Spiagge della Malesia

Come travel blogger e viaggiatrice mi viene spesso chiesto consiglio su mete per la luna di miele. La risposta è quantomai complessa perché il viaggio di nozze è unico e speciale e la scelta della destinazione dipende da molti fattori, in primis le attitudini ed i gusti degli sposi. 
Per quanto sia una sostenitrice dei viaggi che abbinano natura e cultura, relax e scoperta dei luoghi dove ci si trova, non sempre questa tipologia di viaggio si rivela quella giusta per la luna di miele, non solo perché non tutti amano i continui spostamenti, ma anche perché spesso gli sposi arrivano stanchi alla fatidica data ed la luna di miele diventa un momento di riposo dove ritemprarsi e ricaricare le pile.

Malaysia: quando il viaggio da sogno diventa realtà

Nel suggerire una meta per il viaggio di nozze spesso propongo l’Estremo Oriente, sia per il fascino esotico che questa parte d’Asia esercita sui viaggiatori, sia per la sicurezza che garantisce: i paesi di Indocina ed Estremo Oriente sono tra i più sicuri del mondo e questo, assieme al basso costo della vita, è un aspetto da non sottovalutare.
Tra tutti i paesi dell’Indocina, quello più adatto alla luna di miele penso sia la Malaysia, forte di tante meravigliose spiagge ed una miriade di isole ed isolette che per bellezza naturale poco o nulla hanno da invidiare alle più blasonate Maldive o Seychelles.
Natura rigogliosa, spiagge con sabbia fine come il borotalco ed un mare abitato da infinite specie di pesci tropicali sono gli ingredienti di una vacanza mare in Malaysia. 
A questo si abbina un’offerta ricettiva in continua crescita, con resort e hotel di lusso che fanno impallidire le strutture occidentali in quanto a sontuosità, sfarzo ed eleganza. Il tutto considerando che qui i prezzi anche dei resort di fascia alta sono notevolmente inferiori a strutture europee di pari livello.
Con questa combinazione di fattori, si capisce come la Malaysia possa di fatto trasformarsi nel nuovo Eden per i novelli sposi!

Un’isola per ogni desiderio

Pangkor Island
Pangkor Island
Al largo delle coste malaysiane si trovano moltissime isole ed arcipelaghi su cui sorgono idilliaci resort immersi nella natura e bagnati da un mare cristallino. Le isole più esclusive sono private e di proprietà dell’unico resort che vi sorge, garantendo privacy e atmosfere raccolte che si sposano a meraviglia con la luna di miele! 
Un esempio è l’isola di Pangkor, situata ad appena tre miglia dalla costa occidentale malese: un angolo di paradiso dove ritrovare quiete e serenità coccolati nell’unico resort che vi sorge, una lussuosa struttura in grado di garantire il massimo confort. Il resort occupa solo una minima parte dell’isola, lasciando ampio spazio alla natura che qui è rigogliosa ed incontaminata. I bungalow sono immersi nella vegetazione, regalando quiete e massima privacy agli occupanti. 
Pangkor Island non è che uno dei tanti esempi di isole che le coste malesi offrono, paradisi incantati che aspettano solo di regalare giorni indimenticabili.

Non solo mare ma anche cultura e tradizione

Christ Church Malacca
Christ Church Malacca
La Malaysia si rivela la meta perfetta per la luna di miele non solo per le sue spiagge da sogno ma anche per le sue città che offrono l’opportunità di conoscere la cultura e le tradizioni del paese.
Ogni viaggio non può che iniziare dall’esotica capitale Kuala Lumpur, che pur avendo perso i tratti più marcatamente asiatici, si rivela una meta interessante ed anche un’ottima opportunità di shopping grazie agli immensi e lussuosi centri commerciali, vere mecche di moda e design.
Per chi vuole conoscere la Malaysia più tradizionale,  la meta è Malacca, città storica ad appena due ore di viaggio dalla capitale. Il centro storico risale al XVI secolo con importanti edifici coloniali risalenti all’epoca della colonizzazione portoghese. La rossa e coloratissima Christ Church, altro simbolo di Malacca, fu invece realizzata in stile coloniale olandese. E’ questo strano mix tra stile asiatico e coloniale a rendere Malacca unica nel suo genere, custode del passato del paese ma anche specchio di tradizioni locali che perdurano nel tempo.

Un matrimonio indimenticabile

Dalani
Con un viaggio di nozze così che unisce spiagge tropicali e l’incontro con una cultura lontana ed esotica, potrete davvero realizzare un matrimonio da favola sia prima, con infiniti dettagli e particolari che renderanno la cerimonia speciale, che dopo, con una luna di miele che coronerà il vostro sogno a due e vi lascerà negli occhi e nel cuore il ricordo di posti indimenticabili e atmosfere estatiche.


La Malesia è una destinazione di viaggio ancora poco conosciuta in Italia ma che rappresenta un meta straordinaria per chi vuole una vacanza all’insegna della natura. Il paese ospita infatti un’eccezionale varietà di flora e fauna oltre a fondali marini tra i più famosi e rinomati al mondo.
Se da un lato in paese non offre mete storiche paragonabili a quelle di altri paese asiatici, pur contando graziose cittadine ricche di storia come Malakka e Penang, dal punto di vista naturalistico è invece in grado di offrire una vacanza a cinque stelle, potendo contare su distese di foreste primordiali, meravigliosi parchi nazionali brulicanti di una straordinaria biodiversità e grandi sistemi fluviali lungo i quali vivono numerose specie animali.
Prima di immergersi in questo straordinario territorio, tappa obbligata è la capitale Kuala Lumpur, città dal nome esotico che ben interpreta il ruolo di moderna capitale del paese, il cui profilo è segnato da numerosi grattacieli di vetro e acciaio, primi tra tutti le famose Petronas Towers.
KL, come viene familiarmente chiamata, pur non sfoggiando scintillanti pagode dorate come altre capitali asiatiche, è comunque una meta piacevole che mostra il volto più moderno e futuristico del paese, dove mercati tradizionali convivono con lussuosissimi mall che ospitano le boutique delle griffe più famose del pianeta.
Dedicati due o tre giorni alla capitale, basta un volo interno di poche ore per raggiungere santuari della natura. La scelta è vasta e risponde alle più svariate esigenze.
Per chi vuole fare un salto nel tempo all’epoca della dominazione inglese, una visita alle Cameron Highlands rappresenta la mete ideale dove poter ammirare gli ordinati terrazzamenti della coltivazioni di the, nelle cui dolci e sinuose colline sorgono numerosi e splendidi resort dove è d’obbligo sorseggiare un the ammirando il paesaggio, in un perfetto connubio tra stile inglese e l’ atmosfera esotica del luogo.
Per chi invece preferisce addentrarsi nella foresta pluviale, la scelta è ampia. Oltre al Taman Negara, nella Malesia Peninsulare, il Borneo Malese ospita diversi parchi nazionali che offrono la possibilità di fare trekking di vari livelli, da quelli per principianti ai più impegnativi. Nel Sarawak spicca il Bako National Park, a pochi km dalla capitale dello stato, Kuching, dove si respira l’aria della vecchia Indocina.
Sempre nel Sarawak il Mulu National Park è un santuario della natura immerso nell’intrico della foresta pluviale tanto da poter essere raggiunto solo in aereo, non esistendo strade di collegamento tra questa zona e le città costiera di Miri.
Anche il Sabah, l’altro stato malese del Borneo, offre numerose possibilità di ammirare la straordinaria biodiversità di flora e fauna di questo angolo di mondo, con parchi ricchi di piante e fuori oltre che di animali, con specie che si possono incontrare solamente qui, come le scimmie nasiche o gli oranghi, con i quali si può avere un incontro ravvicinato nel centro di riabilitazione di Sepilok, vicino a Sandakan.
Il Sabah è una regione ricca anche di fiumi, come il Kinabatangan, lungo le cui sponde si possono avvistare elefanti, coccodrilli, scimmie e numerose specie di uccelli.
Ma la Malesia ha paradisi da offrire anche per gli amanti delle spiagge e per i divers!

Tra le isole della Malesia peninsulare, lungo il versante orientale spiccano le Parenthian, piccole gemme orlate da acque cristalline che nascondo una straordinaria fauna marina, paradiso per divers e snorklers; Redang, altro gioiello sopra e sotto l’acqua; o ancora la famosa Tioman, dall’aria vagamente polinesiana, o le piccole isole a sud di Tioman, come Sibu e Besar. E se pensate che in Malesia ci siano solo sistemazioni spartane, vi sbagliate. Molte isole offrono resort a cinque stelle, veri e propri paradisi in stile occidentale incastonati tra le rigogliosa vegetazione e le acque cristalline di queste isole incantante. Numerosi sono anche i resort con bungalow sull’acqua, simili a quelli più famosi della Maldive; questi si trovano sopratutto nel Borneo, nel Sabah nell’arcipelago di Semporna, un gruppo di isole circondate da acque smeraldine meta ideale sopratutto per i divers; l’isola di Sipadan, facente parte di questo arcipelago, è infatti considerata uno dei siti dive più prestigiosi al mondo, dove, tra le tante specie marine, è possibile nuotare con le tartarughe!

Un soggiorno in queste isole, a meno che non siate disposti ad alloggiare in spartani bungalow, vi mostrerà come la Malesia possa essere anche una meta di lusso, pur risultando sempre più economica di Maldive o Seychelles. Ma vi assicuro che i panorami non hanno nulla da invidiare alle sorelle più blasonate!
La Malesia è una terra eccezionale, affrettatevi a scoprirla!
Guida al viaggio
Come arrivare: Emitates offre comodi collegamenti a Kl con scalo a Dubai, che può rappresentare anche un interessante stop over!
Spostamenti interni: visto le distanze notevoli, conviene spostarsi con i voli interni, numerosi e molto economici se prenotati in anticipo. Tra le compagnie, oltre a Malesyan Airlines, più costosa, c’è  Air Asia, una delle migliori low cost in assoluto, che copre tutto i territorio malese con prezzi veramente competitivi. Nel Borneo opera anche MAS Wings, un distaccamento di Malesyan Airline, ma spesso risulta più conveneinte Air Asia.
Pernottamento: a seconda della destinazione ci sono diversi livelli di hotel, per tutte le tasche. Scandagliate internet per trovare quelli più adatti o voi o scrivetemi per avere consigli!
Se vuoi approfondire la conoscenza del Borneo, puoi leggere il mio libro “Borneo. Il Canto della giungla” (Versante Est – 2017). Clicca sul link del titolo per trovare gli store dove acquistarlo 


© silviaromio.altervista.org
An unspoilt paradise, Radang is a tropical island in Peninsular Malaysia still untouched by the mass tourism; most of the tourists come from Kuala Lumpur for a week-end escape to relax and enjoy its amazing nature and the beauty of the marine environment, which is part of a protected park. A few metres deep, a true paradise opens up to the lucky snorkelers, who can enjoy of countless multicolours fishes and an amaizing coral reef!
All resorts on the island offer guided snorkelling or diving trips as part of the vacation package, renting the equipment to safely experience the marine life and taking tourists to the most beautiful bays and sites around the island.

© silviaromio.altervista.org
Marine Park Centre is the most popular  snorkelling site on a close island; it can be overcrowded with tourists in the high season and week-ends, yet it offers an unforgettable snorkelling experience: this site has the largest concentration of  fishes of the area probably due to the fact that many visitors feed them; it’s amazing to stand still in the water surrounded by hundreds of fishes waiting for food handouts!
For those who prefer sunbathing, Redang offers incredible white beaches  where to rest enjoying the tropical view and, just a few steps from the main beach, there’s a delimited area dedicated to snorkelling. You just have to dive into the clear water to experience the incredible beauty of the marine life!
How to reach the island and where to stay
Redang is easy to reach thanks to the many connections possibilities from ferries to private boats to the daily flights of Berjaya Airlines from KL (the old airport close to the city).
There are 13 resorts at Redang to suit every budget and preference, ranging from budget resorts to 5 star resorts, for a complete list please have a look here.


L’isola di Langkawi è la maggiore dell’arcipelago omonimo situato al largo della costa occidentale della Malaysia. E’ la meta ideale per una vacanza mare, con spiagge bianche ed acqua color turchese, ma è bello anche noleggiare un motorino ed esplorare l’isola all’interno, dove si estende una rigogliosa vegetazione tropicale.

E’ una meta molto gettonata dal turismo occidentale per la presenza di numerosi resort gestiti da tour operator internazionali, ma è facile trovare anche sistemazioni molto carine in stile malesiano.
Come arrivare: con Airasia si può volare direttamente da Singapore; la compagnia ha voli diretti da diverse località della Malaisia e da Singapore.
Alloggio : Sunset Resort Langkawi  http://www.sungroup-langkawi.com/sunset/.
Uno splendido resort in stile malese dove trascorrere qualche gironi in completo relax, lontano dai circuiti dei tour operator ma con clientela giovane ed internazionale;il resort è a conduzione femminile, tutto il personale è molto simpatico e disponibile; i bungalows, puliti ed arredati con mobilio ed oggettistica di artigianato locale, sono armonicamente inseriti nel lussureggiante giardino tropicale. Consiglio la stanza Sunset I con un ampio e luminoso bagno. Il resort offre una bella spiaggia e tranquilla privata con sdraio a disposizione degli ospiti e un patio dove vengono servite le colazioni. Comodamente raggiungibile dalla spiaggia dell’hotel c’è un bar che serve piatti internazionali, ideale per il pranzo e la cena.
Il Resort si trova sulla via principale dalla spiaggia principale di Pantai Cenang con numerosi ristoranti e bar.


Un paradiso incontaminato, Redang è un’isola non ancora toccata dal turismo di massa, frequentata principalmente da malesi residenti a KL che si concedono un week.end di mare. L’isola offre dei fondali sottomarini spettacolari! Pochi metri sott’acqua si spalanca un vero e proprio acquario con pesci multicolore e meravigliosi coralli. Tutti i resort offrono uscite sub e snorkling, consiglio vivamente di parteciparvi perché vi portano in isole e spiagge altrimenti non raggiungibili, ma per chi preferisce rimanere in spiaggia è possibile comunque godere dei fondali immergendosi in una zona delimitata in un’estremità della spiaggia.
Un vero e proprio paradiso terrestre!
Come arrivare: Berjaya Airlines da KL (il vecchio areoporto più vicino alla città), prenotate i biglietti dal sito per tempo per spuntare tariffe veramente ottime!

Alloggio:  Laguna Redang Island Resort (nella foto accanto) (http://www.lagunaredang.com.my/) frontespiaggia, con una clientela più internazionale. Si può prenotare on-line direttamente dal sito dell’hotel. Tutti i resort offrono il servizio taxi + barca dall’aeroporto. Lungo la stessa spiaggia ci sono numerosi altri Resort a prezzi più economici, per info e costi visitate il sito http://www.redangisland.com/resorts.htm 


 

Moderna e cosmopolita, Kuala Lumpur incarna il mix di culture e religioni che compone la sua popolazione, mostrando un volto moderno misto ad con una spiccata nota esotica che si ritrova nei palazzi moreschi, nel caos dei mercati locali, nel clima, caldo e umido tutto l’anno, e nella cucina che spazia dai speziati sapori asiatici ai cibi più occidentali. A KL ce n’è veramente per tutti i gusti!
KL Hightlights :

  • Le meravigliose Petronas Tower, maestose di giorno e fantastiche quando illuminate di notte, sono il simbolo della città. Le Torri fanno parte del KLCC, un centro congressi che vanta anche un bel centro commerciale, dove consiglio di fare un giretto! Al piano terra del centro congressi c’è la segreteria che distribuisce biglietti gratis per salire allo Skybridge; vengono distribuiti ogni mattina dalle 8.00 in numero limitato, quindi consiglio di prendersi per tempo e mettersi in fila dalla mattina presto per essere certi di accaparrarsi un biglietto. Questo è l’unico modo per salire, non ci sono biglietti in vendita. (Indirizzo web: www.petronas.com.my) .Sul resto del centro congressi c’è una bella piazza adornata da una fontana dove verso sera vengono fatti dei giochi d’acqua. Una delle migliori viste delle torri si gode dal Palazzo della Musica che si può raggiungere dal giardino de KLCC
  • Il cuore si KL è Merdeka Square, contornata dal meraviglioso Palazzo del Sultano in stile moresco, sovrastato dalla Torre dell’Orologio. Un edificio decisamente pittoresco che contribuisce a creare quel particolare stile esotico che contraddistingue la città. Durante il periodo coloniale in questa piazza venivano disputate partite di cricket, ma ha anche un grande significato simbolico perché è qui che venne dichiarata l’indipendenza nel 1957. 
  • Per godere di una vista panoramica della città andate alla Menara KL Tower, una delle torri per telecomunicazioni più alte del mondo. Pagando il biglietto si può prendere l’ascensore che porta alla terrazza panoramica. Orari: 09:00 – 22:00  www.menarakl.com.my
  • Per acquistare oggetti di artigianato locale consiglio una visita al Central market, raggiungibile con la Monorail, che vale una visita anche solo per vedere il colorato edificio coloniale che lo ospita. All’interno vi si trovano una grande varietà di oggetti e souvenir, molti dei quali fatti a mano da artisti malesi.
  • Per lo shopping, a KL non avrete che l’imbarazzo della scelta! Da eleganti e moderni centri commerciale (consiglio il Pavillion con all’esterno dei bei pub molto frequentati la sera da giovani malesi e turisti) alle bancarelle dei mercati cinese dove si può rimediare ogni genere di falso, dalle borse griffate agli orologi, persino alle scarpe. Parola d’ordine: contrattare! Ma attenzione, la qualità è generalmente molto scarsa!
GUIDA AL VIAGGIO
 
Alloggio: consiglio il Novotel, prenotabile sul sito accor.com che offre la doppia opzione di tariffe prepagate e non. Ovviamente le prepagate costano meno ma in caso di rinuncia si perde l’interno importo pagato.
Arrivare in città: L’areoporto di KL dista ben 70 km dal centro città, c’è un servizio di autobus pubblici molto comodi ed economici ma se arrivate di sera consiglio in taxi; trovate la centrale di riserva direttamente all’uscita dalla zona arrivi dove si pre-paga (ca. 15 euro), vi consegnano poi un voucher con l’indirizzo del vs hotel da consegnare al primo autista libero nella fila taxi all’esterno.
Muoversi in città:  Kl dispone di vari servizio di trasporto su rotaia che permettono di girare la città comodamente. Su tutti consiglio la pratica ed economica Monorail, una rotaia sopraelevata che, seppur deturpando il paesaggio urbano, risulta molto comoda per raggiungere i punti più interessanti. Consigliata anche per un giro panoramico dall’alto della città! I biglietti si acquistano ai distributori delle stazioni.

La Malaysia è ancora una destinazione turistica poco conosciuta nel nostro paese e proprio per questo vale la pena prenderla in considerazione. Multietnico e moderno, con reminiscenze del periodo coloniale britannico rintracciabile in alcuni edifici ed usanze (in Malaysia si può degustare il tipoco cream team britannico!), il paese offre una varietà di destinazioni, dalla metropoli alle piccole cittadine ricche di templi ed edifici storici-coloniali, ma la grande rivelazione sono le sue favolose isole che nulla hanno da invidiare ad altri paradisi tropicali più conosciuti (e più cari!).
Itinerario suggerito:  Kuala Lumpur– Isola di Redang –  Singapore Langkawi– 

Per partire: tra le varie compagnie che servono questa tratta consiglio Emirates, che ha un comodo volo (da Venezia) con scalo a Dubai dove si può pensare di fare uno stop-over per vedere la città!
Documenti: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Nessun visto per soggiorni turistici inferiori a 3 mesi
Fuso orario: 7 ore avanti rispetto all’Italia
Quando andareIn Malaysia il clima caldo è umido durante tutto l’anno e quindi troverete sole e caldo in abbondanza in qualsiasi momento decidiate di visitarla. per i soggiorni mare meglio evitare il periodo delle piogge (da novembre a gennaio)
Voli interni: Airasia acquisto on line su sito: airasia.com
Per volare a Redang: Berjaya berjaya-air.com
Prenotate tutti i voli per tempo per accaparrarvi i biglietti più economici!
Budget: Anche se non più ai livelli di qualche decennio fa, la Malaysia resta per una destinazione estremamente economica, a patto di prenotare le strutture ed i servizio direttamente.

Per i pasti si può spendere da pochi euro nei bar più semplici ad un prezzo medio di 15€ in un ristorante.


Mete:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi