterraneo o mari più esotici per poi scendere a terra e scoprire splendide isole, spiagge da sogno e incantevoli città.
Ma quali sono gli itinerari più interessanti e come approfittare di offerte speciali per le crociere? Ecco qualche spunto per i vostri prossimi viaggi!

Crociera nel Mediteranno tra Italia, Francia e Spagna 

Sapone di Marisglia
Il sapone di Marsiglia

Un viaggio che ha dentro il fascino della storia antica italiana, i profumi della Francia e i colori della Spagna. Partendo dal porto di La Spezia si naviga fino a Marsiglia che accoglie il turista con le atmosfere autentiche del Viex Port per poi condurlo tra le pittoresche vie di Le Panier, definito la Mont Martre marsigliese. Il registro artistico del viaggio cambia di nuovo quando si raggiunge Barcellona, famosa per le esuberanti architetture di Gaudì ma anche per il suo centro elegante, un misto di gotico, neoclassico e moderno. Immancabile una passeggiata sull’animato lungomare e una cena a base di pesce. La tappa successiva è Palma de Mallorca, forse una delle città più amate di Spagna, vivace e colorata come le meravigliose spiagge dell’isola di cui è capoluogo. Infine Civitavecchia con le vestigia del suo illustre passato. Da non perdere le Terme Taurine, conosciute come le Terme di Traiano, con vasche e ambienti ornati di fregi e marmi, un’immersione nell’Antica Roma.

Crociera da Venezia a Palermo

Altro coinvolgente itinerario pieno di bellezze naturali e culturali. Si parte dalla cornice di Venezia per raggiungere Trieste con lo splendido Castello di Miramare. Da lì si scende lungo la costa croata fino a Spalato, città di grande vitalità culturale con magnifiche vestigia romane che si specchiano nelle acque limpide del mare. La tappa successiva è Bari che attende il turista con le suggestioni del lungomare, le atmosfere veraci di Bari Vecchia e l’incanto dei Trulli di Alberobello, piacevole escursione nelle vicinanze. L’itinerario tocca poi le coste di Corfù, cosmopolita e al contempo tradizionale, dal sapore aristocratico e ricca di storia, e si conclude a Palermo. Il capoluogo siculo chiude in viaggio aggiungendo nuove meraviglie ed un mix unico di stile mediterraneo, arabo bizantino. Il patrimonio artistico e architettonico di Palermo, uniti alle atmosfere dei suoi colorati mercati rionali, ne fanno una città dal fascino unico.

Crociera nell’Oceano Indiano

Seychelles
Una delle meravigliose spiagge delle Seychelles
Per chi invece preferisce la vacanza esotica, è possibile abbinare il passaggio aereo ad un itinerario tra Seychelles, Mauritius, Madagascar e Reunion. Già i nomi evocano spiagge incantate e mare cristallino, un mosaico di colori e paesaggi tropicali che non hanno eguali e che una crociera permette di scoprire in un unico viaggio, svelando ogni giorno nuovi, suadenti orizzonti. Il tutto approfittando dei servizi a bordo durante gli spostamenti, rendendo così l’intera vacanza un’esperienza indimenticabile.

Dove trovare le offerte per crociere?

Ma come prenotare queste meravigliose crociere ai migliori prezzi? Sul sito di superlastsecond.it c’è una sezione dedicata alle crociere dove è possibile individuare facilmente l’itinerario che fa al caso proprio. Selezionando porto di partenza e date, in pochi istanti si ha la lista completa degli itinerari e i prezzi più convenienti
Se desiderate una vacanza relax senza rinunciare al piacere della scoperta di luoghi nuovi, sicuramente la crociera è la soluzione ideale, il perfetto equilibrio tra vacanza riposo e viaggio itinerante.

Bibione

Bibione, affacciata sul mare Adriatico, è una delle destinazioni balneari più apprezzate e amate delle coste venete. Tanto successo non si deve solo alla grande spiaggia di sabbia dorata ma anche alla posizione invidiabile tra Venezia e Trieste, al centro di un territorio ricco di storia e bellezze paesaggistiche che, partendo dal mare, conducono il visitatore lungo affascinanti itinerari nel verde.

Un paesaggio disegnato dall’acqua

laguna veneziana
Nella punta più ad ovest di Bibione, dove il mare incontra la laguna veneziana, la natura diventa la protagonista incontrastata. E’ qui che si trova Bibione Pineda, una delle più belle spiagge del Nord Italia, una striscia di sabbia morbida cinta alle spalle da una foresta di pini, da cui deriva il nome. 
E’ in questa oasi verde, dove l’inebriante profumo della macchia mediterranea accarezza i sensi, che Bibione inizia a mostrare l’altra sua anima: non solo località balneare alla moda ma anche paradiso naturale custode di una ricca flora e fauna e di scorci paesaggistici unici.

Una green destination

Bibione vanta non solo un mare con 25 bandiere blu ma si può fregiare anche di una gestione ambientale attenta alla tutela delle diverse aree naturalistiche che compongono il territorio. La laguna, il sistema di canali verso Venezia e Trieste, la foce del Tagliamento sono zone che, assieme alle lunghe spiagge, concorrono a creare un ambiente paesaggistico speciale, in cui l’acqua è non solo protagonista ma anche artefice di tanta bellezza.
Per chi cerca alternative alla spiaggia, Bibione offre una vasta rete di sentieri da percorrere a piedi, in bici o a cavallo, che conducono negli angoli più pittoreschi. 

Il Giardino Mediterraneo

Il Giardino Mediterraneo Bibione
Il Giardino Mediterraneo è una vasta area a est di Bibione mantenuta allo stato naturale, senza l’intervento umano, per salvaguardare la flora e la fauna che vi abitano. L’area può essere visitata seguendo dei percorsi stabiliti, assicurando così la sicurezza della biodiversità che la popola. Un progetto quello del Giardino Mediterraneo che dimostra non solo la preziosa varietà naturale di Bibione ma anche la sensibilità e l’impegno della città nella tutela ambientale. 
Il territorio incontaminato del Giardino regala un’occasione unica per vedere con i propri occhi come sarebbe stata la costa del nord-est senza l’intervento dell’uomo: lecci, pini, orchidee e fiordalisi fanno da sfondo ad un mondo popolato di usignoli, capinere, tortore e uccelli migratori; un’oasi felice dove l’equilibrio naturale, lasciato intatto, regala atmosfere magiche ed emozioni indimenticabili, rendendo la vacanza a Bibione davvero speciale.

Hotel President, una vacanza di pace e relax 

Hotel President Bibione

L’Hotel President si trova a due passi dalla spiaggia di Bibione, cuore pulsante della cittadina e palcoscenico a cielo aperto dove va in scena l’estate italiana fatta di sole, mare, passeggiate sul bagnasciuga e lunghe ore trascorse in allegria assaporando il dolce scorrere del tempo. Del resto la posizione centralissima dell’hotel, a pochi passi da tutti i servizi, permette di raggiungere tutto in pochissimo tempo, dimenticandosi dell’auto e godendosi il piacere di spostarsi a piedi o in bicicletta.

La struttura

Hotel President Bibione

Rinnovate di recente, le camere dell’Hotel President sono spazi accoglienti e luminosi, equipaggiati per garantire il massimo comfort. Ogni stanza dispone di un terrazzino privato per garantire privacy ed è dotata di aria condizionata, tv flat con canali satellitari, wi-fi gratuito e cassaforte.

L’Hotel dispone anche di un ristorante che serve piatti in cui tradizione e creatività si incontrano e celebrano le eccellenze del territorio, offrendo agli ospiti un‘esperienza culinaria di grande valore.

HOTEL PRESIDENT BIBIONE ***

Corso Europa 88, 30020 Bibione (VE)

Tel +39 0431 43397

+39 0431 437101

Fax +39 0431 439405

info@hotelpresidentbibione.it


riviera calabra

Prenotate online la vostra vacanza di lusso in Calabria

La Calabria, una terra ricca di storia, arte e piccoli paradisi naturali incontaminati è la destinazione ideale per le prossime vacanze estive. Incastonata tra i Mari Ionio e Tirreno, nel sud dell’Italia, separata dalla Sicilia da un braccio di mare. Le acque cristalline abbracciano le coste, animate da vegetazione, spiagge e scogliere. Voyage Privé, nota agenzia viaggi on line, propone molte offerte per le vacanze in Calabria.

Le vacanze in Calabria tra arte e natura

Tanti panorami diversi tra loro sono il risultato di zone climatiche sono molto diverse tra loro che favoriscono la crescita di piante e fiori di vario tipo. Un modo per apprezzare le coste della Calabria è quello di viaggiare in treno; la rete ferroviaria, infatti, è presente su entrambi i lati della regione, collegando la parte settentrionale della regione alla parte meridionale, e offre stupendi scorci. La costa ionica è la parte più nota al turismo ed ospita i migliori hotel della Calabria, in cui godersi soggiorni da favola, tra splendidi paesaggi e servizi principeschi e personalizzati che lo staff dei lussuosi alberghi riserva ai clienti. Tra le aree incontaminate risalta la Costa degli Achei, frequentata già dagli antichi Greci, caratterizzata da fondali poco profondi, con la presenza di scogliere granitiche. Sulla costa si trova il Roseto Capo Spulico, che prende il nome dalla coltivazione delle rose risalente all’epoca greco-romana. Oggi è un centro turistico importantissimo, con strutture ricettive di alto livello. Sullo stesso versante si trova la Costa dei Saraceni, un susseguirsi di promontori e golfi, le cui acque sono Bandiera Blu da alcuni anni. La Costa degli Aranci offre paesaggi variegati, con spiagge sabbiose e ciottolose, incastonate in ambienti superlativi. Sulla costa tirrenica sorge Tropea, a picco su acque cristalline e multicromatiche, caratterizzata dall’antico Monastero Francescano e dalla Cattedrale del 1100. Per chi preferisce una vacanza in Calabria all’insegna della storia, dell’arte e dell’architettura, si può partire dai siti archeologici come l’Abbazia Benedettina di Santa Maria di Lamezia Terme, il Tempio di Apollo Alaios a Cirò Marina. In Calabria ci sono moltissimi borghi, tra i più belli d’Italia, come quelli di Altomonte, di Bova, Gerace, Morano Calabro. I castelli a strapiombo sul mare come ad Amendolea, oppure su colline da cui si gode di panorami di grande effetto, come a Morano Calabro ed a Pizzo Calabro.

Un hotel in Calabria per tutti i gusti

Per le vacanze in Calabria, affidarsi a Voyage Privé, consente di trovare offerte last minute ed anche i migliori hotel a prezzi contenuti. L’affidabilità di un resort nelle più belle località calabresi, per vivere con serenità il proprio periodo di pausa, lasciandosi coccolare dai servizi esclusivi offerti ai soci.

Voyage Privé: un’agenzia a portata di click

Un’agenzia di viaggi a disposizione 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, un consulente pronto a dare consigli e ad offrire proposte esclusive, di lusso, a prezzi molto vantaggiosi. Sembra il sogno di un appassionato di viaggi, invece è una realtà. Si chiama Voyage Privé ed è il primo Club di Vendite Private online, interamente dedicato al turismo. Professionisti del tempo libero e del turismo, agenti di viaggio, specialisti di marketing e compratori formano una squadra di esperti a disposizione dei clienti. Si occupano di ricercare le opportunità di viaggio migliori, anticipando le richieste dei soci. Il personale è sempre pronto a rispondere alle richieste del cliente, non solo prima della prenotazione, ma anche durante il viaggio, in ogni momento della vacanza, in modo da aiutare il socio nel vivere un’esperienza unica con la serenità meritata. A differenza di molti siti che offrono pacchetti vacanza, Voyage Privé mette a disposizione dei propri soci, ovvero coloro che si registrano gratuitamente sul sito www.voyage-prive.it, soggiorni ben definiti, con date certe e naturalmente disponibilità verificata. Sulle pagine del Club ci sono soluzioni di viaggio ideate per rispondere ai desideri più diversi, tutte riguardanti mete esclusive, in grado di regalare esperienze indimenticabili per godersi al massimo la vacanza. Soggiorni di lusso scontati nei resort, sulle navi da crociera, per una vacanza all’insegna del benessere o una settimana bianca. I posti e le strutture più belli del mondo a portata di click.

Spiagge Sardegna

Situato a sud-est del litorale sardo, il territorio di Baunei è conosciuto soprattutto per le bellezze naturali che lo compongono, le sue spiagge e il suo mare a tratti turchese e a tratti verde smeraldo.

La costa del comune ogliastrino è completamente incontaminata, non esistono strade per arrivarvi quanto piuttosto percorsi trekking o via mare, dove le barche non possono attraccare in tutte le spiagge se non a 500 m dalla riva come per esempio a Cala Goloritzé.
Nata da una frana nel 1962, la caletta rappresenta uno dei luoghi più suggestivi dell’isola caratterizzata da un pinnacolo di 143 m da una parte, e un arco roccioso che si tuffa nel mare dall’altra. La baia è stata nominata “Monumento Nazionale Italiano” nel 1995 ed è raggiungibile anche tramite un percorso che parte dall’altopiano di Golgo e scende verso il mare.

Cala Goloritzé
La meravigliosa Cala Goloritzé

Altro angolo di paradiso nella costa incontaminata è Cala Mariolu o “Is pulige de Nie” “Come pulci di neve”, si trova a circa un miglio di distanza rispetto a Cala Goloritzé. “Mariolu” deriva da “Mariolo” soprannome che in ponzese era stato dato alla Foca Monaca che qui trova rifugio nella Grotta del Fico. L’acqua di questa baia è talmente trasparente, che è possibile scorgere pesci a pochissimi metri di distanza come aguglia, cernie, aragosta e altri. 
Cala Luna è un’altra delle affascinanti calette che compongono la costa di Baunei. E’ famosa per la sua sabbia bianca finissima delimitata sia a nord che a sud dalla falesia calcarea a picco sul mare. 
La denominazione deriva dal passato: gli abitanti del comune di Baunei raggiungevano a piedi la spiaggia passando per Cala Sisine, ed era come “andare sulla luna”.
Infine Cala Sisine, caratterizzata da sassolini bianchi di piccole e medie dimensioni, era anticamente chiamata “Portu ‘e Sisine”. Per anni è stata il porto di attracco per le navi che trasportavano il carbone; nella baia infatti sorge ancora una piccola costruzione dei carbonai.
La costa di Baunei è una tappa obbligata per chiunque scegliesse la Sardegna come meta per le proprie vacanze estive. Di seguito due link utili:
Traghetti Sardegna: per raggiungere Baunei.
Escursioni Baunei: per ulteriori suggerimenti turistici.

PantelleriaPantelleria. Una gemma preziosa che emerge dalle acque limpide del mare. Terra misteriosa cantata dal grande Omero, culla di popoli millenari, l’isola di Pantelleria fu definita nei secoli “perla nera”, “figlia del vento”, “ombelico del Mediterraneo”: tanti diversi appellativi per provare a definire l’incontenibile bellezza di quest’isola meravigliosa.


Armonia di colori e profumi

Pantelleria
Le coste di Pantelleria
Pantelleria è un luogo senza tempo sospeso tra storia e leggenda, un magistrale esempio di fusione tra natura e architettura locale.
E’ facile innamorarsi di Pantelleria, inevitabile rimanere stregati dalle sue spiagge multicolore, dal mare cristallino declinato in infinite sfumature d’azzurro, dai lunghi silenzi interrotti dal delicato canto del vento. Ogni angolo di quest’isola sembra essere uscito dalla fantasia di un artista tanto è perfetto ed incredibilmente seducente, una sublime sinfonia di colori e forme, un armonioso incedere di mezzelune di sabbia, coste frastagliate e lussureggiante macchia mediterranea.
A colpire i sensi non sono solo i colori ma anche i profumi, l’accordo di dolci fragranze mediterranee che salgono dal mare e si spargono per le vie dei borghi mischiandosi all’aroma di origano e capperi, le spezie più famose dell’isola.
Pantelleria sa offrire al visitatore panorami incantevoli e il piacere di un tempo dilatato scandito da ritmi lenti, ed in cambio chiede soltanto di abbandonarsi senza esitazioni al suo abbraccio, lasciandosi trasportare dall’armonioso concerto dei suoi elementi.

Dormire nella storia

I dammusi di Pantelleria
I dammusi di Pantelleria
I dammusi di Pantelleria sono le tipiche abitazioni dell’isola le cui origini risalgono al periodo della dominazione araba. Nati come elementi rurali, i dammusi sono la più perfetta espressione di come l’architettura locale abbia saputo armonizzarsi con la natura circostante, tenendo conto delle peculiarità del territorio: il clima caldo, il vento che soffia costante, la scarsità di piogge e la ricchezza di materiale lavico. Le cupole bianche tipiche dei dammusi, il cui scopo è raccogliere l’acqua piovana convogliandola in apposite cisterne, punteggiano le campagne dell’isola come piccole barche che veleggiano nella macchia mediterranea. 
Oggi la maggior parte di essi è stata trasformata in dimore di charme per turisti, che possono provare l’emozione di soggiornare in queste antichissime case tradizionali, profondamente armonizzate con il paesaggio. La scelta è vasta e spazia da piccole abitazioni a dimore con ampi spazi e ambienti raffinati. Vivere Pantelleria è un portale interamente dedicato all’isola che offre un’ampia selezione di dammusi e strumenti per individuare quello che meglio si adatta alle proprie esigenze.
L’agenzia organizza anche numerose escursioni alla scoperta di Pantelleria, tra cui itinerari insoliti sulle orme degli antichi abitanti dell’isola, un’occasione preziosa per immergersi nei paesaggi isolani e capire l’immenso patrimonio architettonico e storico di cui sono custodi.

Mare a non finire

Pantelleria
Il mare è l’indiscusso protagonista di Pantelleria, tanto da averle valso l’appellativo di Perla nera del Mediterraneo, a sottolineare l’eccezionalità dei litorali. Considerare Pantelleria una meta solo per l’estate sarebbe però riduttivo perché la bellezza dell’isola, unita alla posizione a sud che garantisce temperature sempre miti, è tale da renderla una destinazione perfetta anche in inverno. Proprio la stagione fredda diventa un’occasione preziosa per godere della natura dell’isola in solitudine, potendo concedersi il lusso di passeggiare lungo spiagge e sentieri deserti dove il silenzio è rotto solo dal rumore del mare e dal fischio del vento. In completa tranquillità si potranno così ammirare i luoghi simbolo dell’isola, immortalandoli in scatti liberi dalla folla estiva; uno di questi è l’Arco dell’Elefante, un enorme scoglio di pietra lavica la cui forma ricorda una proboscide, uno dei simboli più conosciuti di Pantelleria.

Una SPA a cielo aperto

Le sorprese che ha in serbo Pantelleria non si limitano a spiagge da cartolina e piccoli borghi caratteristici. L’isola si rivela anche una vera SPA all’aperto con numerose fonti di acqua sulfurea. E’ il caso dello Specchio di Venere, dove secondo la leggenda si specchiava la dea prima di incontrare Bacco. Si tratta di un lago naturale di origine vulcanica rinomato per le acque termali, che in alcuni punti affiorano in superficie a oltre 50°. L’inverno mite di Pantelleria è il momento ideale per immergersi in queste calde acque o per una cura di bellezza a base di fanghi termali, veri elisir di giovinezza.
Che sia per passeggiare in solitudine, per ripercorrere i passi di civiltà lontane o per abbandonarsi al caldo abbraccio di un lago termale, sono tanti i motivi per lasciarsi sedurre dal fascino di Pantelleria. In qualunque momento dell’anno l’isola aspetta i visitatori, pronta a stregarli con le sue bellezze senza tempo.

Stavolta inizio a raccontarvi il viaggio dalle foto, perché credo non ci sia modo migliore di descrivere questa terra se non mostrandola.
Il Salento è luce, luce che accende il mare di mille sfumatura di azzurro, luce che dà volume e forma ai decori barocchi che impreziosiscono le facciate di chiese e palazzi; luce calda, tersa, che ha il sapore intenso dell’estate, che fa socchiudere gli occhi, inonda il viso e ti fa sentire vivo ed energico.
Ho intitolato il reportage Salento nel Silenzio perché è così che l’ho conosciuto, in una caldissima settimana di giugno che sapeva già d’estate, spiagge assolate e vuote, città dorate avvolte nel silenzio dove risuona l’eco dei propri passi. 
Non avrei potuto augurarmi momento migliore per scoprire questa meravigliosa terra!
Ecco il reportage: 

Salento nel Silenzio


Se siete tra quelli che pensano la crociera sia una vacanza per vecchi, proverò a convincervi del contrario raccontandovi la mia personale esperienza.
Quando l’occasione di una vacanza in crociera tra amiche nelle isole greche è arrivata inaspettata, ho deciso di mettere da parte le mie riserve e provare. Sono bastate poche ore a bordo per capire che mi sbagliavo!
Ho presto realizzato che la crociera è un modo diverso e unico di vivere una vacanza in libertà godendo dell’eccezionale opportunità di solcare il mare per spostarsi da una meta all’altra.

L’itinerario tra le isole greche è uno dei più classici ma anche dei più suggestivi da compiere, e la relativa vicinanze tra le isole permette di approcciarsi a queste gemme sparse per il mar Egeo vedendole apparire all’orizzonte, con i loro profili dolci e la costa punteggiata di case bianche.
Crociera è anche sinonimo di avventura da vivere senza costrizioni, perché ad ogni tappa si può scendere ed esplorare quel pezzetto di mondo che ci si staglia davanti, senza pensieri.
E’ così che ho potuto scoprire l’incanto delle Cicladi, i loro paesi quieti affacciati sul mare; è in questa occasione che mi sono innamorata di Santorini e dei suoi tramonti, e sempre nella stessa vacanza ho ammirato i mulini di Mikonos che danzano con il vento.
Un mondo di emozioni, colori e sensazioni vissute appieno, senza mai dover pensare a come spostarsi o a come organizzare gli spostamenti successivi, che tra isola ed isola non sempre sono comodi.

Queste immense navi simili a hotel galleggianti hanno anche un altro enorme vantaggio: fanno si che il viaggio a destinazione diventi esso stesso un momento di svago in cui godere di tutte le possibilità che la nave riserva. Basta un veloce check in per salire a bordo e potrete subito dimenticarvi di lunghe attese e code in autostrada e la vacanza potrà subito decollare.

Provate a immaginare l’enorme relax che da la sola idea di non dover pensare a guidare o a noiosi e interminabili cambi su treni e aerei e  l’avere come unico pensiero come impiegare il tempo dividendovi tra bagni di sole e in piscina, passeggiate sul ponte e cene ammirando il mare.
MSC Crociera ha di recente lanciato il video “Continua a scorpire” che ben interpreta queste sensazioni di libertà e avventura che regala la crociera, mostrando come essa non precluda le emozioni forti che accompagnano le vacanze giovanili ma anzi contribuisca a renderle più intense e magiche unendo ad esse il comfort di una nave comoda e piena di opportunità di divertimento e relax, perché l’avventura non deve per forza essere scomoda!


Inizio a raccontarvi il Gargano dalla cosa che più di tutte mi ha affascinata: i trabucchi.
Queste antiche macchine per la pesca sono sparse lungo il tratto di costa che va da Peschici a Vieste. Si tratta di bizzarre costruzioni in pino d’Aleppo sospese sul mare, una sorta di palafitte con bracci sporgenti, un’infinità di corde e al centro una rete, il trabocchetto, da cui il nome della costruzione. L’ ingegnoso funzionamento dei trabucchi permette di pescare da terra: la grande rete sospesa tra le funi viene calata in mare con un sistema di argani e sfrutta le correnti marine per intrappolare il pesce. 
Il grande vantaggio è il poter pescare con qualsiasi condizione atmosferica: il pescatore infatti rimane nel palchetto, la grande piattaforma di legno, senza doversi troppo esporre ai capricci del mare.

I trabucchi hanno origini antiche e pare che a inventarli siano stati i Fenici. A partire dal XIX secolo si sono diffusi nell’area del Gargano dove ancora oggi incorniciano la costa costa con la loro fantasiosa presenza.
Tra Peschici e Vieste ce ne sono quasi una dozzina, molti dei quali accanto alla piattaforma da pesca ospitano dei ristoranti che proprio per l‘incredibile posizione direttamente sopra il mare, sono il posto perfetto per assaggiare piatti di pesce ammirando il panorama: si tratta di locali molto rustici la cui bellezza sta nell’essere completamente integrati con il trabucco, tanto da rappresentarne un prolungamento.
Oltre ai trabucchi sporgenti più grandi, ci sono anche delle semplici piattaforme di legno senza ulteriori sovrastrutture, utilizzate per calare e ritirare le reti da pesca.
Per il nostro itinerario per trabucchi ve ne propongo tre, distribuiti attorno alla costa di Peschici, ognuno dei quali può essere visitato in un bel percorso che segue la strada costiera.


Scendendo da Vieste verso Peschici il primo che vi segnalo è il Ristorante il Trabucco, incastonato nella magnifica baia di Manaccore. Il ristorante è direttamente collegato con il trabucco, aggrappato ad uno sperone di roccia in una posizione a dir poco strepitosa. Per raggiungerlo bisogna seguire la strada secondaria che dalla provinciale scende verso la costa, un susseguirsi di curve che si aprono su panorami divisi tra prati, cielo e mare. Il trabucco si trova al termine della strada che dalla baia di Zaiana risale un piccolo promontorio e poi scende a picco lungo una falesia.
La vista da qui è fantastica, pareti scoscese di roccia che si tuffano in mare, gabbiani che volano in cielo e sullo sfondo la mezzaluna chiara della spiaggia.
La cucina è un tripudio di frutti di mare e pesce alla brace da assaporare respirando l’aria di mare, così vicino che pare di poterlo toccare.
Sarà per la brezza, per il rumore delle onde che si infrangono sui pali di legno che sostengono il trabucco, per le reti colorate e gli strani marchingegni che raccontano gesti antichi, ma qui i piatti sembrano avere un sapore più intenso. Finito di pranzare, è bello indugiare ad osservare l’orizzonte e i gabbiani che volano sopra alla testa disegnando percorsi immaginari.

Lasciato il primo trabucco con ancora negli occhi i colori del paesaggio di Manaccore, si riprende la provinciale verso Peschici che ad ogni curva si apre su nuove baie.
La seconda tappa del percorso è il Trabucco da Mimì, incastonato nella baia di San Nicola. Qui il panorama è ancora di più ampio respiro e spazia dalla bianca Peschici, arroccata sull’alto della scogliera a nord, alla mezzaluna di sabbia chiara della baia di San Nicola. Nel mezzo, dolci promontori dove macchie di fiori colorati danzano con il vento. In questo ambiente così suggestivo sorge il Ristorante da Mimì, collegato al trabucco da un lungo pontile di legno. Di nuovo vanno in scena le specialità di mare, e non potrebbe essere altrimenti in un posto così! Dal ristorante si può prendere il sentiero che scende verso la spiaggia di San Nicola, una delle più estese della zona.

Ripresa la macchina si risale il promontorio su cui sorge Peschici e si ridiscende verso la spiaggia della città, molto bella e frequentata da turisti e locali.
Il terzo trabucco del nostro itinerario si trova poco più in là nel promontorio appena dopo la baia di Peschici, sulla strada verso Rodi Garganico. L’entrata è in corrispondenza di un tornante ed è ben segnalato da un cartello che indica “Trabucco Montepucci“. Una stretta strada scende ripida verso il mare, la cui vista rimane però nascosta per la fitta vegetazione. Arrivati in fondo al piccolo parcheggio, si lascia la macchina e si prosegue a piedi per l’ultimo tratto. D’improvviso davanti agli occhi di spalanca la vista del mare limitato da un lato dall’alta falesia e dall’altro dallo sperone di roccia su cui è appoggiato il trabucco. Il locale si sviluppa alle spalle del trabucco con cui divide parte della terrazza all’aperto. Inutile dire che anche qui la vista è eccezionale, ancora vento, profumo di mare, gabbiani, mare e da un lato la bella Peschici.
Il posto è perfetto per venire ad ammirare il tramonto perché qui si può assistere allo spettacolo del sole che si tuffa nel mare.

Consigli di viaggio

Il B&B Pizzicato si trova a Vico del Gargano, un borgo storico (catalogato Uno dei Borghi più belli d’Italia) arroccato sulla collina che sovrasta la baia di Peschici, a poca distanza dal trabucco Montepucci.
Il B&B offre appartamenti confortevoli e accoglienti, tutti recentemente strutturati, e rappresenta un’ottima base per andare alla scoperta del Gargano.

     


(Read this post in english)

Sebbene sia passato qualche anno da quando ho visitato Malta, ne serbo ancora un ricordo vivo e bellissimo. I colori di quest’isola meravigliosa, dove le tracce della storia millenaria d’Europa si mescolano al respiro d’Africa , mi sono rimasti impressi negli occhi e nella mente in maniera indelebile.
Quando penso a Malta la prima immagine che mi viene in mente sono alte scogliere color miele che si tuffano in un mare blu cobalto, e i vicoli stretti e silenziosi delle sue cittadine.
Grazie alla sua storia e alla sua natura, Malta riesce ad aggiungere interesse ad una vacanza mare e a rendere divertente una vacanza culturale, perché in un solo giorno si può passare da spiagge candide baciate dal sole a città e monumenti che trattengono tra le loro mura secoli di storia.
Ovunque andiate architettura e natura vi accompagneranno in un indissolubile binomio che rende quest’isola speciale. Basta un breve volo dall’Italia per trovarsi immersi nei suoi straordinari panorami 

Più ci ripenso, più la mente si affolla di immagini bellissime legate alle diverse attrazioni di Malta.


Imperdibile La Valletta, uno dei porti naturali più belli del Mediterraneo. Le lunghe vie bordate di alti edifici dove i panni colorati sono stesi ad asciugare al sole ricordano le città del sud Italia, ma la sua straordinaria architettura e archeologia raccontano una storia di popoli e dominazioni. Seducente come poche, La Valletta offre cultura, storia e un pizzico di mistero, grazie alle figure dei mitici Cavalieri di Malta che costruirono la città e delle civiltà che la abitarono.
La cinta muraria de La Valletta è ancora oggi la più grande del Mediterraneo, un’opera di fortificazione immensa che protesse la città dagli assedi.
La Con-Cattedrale di San Giovanni è un altro emblema di La Valletta, la splendida chiesa dove i Cavalieri venivano insigniti del proprio titolo: un tripudio di decorazioni barocche, pietre scolpite e dipinti.

Se La Valletta brulica di vita e di movimento ad ogni ora del giorno, grazie al suo porto e ai ristoranti e caffè che ne animano piazze e vie, Mdina, l’antica capitale di Malta, è immersa nel silenzio, tanto da essere chiamata “La città silenziosa”. Di Mdina ricordo le alte mura difensive che racchiudono il borgo medievale e i vicoli immersi nella quiete tra cui camminare senza fretta, ammirando i negozi e le botteghe artigiane. La città sorge su un promontorio al centro di Malta e dai suoi bastioni si apre un panorama straordinario su tutta l’isola.

E poi ricordo le spiagge, tante, colorate e bellissime, alcune frequentate e conosciute, altre baie solitarie fuori dai tragitti turistici dove godere in solitudine dello scenario naturale. La Golden Bay, di sabbia soffice e calda, o Gnejna Bay, circondata da alte scogliere di rocce candide; la spettacolare Peter’s Pool, una scogliera lontana da tutto, immersa in uno stupendo scenario, che racchiude una piscina naturale di acqua color smeraldo. Ed Imgiebah, sulla costa orientale, difficile da raggiungere ma bellissima con la sabbia ambrata che si tuffa nel mare di mille sfumature d’azzurro.
Malta è un piccolo arcipelago che include anche l’isola di Gozo, con le sue tante spiagge e i piccoli villaggi di pescatori, e la piccola Comino, meta di itinerari naturalistici.
Gozo in particolare, la seconda per estensione dopo Malta, ha anche un interessante capoluogo, Rabat (in arabo e Victoria in maltese): dominata dalla fortezza della Citadel, da cui ammirare il panorama tutt’intorno, è una città ricca di monumenti storici come la Chiesa Santuario di Ta’ Pinu.
Comino è invece disabitata ma frequentata da molti turisti che vengono a percorrere i sentieri che l’attraversano. Sia Gozo che Comino offrono altrettante spiagge e ambienti naturali unici, immersi nella macchia mediterranea e affacciati su un mare cristallino.
Il modo migliore per vedere la costa è da una barca, potendo così arrivare ai punti più spettacolari. A Gozo si trova la magnifica Dwejra Bay con la Finestra Azzurra: un arco naturale di rocce creato da fenomeni geologici di milioni di anni oggi divenuto l’icona più famosa delle isole maltesi. 
A Comino invece si può arrivare alla Blue Lagoon, uno stretto canale che colpisce per l’azzurro intenso delle sue acque.

Un’altra immagine che serbo di Malta è quella delle sue barche multicolore, le Luzzu. Queste imbarcazioni da pesca tradizionali sono tipiche dell’arcipelago maltese e rallegrano i piccoli porticcioli con i loro vivaci colori giallo, rosso, verde e blu. Sulla prua vengono dipinti due occhi che ricordano le decorazioni delle antiche navi fenicie e greche, segno dell’indissolubile legame di Malta con il passato.
Bellissimi anche i tanti piccoli borghi marinai sparsi per le isole, veri gioielli di folklore locale dove il tempo sembra essersi fermato. Godetevi un mercato di paese gironzolando tra i banchi ricoperti di pizzi e merletti mentre nel porticciolo i pescatori scaricano il pesce della giornata. Sono certa che questa resterà anche per voi una delle immagini più belle di Malta, un’isola allegra e vivace che offre mare, storia, cultura e tradizione.


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi