Aurora boreale

L’inverno è una stagione bellissima per viaggiare e dicembre in particolare offre numerose occasioni per vivere le atmosfere natalizie. Seguitemi in questo viaggio tra le destinazioni europee più belle dove assaporare la magia del Natale alle porte.

Quando arriva l’inverno molti viaggiatori sognano mete esotiche per sfuggire al freddo e ritrovare l’estate. Ma proprio la stagione fredda, con i suoi candidi paesaggi innevati, è invece una cornice meravigliosa per una vacanza da sogno. Ci sono destinazioni che offrono scenari idilliaci e città che, addobbate a festa per il Natale, diventano delle vere e proprie gemme da scoprire.
Ecco le mie destinazioni invernali preferite.

1. Zell am See, Austria

Zell am See in inverno
Il lago ghiacciato a Zell am See
Questo incantevole borgo austriaco è la destinazione perfetta per una fuga d’inverno. Affacciato su un magnifico lago alpino, offre un paesaggio rilassante in tutte le stagione e in particolare in inverno, quando le montagne tutt’intorno si coprono di neve e il bianco avvolge ogni cosa.
Immaginate di soggiornare in uno dei tanti graziosi hotel in stile baita, avvolti in una coperta calda di fronte a un camino scoppiettante. Non vi viene voglia di partire subito?
Per chi ama sciare, il ghiacciaio Kitzsteinhorn e la cima Schmittenhöhe offrono 140 chilometri di piste e più di 50 impianti di risalita. Dalla stazione panoramica più alta del ghiacciaio, la Gipfelwelt a 3000 metri di altezza, si gode di una spettacolare vista su 30 cime alpine. Vi sembrerà di toccare il cielo!

2. Le isole Svalbard e l’aurora boreale

Isole Svalbard aurora boreale
Il cielo delle Svalbard rischiarato dall’aurora boreale

Circondate dell’Oceano Artico, le Isole Svalbard in Norvegia sono senza dubbio la meta perfetta per chi vuole vivere l’essenza del paesaggio invernale. Le escursioni che si possono fare per scoprire questa natura spettacolare sono molte, da un giro in motoslitta a una corsa su slitta trainata da cani. Ma l’esperienza più sensazionale da fare al Polo Nord, e il motivo che spinge sempre più viaggiatori in queste terre estreme, è la possibilità di vedere l’aurora boreale. L’inizio dell’inverno è uno dei periodi migliori per assistere a questo meraviglioso fenomeno naturale, che vale da solo il viaggio alle Svalbard.

Leggi anche: Alla scoperta delle Isole Svalbard

3. Shopping natalizio a Stoccolma

stoccolma
Una splendida vista dall’acqua sul centro di Stoccolma
Classica e al contempo moderna, Stoccolma incarna la metropoli moderna, tecnologica ma al contempo attenta all’ambiente. Quartieri storici si affiancano ad aree moderne, frutto di un’attenta riqualificazione urbana che sfrutta spazi abbandonati trasformandoli in centri polivalenti.
Per le feste natalizie Stoccolma sfodera la sua veste più charme. Il clima tipicamente invernale, la neve che spesso cade proprio a dicembre, gli addobbi e le magnifiche viste sull’acqua rendono la città la cornice perfetta per lo shopping natalizio. La Città Vecchia in particolare è la zona ideale per curiosare tra vetrine e bancarelle, con qualche dolce sosta in uno dei tanti caffè.

Leggi anche: Visitare Stoccolma, guida pratica alla città


4. La Blue Lagoon in Islanda

Blue Lagoon Islanda
La vasca fumante della Blue Lagoon- credits bluelagoon.com
Se volete regalarvi una vacanza invernale da sogno all’insegna del relax totale, la Laguna Blu in Islanda è la vostra meta! Si tratta di un’ampia area geotermale a circa 40 km dalla capitale Reykjavík, sulla penisola Reykjanes. E’ possibile accedervi in giornata o soggiornare nell’hotel e centro benessere situato direttamente sulla laguna. I biglietti di ingresso giornalieri partono da 40€ a persona, un piccolo prezzo comparato all’esperienza che si può fare. Acque color turchese a una temperatura costante di 37°-39°, circondate dal paesaggio candido islandese invernale: un vero sogno! Oltre che un piacere, un bagno nella Laguna Blu è anche un toccasana per il corpo. Le acque termali sono ricche di zolfo e silicio, utili per la cura delle malattie della pelle.

5. Bratislava, una perla nascosta

Il castello di Bratislava
Il castello di Bratislava
Termino questa carrellata delle più belle destinazioni invernali in Europa con una perla: Bratislava. La capitale della Slovacchia viene spesso definita la Piccola Vienna.
Il centro storico cittadino è un compatto labirinto di viuzze acciottolate dominate dal bianco castello. Durate le feste, Bratislava incarna l’autentico spirito natalizio dell’est Europa. Le piazze principali si riempiono di bancarelle e addobbi e l’aria i carica dei profumi delle specialità gastronomiche. Lo stesso mercatino natalizio di Bratislava è uno dei più famosi del centro-est Europa, paragonato per atmosfera e bellezza a quello di Vienna.

Val Ridanna

La Val Ridanna è un piccolo angolo di mondo alpino che si estende da Vipiteno a Masseria, 18 chilometri di pittoreschi paesaggi nel cuore delle Alpi. Un paradiso non sono per gli amanti dello sport ma anche per chi della montagna vuole vivere la storia, la cultura ed il folclore.

Ogni stagione è quella giusta

Non c’è luogo migliore della montagna per assistere allo spettacolo del divenire delle stagioni. La meraviglia di vedere uno stesso paesaggio mutare colori con il cambio dei mesi è qualcosa di indescrivibile. Il manto verde dei prati che d’estate brillano all’intensa luce del sole, d’autunno diventa un sontuoso tappeto dai caldi toni del rosso che presto viene coperto dal candido mantello della neve. La Val Ridanna, con i suoi pascoli e boschi, è un palcoscenico privilegiato per assistere al cambio stagione, per questo ogni momento è perfetto per visitarla.
In estate la valle offre infinite possibilità di camminate ed escursioni a tutti i livelli. Una moderna funivia porta da Vipiteno centro fino al Monte Cavallo da dove si può proseguire lungo l’Alta Via della Val Ridanna. Oppure si può scegliere di partire da Mareta per assaporare la tranquillità del bosco e approfittare di una delle malghe lungo il sentiero che propongono i sapori locali. 
In inverno la valle si trasforma in un paradiso per gli amanti dello sci: 30 km di piste a cui si aggiungono quelle del vicino Monte Cavallo e del comprensorio di Ladurno; anche chi pratica sci da fondo troverà un’ampia scelta di percorsi, con bellissime piste che si snodano tra boschi e pascoli imbiancati. 
In Val Ridanna vi è anche una lunga tradizione di slittino, un tempo usato come mezzo di trasporto per fieno e legna. Alcuni dei vecchi tracciati sono oggi stati trasformati in piste da slittino mozzafiato che attraversando boschi e valli regalano momenti di puro divertimento sia ad adulti che bambini. Per gli spiriti più temerari, la pista Ridanna-Maiern di oltre 6 chilometri rappresenta una stimolante sfida!

Settembre in Val Ridanna

Val Ridanna
A settembre la vacanza in Val Ridanna continua, offrendo numerose possibilità di respirare l’aria di fine estate e assistere al graduale mutare del paesaggio con l’avvicinarsi dell’autunno.
Passeggiate a piedi, a cavallo o in mountain bike fanno da contorno ad attività che portano alla scoperta dell’antica storia della valle, un tempo luogo di estrazione di preziosi minerali come argento, piombo e zinco. Le miniere di Monteneve, che fino al 1985 diedero lavoro ad eserciti di minatori, sono oggi un museo che racconta 800 anni di attività mineraria descrivendo le tecniche d’estrazione e di trasporto impiegate sin dal Medioevo e i macchinari originali, oggi ancora funzionanti ed attivati a scopo dimostrativo durante le visite. Gli esaurienti tour all’interno della miniera, adatti anche ai bambini, consentono di farsi un’idea precisa della dura vita dei minatori e delle condizioni di lavoro nel sottosuolo, tra buio e umidità.

Dove alloggiare in Val Ridanna

Hotel Sonklarhof a Ridanna
L’Hotel Sonklarhof a Ridanna, vicino a Vipiteno, è il luogo perfetto per vivere la Valle a 360° e respirarne l’armonia e la pace che vi regnano. Immerso tra idilliaci paesaggi montani, l’hotel offre un’atmosfera tranquilla e rigenerante accompagnata dalla gentilezza e cordialità dello staff. Durante il soggiorno si può approfittare delle tante escursioni nella natura ma anche del favoloso centro benessere dell’hotel, 3 piani di puro relax in un percorso scandito da piscina, sauna, bagni di vapore aromatici, cascate d’acqua, idromassaggi, trattamenti cosmetici e terapeutici che contribuiscono a ristabilire l’armonia tra corpo e mente. 
Anche le camere, tutte arredate in legno nel tipico stile alpino, garantiscono quiete e comfort totali, con morbidi letti e viste panoramiche sulle cime circostanti. 
Imperdibile anche il ristorante, uno spazio caldo e accogliente arredato con grande attenzione, dove la cucina tradizionale tirolese incontra il gusto mediterraneo, proponendo ogni giorno delizie per il palato: una sinfonia di sapori che si accorda con l’armonia di sensi che tutta la Val Ridanna offre, in ogni periodo dell’anno.

Per info e prenotazioni

Hotel Benessere Sonklarhof
Ridanna – Dorf 16
39040 Ridanna – Sterzing
Tel: 0039 0472 656212
Email: sonklarhof@web.de

Hotel Sonklarhof a Ridanna

Hotel Sonklarhof a Ridanna

Seefeld

Immerso negli spettacolari paesaggi delle Alpi austriache tra maestose cime e valli dove l’aria profuma di muschio, l’Hotel Tyrol Alpenhof a Seefeld accoglie gli ospiti nel tepore di ambienti nel più classico stile tirolese, solleticando i sensi con rilassanti bagni di vapore e i sapori della tradizione gastronomica locale

La magia del Tirolo

Hotel Tyrol Alpenhof
L’Hotel Tyrol Alpenhof conquista al primo sguardo, complice il classico ed accogliente stile tirolese che caratterizza interni ed esterni. Graziosi balconi fioriti, il fuoco scoppiettante nel caminetto, la luce guizzante delle candele accese sui tavoli, morbidi divani e tappezzerie dai colori caldi.: tutto all’hotel Tyrol ha il sapore romantico della montagna, dell’aria salubre che riempie i polmoni di profumi ed energia e di orizzonti maestosi che contengono la promessa di emozioni indimenticabili.


Camere e suite

Camere Hotel Tyrol Alpenhof
Ambienti luminosi che profumano di legno di cembro, arredi in stile tirolese che creano un atmosfera calda ed accogliente: sono queste le caratteristiche delle camere dell’hotel Tyrol Alpenhof, perfette per trascorrere una vacanza piacevole e rilassante a Seefeld. Tutte le stanze sono dotate dei migliori comfort: Wi-fi gratuito, TV Sat, cassaforte, minibar. Optate per le camere con balcone, per regalarvi ogni mattina un risveglio al cospetto del grandioso panorama delle Alpi austriache. 

Relax con vista sulle Alpi

Hotel Tyrol Alpenhof
Dopo una passeggiata tra verdi vallate o di una giornata con gli sci ai piedi, niente di meglio che rilassarsi con una sauna calda o un tuffo in piscina, per recuperare energia e allentare le tensioni muscolari. L’hotel Tyrol Alpenhof vanta un centro wellness d’avanguardia dotato di sauna, bagno turco, idromassaggi d’acqua, docce emozionali e percorso Kneipp. Il centro offre inoltre massaggi e trattamenti specifici e personalizzati.
La potenza distensiva dei maestosi paesaggi alpini, che dispensano pace e tranquillità, unita al potere terapeutico dei trattamenti wellness rende una vacanza all’hotel Tyrol Alpenhof di Seefeld un vero toccasana per la salute ed un importante momento rigenerativo per ristabilire il delicato equilibrio psico-fisico.


Gastronomia per tutti i gusti

Stube La Frasca
Che abbiate voglia di assaggiare i piatti tradizionali tirolesi o di una pizza, all’hotel Tyrol non dovrete scegliere!
La Stube La Frasca serve piatti tirolesi in un’atmosfera calda ed intima. Ingredienti freschissimi e di altissima qualità ed ottimi vini sono gli elementi perfetti per farvi vivere serate indimenticabili all’insegna dei sapori del Tirolo.
La Pizzeria Alpenhof trasferisce la passione e l’attenzione alla gastronomia di qualità alla pizza, con un menu fantasioso e vario che non deluderà i fan della pizza.
Tra gli hotel a Seefeld con ristorante, il Tyrol Alpenhof è tra i più famosi ed apprezzati grazie al ricco menu che accosta alla cucina tirolese più classica piatti italiani ed internazionali.

La località: Seefeld, gioiello del Tirolo

Seefeld Austria
Seefeld è un gioiello tirolese incastonato tra immensi panorami che sfumano nei profili delle cime alpine ed un grazioso ed accogliente centro urbano, con case dalle facciate affrescate e dai balconi fioriti.
Tra le architetture più apprezzate vi è il Santuario Barocco di Heilig Kreuz, risalente al 1629, immortalato in molte foto che ne ritraggono l’incantevole cupola stagliarsi sullo scenario circostante, tra prati, boschi e alte vette a definirne lo sfondo.
Tutti gli elementi urbani concorrono a creare un’atmosfera di armonia e serenità, e basta una semplice passeggiata per il tranquillo centro cittadino, dove la rassicurante vista sulle montagne accompagna ogni passo, per assaporare tutta la quieta bellezza del luogo, un vero balsamo per gli occhi e la mente.

Attività

Seefeld Austria
Apprezzata meta per gli sport invernali, Seefeld non è solo il paradiso degli sciatori ma propone mille altre declinazioni di divertimento sulla neve: l’Olympia Region di Seefeld offre chilometri di piste da discesa di ogni livello e ben 280 km di piste da fondo, due trampolini di salto con gli sci, ma anche piste di slittino per la gioia di adulti e bambini, uno stadio per scivolare leggeri sulla pista di pattinaggio su ghiaccio e persino l’impianto per cimentarsi in divertenti partite di curling. 
A Seefeld sono infinite anche le possibilità di attività estive, complici i panorami meravigliosi che brillano sotto il sole dispensando energia e vitalità a chi vi si immerge. 
Numerose sono le possibilità di trekking a diversi livelli, a cui si aggiungono sentieri per mountain bike ed un percorso di skiroll di 4 chilometri per chi vuole provare lo sci di fondo estivo. 
Non vi basta?! E allora salite in sella per godere della bellezza del paesaggio in una tranquilla passeggiata a cavallo, portate i vostri bimbi in divertenti passeggiate tra boschi e laghi ritrovando così il contatto diretto con la natura, importante elemento per loro crescita psico-fisica. Se siete animi intrepidi, libratevi in aria con il parapendio e ammirate il paesaggio da una nuova prospettiva, cogliendone la bellezza in un solo sguardo!

Per info e prenotazioni:   http://www.tyrol-seefeld.at/ita/

Hotel Tyrol Alpenhof
Muenchener Strasse 114
A-6100 Seefeld
Informazioni: hotel@hoteltyrol-alpenhof.com
Tel: 0043 5212 2221

Seefeld
Seefeld
Suite Alpenhof
Suite Alpenhof
Hotel Tyrol Alpenhof Seefeld
Piscina
camera tripla
Camera tripla


Se una meta si dovesse misurare dalla capacità di sorprendere, Tremosine meriterebbe certamente un premio. Sono arrivata qui convinta di aver già scoperto la ricetta della sua bellezza, racchiusa in quella terrazza sospesa tra cielo e terra, 400 metri di adrenalina pura scovata tempo prima quasi per caso in uno dei miei tanti girovagare per il lago. 
Ma la bellezza di Tremosine è un’alchimia complessa che va oltre il Garda, anche se proprio il lago è il punto di partenza più naturale per iniziare ad esplorarla. 

Tremosine è affascinante e un po’ pazzerella , si diverte a stuzzicare l’attenzione del visitatore con qualche scherzetto. Come il nome, che non si riferisce ad un paese specifico ma ad una municipalità, un mosaico di dodici frazioni che fanno capo ad un solo comune; così il turista vaga alla ricerca di quell’introvabile cartello che gli segnali inequivocabilmente di essere giunto a Tremosine, e intanto viene attratto dalle bellezze delle singole frazioni, che sembrano strizzargli l’ occhio inducendo ad una sosta. 

Campione, la filanda e il lago

La visita parte da Campione, un borgo dalle case color pastello stretto tra montagne e lago. Impressionante l’enorme sperone di roccia che sovrasta il centro, a guardarlo da giù fa venire le vertigini. La storia di Campione è legata al vecchio cotonificio, che dalle fine dell’Ottocento fino alla sua chiusura, avvenuta nel 1981 in seguito alla crisi degli anni ’70, diede lavoro agli abitanti di Tremosine. Nei tempi in cui i paesi in montagna erano ancora isolati e senza  strade carrozzabili di collegamento con il lago, l’unica via per raggiungere lo stabilimento era il ripido sentiero che scendeva lungo il fianco della montagna. Ogni giorno gli operai percorrevano  a piedi il percorso in discesa per arrivare allo stabilimento e poi risalivano la sera. Una vita dura segnata da fatica e mille difficoltà. Il sentiero ora è percorso da turisti ed escursionisti che vengono per godere delle viste sul lago e sul borgo.
Nato come paese dormitorio per i lavoratori del cotonificio, oggi Campione sul Garda è un centro vivace e attivo ma al contempo tranquillo e discosto dal via vai delle località più note del Garda. Qui si viene per cavalcare le onde del lago su tavole da surf, per librarsi sopra l’acqua con i colorati kite surf o per veleggiare ammirando le altissime rocce che si gettano nell’acqua. Visto da qui il lago sembra un fiordo, e le montagne attorno giganti buoni che lo proteggono.

Una strada da Oscar


Avete presente le pubblicità delle auto dove si vede la macchina correre lungo sinuose strade deserte di montagna tra rocce e strapiombi? Molti di quegli spot sono girati a Tremosine! 
La strada della Forra è un vero capolavoro di ingegneria stradale, un susseguirsi di tornanti, anguste gallerie e ponti che si inerpicano lungo la montagna,  mentre ad ogni curva si aprono vertigini d’azzurro sospese tra cielo e lago.
Strappata dal ventre della montagna, la strada fu costruita lungo la spaccatura scavata dal torrente Brasa, il cui corso fu deviato. Quella che oggi è considerata una delle strade più belle e suggestive del mondo fu costruita agli inizi del ‘900 tra immense difficoltà tecniche e logistiche e rappresentò una vera rivoluzione per Tremosine, assicurando collegamenti rapidi e comodi con il lago laddove prima esistevano solo ripidi sentieri e mulattiere.

La terrazza sul lago

Pieve di Tremosine è un groviglio di stretti vicoli, una chiesetta e una manciata di case abbarbicate sulla falesia a strapiombo sul lago, strette una all’altra quasi avessero paura di cadere. Un piccolo borgo con una grande vista, quella che si gode dalla terrazza affacciata sul precipizio. Pochi metri quadrati, una panchina in ferro battuto e una vertigine di quattrocento metri: da qui i pensieri prendono il volo e paiono librarsi nell’aria per planare dolcemente verso il lago, e le cime del Monte Baldo di fronte sembrano tanto vicine da poterle toccare.
Impossibile distogliere lo sguardo, quella che si ha di fronte è una bellezza che ammalia e rapisce i sensi, e la brezza che sale dal lago si mischia all’emozione di essere spettatori di tanta magnificenza.

Paesaggi alpini 


Si potrebbe stare ore ad ammirare la vista dalla terrazza di Pieve ma Tremosine ha in serbo ancora tante sorprese.
Arrivati in alto le anguste strade di montagna di aprono su un altipiano di pascoli, pinete, boschi di faggi e conifere, un paesaggio alpino così diverso dall’ambiente del lago, che si trova a pochi minuti di macchina di qui. 
La particolarità di Tremosine sta proprio nel riuscire ad essere allo stesso tempo lago e montagna, qui anima mediterranea e alpina si uniscono dando vita ad un ambiente unico. Le possibilità di fare attività sono infinite: camminate tra boschi e uliveti affacciati sul lago, trekking lungo i sentieri di montagna, percorsi escursionistici a piedi o in mountain bike per ammirare flora e fauna; ancora canyoing lungo i fiumi, tuffandosi nelle acque dei torrenti che corrono tra le spaccature delle montagne; l’emozione del parapendio per librarsi sopra scenari naturali unici. 
E’ tra questi pascoli verdi che ho incontrato Fulmine, il destriero della scuderia Nai che ha ovviato alla mia goffaggine da principiante con la sua naturale eleganza, accompagnandomi in una passeggiata indimenticabile!

Il borgo nel piatto

Dopo vela, surf, camminate, canyoning e chi più ne ha più ne metta, Tremosine mette appetito! Ecco allora andare in scena le prelibatezze dei borghi, piatti semplici dove gusti mediterranei e alpini si mescolano. Pesce di lago, olio extra vergine di oliva, tartufi neri, selvaggina, salumi, formaggi fatti con il latte di montagna come la formagella Tremosine e il Garda, castagne e miele, il tutto annaffiato da buon vino. 
Sapori unici che racchiudono la tradizione contadina, la storia antica di questa terra, le fatiche di un passato difficile quando Tremosine era isolata e si doveva sopravvivere con i prodotti della terra.




Se sono riuscita a capire la ricetta segreta della bellezza di Tremosine non lo so, ma certo ho capito che questo meraviglioso paese e la sua gente accogliente hanno molto da offrire e quello che mi porto dentro è il calore dei loro sorrisi, l’allegria delle risate e le immagini di panorami unici dove le emozioni spiccano il volo.

Guida al viaggio:

Alloggio:

L’Hotel Residence Pineta Campi si trova in posizione panoramica con vista sul lago. Magnifica la colazione servita sulla terrazza vista lago e monti. 


Pasti:

Il Ristorante la Forra serve pesce di lago e carne alla griglia. La posizione è strepitosa, incastonato tra le spaccatura della montagna sulla strada omonima. La sera si può ammirare lo spettacolo delle rocce illuminate.

Agriturismo Nai è immerso in un suggestivo paesaggio alpino. Non perdetevi una passeggiata su uno dei cavalli della scuderia.

Cooperativa Alpe del Garda: se volete immergervi occhi e olfatto nei profumi del formaggio di montagna, visitate questo caseificio! Tavole imbandite con ogni prelibatezza e uno spaccio che prende per la gola!

Rifugio Passo Nota: a 1200 metri di altitudine, tra questi boschi si possono percorre i sentieri della Grande Guerra per poi rifocillarsi al Rifugio degli Alpini assaggiando il divino spiedo di Tremosine. 

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi