Con le sue bianchissime e pulitissime spiagge, Naples è una ridente ed esclusiva cittadina adagiata nel Golfo del Messico, dove molti americani benestanti vengono a svernare nelle loro lussuose ville.

Da Miami ci si arriva per la comoda Alligator Alley, una lunghissima striscia di asfalto che permette di attraversare la Florida da costa a costa in un paio d’ore d’auto; il nome di questa panoramica strada non è stato dato a caso, la strada passa infatti per il cuore dell’Everglades Park e lungo tutto il percorso si può godere a perdita d’occhio dello straordinario paesaggio lacustre di questa regione e, se si è fortunati, avvistare anche qualche alligatore!
Naples è una cittadina molto ordinata e pulita, dove tutto, dalle ville ai negozi ai giardini, è perfetto; essendo un posto frequentato da una clientela benestante, la via principale è piena di negozi e boutique con le migliori griffe internazionali e lungo i quartieri residenziali sembra che si faccia a gara per avere la villa più lussuosa ed esclusiva; ma a chi non ama la mondanità, Naples può risultare comunque una meta interessante grazie alla sua lunga e bianchissima spiaggia (rigorosamente pubblica) e ad un’acqua cristallina. Consigliatissima!
Dove dormire: Ramada Inn of Naples, un comodissimo hotel della catena Ramada con stanza ampie funzionali e pulite, a cinque minuti in macchina dal centro di Naples e dalla spiaggia; l’hote offre una bella piscina. Si prenota dal sito www.ramada.com
Naples è anche un’ottima base per esplorare questo tratto di costa del Golfo del Messico che offre numerose e stupende spiagge; dista infatti ca. 1 ora d’auto da Fort Meyers, una colorata località di mare molto più informale di Naples (ma con una spiaggia decisamente meno caraibica), che vale ben una visita; da qui si può proseguire verso Sanibel Island, altra meta balneare con belle spiagge.

Dirigendosi invece verso sud, in soli 40 minuti si raggiunge Everglades City percorrendo la bellissima Tamiami Trail ; Everglades City ha davvero l’aspetto di una città di confine, dove la terra finisce per lasciare posto a queste spettacolari regioni acquitrinose; da qui si  possono prendere uno dei tanti tour con Airboat per esplorare e vedere da vicino i favolosi paesaggi delle Everglades; consiglio di fermarsi a pranzo in uno dei caratteristici locali che servono pesce fritto per calarsi appieno nell’atmosfera di America di confine di questo posto.


Probabilmente la meno americana delle città degli USA, dove si respira un’aria di latinità grazie all’alta percentuale di popolazione di origine ispanica. La meta turistica per eccellenza è Miami Beach, moderna e a dal fascino stravagante grazie ai tanti edifici Art Deco che contornano la via principale, Ocean Drive, il lungomare più famoso e trendy del pianeta. Ma la vera protagonista è la spiaggia, bellissima, bianca. lunghissima, con un’acqua cristallina, decisamente una delle migliori spiagge di città che si possano trovare negli Stati Uniti e non solo.


Arrivare e spostarsi in città: Dall’aeroporto MIA si possono prendere i servizi di Shuttles (www.supershuttle.com) collettivi per il centro oppure i bus pubblici: dirigetivi alla Bus station situata a Central Terminal E lower level  dove passano tutti i bus diretti in città
Dal prossimo 28 luglio 2012 sarà attivo anche il collegamento tra MIA e centro città tramite Metrorail, il comodo servizio di treno locale che collega il centro con le zone perififeriche a nord. 
Per tutte le informazioni sui trasporti locali visitate il sito: http://www.miamidade.gov/transit
Consiglio! per chi arriva o parte dal Fort Lauderdale- Hollywood International Airport, a nord di Miami (un’alternativa molto meno caotica al MIA da cui partono i voli Jetblue e di altre compagnie)consiglio il comodo ed economicissimo Tri-Rail www.tri-rail.com, ottimo anche per raggiungere le località costiere del Miami-Dade Country per chi non ha la macchina. Per raggiungere l’aeroporto prendete il treno in una delle stazioni di Miami (consultate la mappa nel sito) e scendete a Fort Lauderdale Int. Airport, da lì uno shuttle bus gratuito vi porterà al terminal desiderato.
Dove dormire: Crescent Resort on South Beach, direttamente su Ocean Drive, frontespiaggia, offre comodi e puliti miniappartamenti dotati di cucinotto completo di stoviglie, pentole e microonde, ideali per risparmiare qualche soldo facendo colazione in casa o cucinando qualche veloce pasto o cena; alcuni hanno anche la vasca idromassaggio. Prenotabile s http://www.crescentsuites.com  o tramite www.booking.com
Cosa vedere:  Il cuore pulsante della città è Miami Beach, che è in realtà un comune distinto rispetto a Miami. Qui si trovano le belle architetture dell’Art Decò District e si può rilassarsi al sole nella bellissima e bianchissima South Beach, dove si svolge la vita balneare che richiama tutto l’anno turisti americani e stranieri. Per un jogging veramente alla moda (o semplicemente per una passeggiata)  non perdetevi la South Beach Boardwalk, la lunga via in legno che costeggia per un lungo tratto la spiaggia di Miami. 
Alla sera la zona di Ocean Drive diventa il teatro di una sfavillante vita notturna illuminata dalle insegne al neon in stile retrò dei tanti hotel dalle facciate Art Decò che vi si affacciano. Anche Downtown merita una visita; per arrivarci si può usare il Metromover, una metropolitana sopraelevata senza conducente. Per una sosta culturale ci si può fermare al Miami Art MuseumPer vivere le atmosfere più caraibiche di Miami, si può raggiungere il quartiere di Little Havana, dove vivono moltissimi cubani immigrati.


© silviaromio.altervista.org

Un viaggio originale che tocca due tra le maggiori città americane, la storica Boston e l’elegante Capitale Washington, per arrivare al sole della Florida, tra magnifiche spiagge, cittadine hippy dall’atmosfera rilassata e le paludi delle Everglades
Itinerario suggerito: Florida; Miami, Naples, Everglades, Cocoa Beach, Cape Canaveral, Key West

Per partire: per gli Stati Uniti le possibilità di volo sono molteplici (Lufthansa, Delta, Airline, Alitalia, KLM ecc); Consiglio!! non verificate solo la tariffa per la vostra destinazione ma anche per altre città, da cui poi potete evtl spostarvi usando i voli interni low cost (Jetblue)
Documenti: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Assicuratevi di avere il passaporto valido per gli USA, semplifica le procedure di immigration. Per entrare negli USA bisogna fare il visto ESTA (€ 15, validità due anni), si può fare autonomamente on-line oppure potete farlo dall’agenzia presso la quale acquistate i biglietti.
Noleggio auto: tra le varie compagnie consiglio Alamo.it, servizio cortese ed efficiente, auto nuove; 
Non serve la patente di guida internazionale né la traduzione giurata della vostra patente, basta la patente italiana. Utile invece un navigatore per orientarsi tra le varie highways.
Voli interni: Jetblue.com
Prenotate tutti i voli per tempo per accaparrarvi i biglietti più economici!
Budget: di tutti gli stati, la Florida è tra i meno cari, sopratutto in estate che è considerata bassa stagione; più care invece Washington e Boston ma con qualche accortezza si possono visitare senza spendere molto
Hotel: meglio optare per le catene americane che spesso offrono tariffe promozionali
Tra i migliori per rapporto qualità/prezzo, con stanze ampie e funzionali: Ramada.com
La maggior parte delle stanze è datata di microonde, tavolo e sedie, che permette di scaldare qualche cibo pronto in camera se si vuole risparmiare evitando qualche cena al ristorante
Pasti: si può spendere da pochi dollari ai fast food a ca. 30$ a testa in ristoranti di media categoria. Un eccellente rapporto qualità/prezzo lo offre The Cheesecake Factory, una catena di ristoranti molto ben arredati dove con ca. 15-20$ a testa si possono gustare vari tipi di hamburger e deliziose Cheese Cake-andateci affamati perché le porzioni sono enormi- assolutamente da provare!
Consiglio!! nella maggior parte dei fast food e ristoranti il refill di acqua e soft drink è gratuito, non abbiate paura quindi di dire di si al cameriere che vi chiede se volete un’altra coca, è gratis!!






Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi