Con un passato vivace e una lunga storia da raccontare, Malta è oggi un arcipelago di isole ricche di bellezze naturali e culturali capaci di regalare emozioni a chiunque le visiti.
Litorali da cartolina, città medievali, incantevoli villaggi e baie pittoresche, basta un breve volo dall’Italia per regalarsi una indimenticabile vacanza a Malta.

Malta per gli amanti della cultura
Malta ha un ricco ed importante patrimonio culturale. Tra i molti luoghi di interesse, Valletta e  Mdina sono le due città che più di tutte raccontano storia, costumi e tradizioni di Malta.

La Valletta

Un viaggio a Malta inizia con una visita alla sua capitale, La Valletta, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Godetevi una passeggiata nella zona pedonale tra negozietti, balconi colorati, caffè e ristoranti. La magnifica Cattedrale di S. Giovanni sorprende con fastosi interni barocchi, magnifici affreschi e sculture. Nell’oratorio è custodita la più famosa “Decapitazione di S. Giovanni Battista” del Caravaggio.

Mdina
Mdina è una sorta di macchina del tempo che tra le sue mura fortificate conserva uno straordinario patrimonio culturale. La città medievale riporta indietro nel passato, che si svela tra strette viuzze ed eleganti architetture barocche. Basta passeggiare per il suo centro per restare ammagliati dalle atmosfere della città.


Malta per gli amanti delle spiagge

Un giro per le spiagge è una tappa obbligatoria in un viaggio a Malta! Tra spiagge di sabbia dorata, rossa o di rocce, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Le calde acque scintillanti del Mediterraneo offrono sempre una fresca fuga dalla calura estiva; lungo la costa si allineano lidi colorati, piscine e invitanti caffè e gelaterie. Dopo una giornata in spiaggia, niente di meglio di una passeggiata sul lungomare magari per ammirare un meraviglioso tramonto che riempie il cielo di colori pastello.

Per allontanarvi dal frastuono della città, dirigetevi verso le spiagge più remore di Paradise Bay, Ghadira Bay e Ghajn Tuffieha. Queste località sono situate lontano dal centro cittadino e con le loro atmosfere tranquille e rilassato sono l’ideale per crogiolarsi al sole.
Malta per i buongustai
Un viaggio a Malta non è completo se non si assaggia l’ottima cucina locale. Influssi di diverse culture arricchiscono di sapori i piatti, che sono resi unici dai colori e dall’intrigante  mix di piante aromatiche. Grazie al sole che splende tutto l’anno e al mare, Malta offre gustosi piatti di pesce fresco ed ottimi vini.
Imperdibile il mercato di Marsaxlokk la domenica mattina: qui non solo potrete assaggiare il pesce locale appena pescato ma anche gustare la cultura maltese. Sedetevi ad uno dei ristoranti di pesce allineati sul lungomare per un’esperienza di gusto indimenticabile.
Se non siete amanti del pesce, nessun problema. Malta offre molti altri prodotti come il famoso pane. Fermatevi in un chiosco o in un caffè e concedetevi un tipico snack maltese chiamato”hobz biz-zejt”: fresco e croccante pane con pomodori e olive, servito con cipolla, tonno e capperi.
Un altro snack tradizionale che vi farà venire l’acquolina in bocca è il “pastizzi”, un dolce ripieno di ricotta o pere. Questa autentica delizia si trova in ogni pasticceria e costa solamente 30 centesimi!

Per assaggiare gli autentici sapori maltesi, chiedete il pastizzi andte fit-tazza (tè in bicchiere)e vi scambieranno per gente del posto!


Malta per gli amanti della notte
Dopo aver visitato numerosi musei, chiese e altri luoghi di interesse, è tempo di infilare le scarpe da ballo e di sperimentare l’animata vita notturna di Malta!  Visitate Paceville, il cuore del divertimento e della vita notturna. E’ qui che si radunano i giovani per festeggiare insieme la notte. La città dei divertimenti è piena di nightclub, cinema, pub oltre a bellissime spiagge.
In alternativa, una visita alla capitale di notte è l’ideale per chi non ama la confusione.
A La Valletta ci sono i ristoranti più belli e raffinati dell’isola. La maggior parte si trova per le strette viuzze del centro storico, all’interno dei bastioni della Città Vecchia. Tra jazz, musicisti di strada, il tintinnio dei bicchieri di vino e folla che passeggia e chiacchiera, l’atmosfera di La Valletta la sera è emozionante.
Bastano pochi giorni per innamorarsi di Malta e tornare a casa riposati, abbronzati e desiderosi di tornarvi presto!
Che sia per una vacanza relax al mare o un viaggio all’insegna del divertimento, preparate i bagagli e partite, non rimarrete delusi!  









An eventful and thrilling past has left Malta with a stirring story to tell. Now a treasure trove of heritage, charm and beauty, the islands offers something for everyone. 
With a beautiful coastline, medieval cities, charming villages and picturesque beaches, a flight to Malta would be a wonderful treat for any traveler.  


Malta for the culture lover
Malta is bursting at the seams with culture and heritage. Amongst many places of interest, Valletta and Mdina are the two must see cities as they hold the key to much of Malta’s history, customs and traditions.

Valletta
Start off with a visit to the capital city of Malta, a unique UNESCO World Heritage site. Enjoy a stroll down the pedestrian zones lined with attractive shops, colourful balconies, cafes, churches and museums. Valletta is home to the magnificent St. John’s Co Cathedral with its Baroque interior of frescoes and gilded sculptured walls. A visit to the oratory where Caravaggio’s most famous ‘Beheading of Saint John the Baptist’ hangs, is definitely a must.


Mdina
Simply put, Mdina is a time capsule holding a world of heritage and culture within its fortified walls. The Medieval city takes you back into the past as the narrow streets and beautiful baroque architecture unravel a historical story.  Simply ambling through the city will enable you to take in its charm and beauty. 

Malta for the Beach Lover
A trip to the beach whilst in Malta is compulsory. Being an island, Malta is blessed with a long coastline and a wide range of beaches. With rocky, sandy, remote or popular beaches to choose from, red sand or golden sand – one is really spoilt for choice!
The vast deep shimmering sea of the Mediterranean always offers a refreshing escape from the high temperatures during the Summer. Beach lidos, open air swimming pools and colourful ice cream parlours line much of the islands coast line.  After a day at the beach, take a stroll along the promenades overlooking the sea and enjoy a breathtaking view. You may be lucky enough to catch a heavenly sunset which fills the sky with beautiful pastel colours.
In order to escape the hustle and bustle of the city, head to a remote beach such as Paradise Bay, Ghadira Bay and Ghajn Tuffieha. These beaches are located away from the city centre and offer the most beautiful views and tranquil atmosphere – perfect for soaking up the sun. 

Malta for the Foodie
One´s experience of the islands and its culture is not complete without tasting the Maltese cuisine. Hints of different cultures give flavour to the Maltese dish however it is the freshness of Maltese produce, the mix of colour and the blend of herbs which really makes Maltese cooking so appetizing and unique. With sunny weather nearly all year round and plenty of sea, Malta boasts of delicious produce, fresh fish as well as fine wines.
Be sure to take a trip to the fish market in Marsaxlokk on a Sunday morning. Here you will not only experience the taste of fresh fish drawn from Maltese waters but you will also get a taste of the Maltese culture. Visit one of the popular fish restaurants which line the coastline to really satisfy your taste buds.

If you’re not a fan of fish, do not fret. Malta boasts of delicious fresh produce as well as its renowned Maltese bread. Pop by a snack bar, kiosk or cafe and treat yourself to a typical Maltese snack known as ‘hobz biz-zejt’. This is fresh crunchy bread rubbed with Maltese tomatoes and olive oil and then topped with onions, tuna, capers and of course, more tomatoes.

Another traditional snack which will leave your mouth watering for more is ‘pastizzi’, a flaky pastry filled with ricotta or peas. These crunchy rich pastry parcels can be found at any pastizzerija sell at the very tempting price of 30 cents.
To truly experience the taste of Mediterranean lifestyle, take a seat at a snack bar, ask for pastizzi and te fit-tazza (tea in a glass) and you may be mistaken for a local.

Malta for the Night life lover

After visiting numerous museums, churches and other places of interest, it’s time to put on your dancing shoes and experience what Maltese nightlife has to offer.
Visit Paceville, the heart of entertainment and the hub of social nightlife to get into the party mood. It is here where most young people gather to enjoy a night out. The town of entertainment is packed with nightclubs, cinemas, pubs, a bowling alley, as well as beaches to add to the feel of fun and entertainment.
Alternatively, a visit to the capital city at night is perfect for anyone looking to have a good time whilst avoiding the clubbing scene. Wining and dining in Valletta will take you to some of the most original, quaint and charming restaurants and wine bars on the island. Most of them are tucked away in Valletta’s narrow streets, taking you through bastion walls and old Maltese houses. The sounds of jazz bands, musicians singing, wine flowing, chitter chatter and crowds of people create a wonderful and unique atmosphere that is hard to find anywhere else.
A few days in Malta will leave you sun kissed, refreshed, inspired and definitely wanting to come back for more. Whether you’re in for a relaxed holiday by the sea or a trip full of parties and loads of fun, pack your bags and visit the island – You won’t be disappointed!  



Continuano le mie interviste a Radio San Marino!
Stavolta parlo di Portogallo, un viaggio on the road dalla bianca Lisbona alle spiagge dorate dell’Algarve.

Tutti i miei consigli per spendere poco e organizzare una vacanza da sogno immersi nei colori e nelle atmosfere di questo incredibile paese, tra scintillanti azulejos, villaggi come medine arabe e scogliere solitarie da cui intrepidi naviganti partirono verso nuovo mondi!

Ecco il link all’intervista : Viaggio low cost in Portogallo 
Enjoy!



Da Lisbona alle spiagge dell’Algarve, vi racconto il mio indimenticabile on-the-road sulle strade del Portogallo tra paesaggi da sogno e paesi in cui il tempo sembra essersi fermato; uno dei viaggi in macchina più belli che ricordi, con il sole sempre alto in cielo ad accompagnarci lungo strade deserte fino alla meravigliosa costa dell’Algarve con i suoi cromatismi blu e ocra.

(altro…)


A guardarla sulla cartina, la costa di Bordeaux sembra tagliata con il coltello, una lunga striscia di terra che interrompe la costa frastagliata della Bretagna e si precipita dritta come un fuso fino all’angolo più meridionale del Golfo di Biscaglia, dove con una curva risoluta inizia la Spagna.

Questa regione mi ha sempre incuriosita, forse proprio per quella forma particolare così diversa dall’andamento ondulato del resto delle coste. Così, di ritorno da un viaggio in Bretagna, ho deciso di fermarmi qui, per vedere con i miei occhi quanto fosse mai lunga questa spiaggia. E in effetti, le dimensioni sono impressionanti, uno spazio immenso riempito da sabbia e mare e dal fragore delle onde che qui danzano vigorose assieme al vento che soffia incessante. E’ l’oceano il protagonista, maestoso, capriccioso e indomabile, governa il tempo e le giornate, riempie i sensi con il suo profumo e la sua musica, dolce quando il vento è calmo, potente e vigorosa come un ruggito quando c’è tempesta.


Arrivandoci si scopre che in questa regione l’acqua è un elemento predominante e non solo per il mare ma anche per le zone del bacino dell’Arcachon, un’ampia rientranza della costa che ospita le acque salate dell’oceano, con cui rimane in comunicazione tramite un passaggio e con il quale si muove all’unisono secondo il ritmo della maree.
A differenza del mare aperto, dove le onde si rincorrono incessanti, le zone del bacino sono un’enorme superficie immobile che riflette il cielo, creando un gioco di specchi di grande suggestione.
Qui le turbolenze dell’Atlantico si smorzano e le acque salate diventano rifugio per una flora e fauna eccezionale. Paradiso degli amanti della pesca e del bird watching, la regione è molto amata anche dai turisti che d’estate vengono a godere di paesaggi lacustri di grande bellezza.
E’ ancora l’acqua a dominare anche alle spalle delle spiagge, ma stavolta acqua dolce, quella dei laghi a nord e a sud del bacino. Ho visitato quelli di Lacaneau e di Hourtin, due specchi d’acqua circondati da vegetazione.
Entrambi sono collegati alle cittadine costiere da una fitta rete di piste ciclabili che si inoltrano nelle foreste di pini che qui si susseguono per chilometri.

Un vero paradiso per famiglie, dove si può scegliere tra spiagge, laghi e percorsi a piedi e in bicicletta tra il verde. Non a caso nella bella stagione la zona è piena genitori e bambini che scorrazzano per i chilometri di ciclabili.

Anche le strutture ricettive sono family friendly, tra campeggi immersi tra la foresta dove si sente il rumore dell’oceano, e appartamenti affacciati lungo l’interminabile costa.
Ma anche per chi viaggia single o in coppia, la regione riserva una dimensione adatta alle diverse esigenze, tra corse sulla spiaggia, bagni di sole, giri in bicicletta ed escursioni in macchina lungo strade deserte alla scoperta dei paesetti costieri. Senza dimenticare un bel piatto di ostriche, di cui la regione è famosa produttrice.
Un viaggio all’insegna della natura, dei suoi umori e colori, con cui riempirsi occhi e polmoni e dove ossigenarsi lasciandosi ammagliare dalla suggestione dell’acqua in tutte le sue declinazioni.

Croazia è per molti sinonimo di vacanze mare, coste rocciose che si tuffano in un mare cristallino.

Un ambiente completamente diverso dalle nostre coste adriatiche che, anche grazie ai prezzi molto convenienti, attira ogni anno milioni di turisti italiani.
La lunga costa croata riserva numerose meraviglie e spiagge dalle caratteristiche diverse ma ugualmente spettacolari.

Ecco una carrellata delle spiagge più belle della Croazia:

Promontorio d’oro – Brac

Questo lembo di sabbia bianca che si protende verso il mare è forse una delle spiagge più famose e fotografate della Croazia, e non a torto.
Si trova sulla spiaggia di Zlatni Rat, nell’isola di Brac
Il Daily Telegraph l’ha definita una delle cinque miglori spiagge del mondo ed in effetti questo gioiello di candidissima ghiaia è uno spettacolo della natura. La sua forma sorprende ogni volta poiché cambia a seconda delle correnti e dei venti.





Divna

La candida ghiaia bianca dal riverbero quasi accecante si tuffa in un mare adriatico limpidissimo; si trova nella penisola di Peljesac e grazie alla posizione al riparo dai venti è frequentata da molte famiglie







Lubenice

Questa baia incantata si trova nell’isola di Cres. Le acque cristalline invitano ad una lunga sosta rigenerante ma a nord la spiaggia nasconde un altro tesoro: la baia di Zanja e la Grotta Blu, paradiso per gli amanti delle immersioni





Pupnatska
Gioiello della Dalmazia, è una spiaggia solitaria nascosta tra promontori e riparata dalla fitta vegetazione. Da qui si può ammirare il mare e i profili delle isole di Lastovo e Mljet al largo della costa.

Credits Silvia Romio Photography

Capo Verde la ricordo come una delle vacanze mare più belle che abbia mai fatto, una settimana di sole, bagni in acqua cristallina e caldissima e una luce intensa addolcita dai riflessi dorati della sabbia.

Ho scelto l’isola di Sal come destinazione quasi per caso, dovevo riempire una settimana di ferie che mi avanzava e avevo voglia di lasciare il freddo novembre italiano per una destinazione calda, senza però spendere un patrimonio. Così, navigando in rete alla ricerca del paradiso perfetto, dopo aver scartato varie destinazioni da sogno a causa dei prezzi altissimi, un’immagine della spiaggia di Sal ha attirato la mia attenzione: una lunga distesa di soffice sabbia dorata, mare dai riflessi smeraldini e onde spumeggianti. Il tutto ad un prezzo più che accessibile.
Non mi serviva sapere altro, Sal sarebbe stato il mio paradiso per la settimana successiva.
L’isola è nota come meta per surfisti grazie ai forti venti e alle correnti che creano spettacolari giochi d’acqua, ma a novembre il vento si placa, i surfisti se ne vanno e la lunga striscia di sabbia di Praia Santa Maria, la spiaggia principale dell’isola dove affacciano le strutture ricettive, resta a disposizione dei (pochi) turisti.
Credits Silvia Romio Photography

L’arcipelago di Capo Verde si estende davanti al Senegal: qui l’Africa è abbastanza lontana da perdersi all’orizzonte ma abbastanza vicina da sentirne l’antico respiro. Sal è un mondo dai colori intensi, forti e contrastanti: il blu del cielo, il verde brillante del mare, il rosso della terra, il giallo dorato della sabbia e il nero profondo degli occhi della gente.

Non c’è molto da fare a Santa Maria, ma per la prima volta il mare mi è bastato. Io sempre così reticente alla vacanze mare ho trascorso ore a crogiolarmi al sole e dentro a quell’oceano cristallino inaspettatamente caldo come una vasca da bagno, ho saltato e ballato con le onde, giocato a nascondermi tra i flutti spumeggianti e camminato per ore in un universo fatto di luce e riflessi.
Le strutture ricettive, per lo più villaggi, sono ben inserite nel paesaggio e il loro numero contenuto, unito al fatto che a novembre i turisti sono veramente pochi, mi ha regalato un’immensa spiaggia praticamente deserta!
Credits Silvia Romio Photography

Sarà stata la combinazione perfetta di sole mitigato da una leggera brezza, di acque calde e sicure eppure prodighe di onde tra cui immergersi, quel silenzio rotto solo dal fragore delle onde, la meravigliosa solitudine colmata dai colori saturi dell’isola, la luce viva e tersa che trasmette energia, e quell’antico respiro d’Africa che ipnotizza. Sta di fatto che quella è stata la vacanza perfetta, riposo assoluto a contatto con una natura potente e rigenerante.

Ma sarei poco riconoscente se il mio ricordo di Sal si limitasse alla sua spiaggia. Sal è stata di più.
E’ stata il sorriso accogliente dei bimbi della scuola del villaggio vicino, occhi vivaci e curiosi e un coro di voci e mani tese a salutarci; è stata il villaggio di Santa Maria, uno sparuto gruppo di case e capanne in legno, gente seduta sui gradini a conversare nelle lunghe ore del pomeriggio, quando le ombre si allungano e disegnano i contorni delle cose.
Credits Silvia Romio Photography

E Sal è stata anche Pedra de Lume, la salina da cui l’isola prende il nome, terra dalle mille sfumature di rosa e candide distese di sale.  L’oro bianco fu per lungo tempo caposaldo dell’economia dell’isola, all’epoca della dominazione francese e fino all’indipendenza avvenuta nel 1975. Da allora l’attività delle saline  è notevolmente diminuita e oggi copre solo il fabbisogno locale; oggi le saline sono un’enorme spazio vuoto dove si aggira solitario qualche operaio e ogni tanto fa capolino un gruppo di turisti, che qui possono anche fare bagni nell’acqua salata.

Ma più di tutto Sal è stata ed è i suoi colori, una paletta di toni mutevoli nelle varie ore della giornata, dagli abbaglianti colori del giorno quando il sole inonda di luce ogni cosa, ai caldi toni dorati della sera, un mondo silenzioso dove si può restare ad ascoltare assorti la voce della natura. 

Dopo esserci inebriati con l’eccezionale natura della giungla del Borneo, la nostra prossima meta e’ Dinawan, una piccola isola tropicale al largo della costa a sud di Kota Kinabalu. Bastano appena mezz’ora di taxi e dieci minuti di barca per lasciarsi alle spalle la confusione cittadina e ritrovarsi in un’isola tropicale praticamente deserta. Per la verità le isole sono due collegate da un istmo di spiaggia dorata che da un lato guarda una laguna dai riflessi smeraldini, dall’altro il mare . Qui l’acqua dirada lentamente rimanendo bassa per molti metri, e la costa della terraferma poco distante protegge la zona dalle onde: il risultato e’ un enorme spazio di mare piatto dalle acque tiepide, l’ideale per nuotare e per un’uscita in kayak. Qualche  centinaio di metri al largo un tratto di battiera corallina con bei coralli offre la possibilità di  fare snorkling e ammirare variopinti  pesci tropicali. A parte uno sparuto gruppo di turisti di giornata, siamo gli unici, un isola tropicale tutta per noi! Il sunborneo resort e’ to bello, una manciata di bei bungalow in legno sparsi sulla collina e nascosti tra le fronde degli alberi. Il silenzio e’ totale, si sente solo lo sciabordio placido delle onde e il verso dei grilli. Il Borneo mi ha riservato un’altra sorpresa, il poter vivere l’esperienza di godere di un’isola tropicale in esclusiva! I prossimo tre giorni sono all’insegna del relax, lunghi bagni e passeggiate in riva al mare al tramonto.


Agosto si tinge di colori e musica al Singita Miracle Beach di Fregene dove sono in programma due appuntamenti il 10 e 14 del mese: rispettivamente le serate a tema “The Dark side of the Moon”, con un tributo all’intramontabile musica dei Pink Floyd, e l’esibizione in spiaggia dei Motel Connection la vigilia di Ferragosto.
Importanti band musicali e divertenti dress code da adoperare contribuiranno a trasformare la spiaggia di Fregene in un party continuo dal calar del sole al risplendere della chiara e romantica luna.


Notte di stelle cadenti e di musica il 10 agosto, con l’evento dedicato ai festeggiamenti per il quarantennale dall’uscita del concept album dei Pink Floyd “The Dark Side of the Moon”. Dress code: stardust. Accompagnati dal Dj Resident Glass Coffee, il gruppo degli Shiny Diamonds ripropone, ad un alto livello, la musica della storica band britannica. I musicisti sono famosi per la scrupolosa cura negli arrangiamenti e nella ricerca dei suoni. La performance sarà arricchita da proiezioni circolari che renderanno per una notte ancor più magica la splendida cornice della spiaggia del Singita.
Il 14 agosto invece la spiaggia del Villaggio dei Pescatori si trasformerà in un palco d’eccezione per ospitare la performance dei Motel Connection, la cui musica elettronica è apprezzata in lungo e largo grazie all’incontro tra Samuel (voce dei Subsonica), Pisti (Dj House) e Pierfunk (ex-bassista dei Subsonica).
Il loro ultimo album, “Vivace” è uscito ad aprile 2013. Il 18 e 20 luglio hanno suonato allo stadio San Siro di Milano e all’Olimpico di Roma per aprire le tappe italiane del Delta Machine Tour dei Depeche Mode.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi