I MoonBoot® , i famosi stivali doposcì italiani, saranno esposti nella mostra “Items: Is Fashion Modern?” al MoMa di New York.

Si tratta di un importante riconoscimento per un oggetto che negli anni ha saputo affermarsi come icona di moda e di stile. Il successo dei MoonBoot® è stato tale  da diventare sinonimo dell’accessorio stesso (privilegio riservato a pochi prodotti!). (altro…)


L’estate è arrivata e anche i ragazzi, come noi adulti, sognano le agognate vacanze. Oltre alle vacanze di famiglia, arrivati a una certa età si sente il bisogno di evadere, di sentirsi indipendenti viaggiando alla scoperta di nuovi posti con i propri amici e compagni di avventura. I più quotati sono i campi estivi, in cui i genitori possono stare tranquilli che i propri figli siano con persone fidate e i ragazzi possono confrontarsi con i coetanei anche di paesi e culture differenti dalla loro.  Di campus per ragazzi ce ne sono tantissimi e non solo in Italia ma anche nel resto del mondo. Le mete estere più frequentate sono quelle in cui si può approfondire lo studio della lingua inglese quindi USA, Canada e Gran Bretagna. (altro…)


“Mollo tutto e mi trasferisco a….” Chi non ha mai pronunciato questa frase? In tempi di crisi economica, il desiderio di andare in un altro paese e ricominciare si fa per molti più forte.

Ma quali sono i luoghi più economici dove trasferirsi all’estero? 
Me lo sono chiesta e ho cercato di capire quali paesi potrebbero essere più adatti. (altro…)


I primi giorni dell’anno sono sempre carichi di aspettative e desideri, vibrazioni positive che sembrano irradiarsi da noi al mondo che ci circonda.

Ogni nuovo anno è una pagina bianca, pronta a essere scritta. Ogni nuovo inizio, piccolo o grande che sia, racchiude un’energia speciale che deriva dalla speranza. Speranza che quanto di bello c’è stato nell’anno passato prosegua, speranza che le negatività  si dissolvano, disperse dall’ondata di positività che accompagna i primi giorni dell’anno nuovo.
Per il primo post del 2017 ho scelto l’immagine di un violino perché spero che il nuovo anno sia pieno di musica. La musica, come i viaggi, addolcisce la vita, la rende più magica, culla i sensi e riempie il cuore e la mente di bellezza.
Note e orizzonti, è quello che sogno per questo 2017 appena nato.

Buon anno, buona musica, buon viaggio.


Foto da restartourismo.com

Mentre Booking.com ha pensato di chiedere ai suoi clienti più piccoli di raccontare cosa desiderano da un albergo quando sono in vacanza, Hotels.com, invece, ha pensato di integrare i risultati della quinta edizione della ricerca Ipsos Chinese International Travel Monitor sulle principali abitudini di 3000 viaggiatori cinesi, con i pareri raccolti da 5.800 albergatori partner.

Come devono essere arredate le camere e quali servizi non devono mai mancare? 
Le risposte a queste semplici domande non sono mai scontate e occorre sempre prestare loro molta attenzione: soddisfare o cercare di soddisfare ogni esigenza dei clienti, significa maggiori guadagni e successo per le strutture alberghiere italiane.
Tra i servizi maggiormente richiesti dai viaggiatori cinesi troviamo la connessione Wi-Fi gratuita (72%); gli ospiti più tecnologici si aspettano un Wi-Fi per hotel veloce, sicuro ed efficiente, soprattutto se deve essere utilizzato per lavoro. 
Ma i turisti orientali sono molto più esigenti di quanto si possa pensare e, oltre ad avere internet a loro completa disposizione, preferirebbero trovare in camera anche un bollitore (42%), del materiale turistico utile per visitare la città tradotto in cinese (17%) e delle ciabatte (12%). Infine per non sentire troppo la nostalgia di casa il 16% degli intervistati vorrebbe poter vedere in TV dei programmi cinesi.
Sembra essere più di un’esigenza, invece, il tema del pagamento; i cinesi preferiscono pagare con il metodo UnionPay e il 66% dei partecipanti al sondaggio Ipsos gradirebbe che anche le strutture italiane si attrezzassero per soddisfare questa loro richiesta.

Foto da pixabay.com

Uno degli aspetti più interessanti di questa ricerca riguarda però l’arredamento: secondo gli ospiti cinesi la stanza perfetta in un hotel è quella arredata secondo le regole del Fengshui. La ricerca di armonia, equilibrio e benessere deve seguire i viaggiatori anche in vacanza e per accontentarli il 71% degli albergatori italiani ha in previsione di rivedere la scelta e la disposizione dei mobili all’interno delle loro camere. 
Gli esperti di questa arte orientale dell’arredo avranno molto lavoro da fare per offrire ambienti carichi di energia positiva e in grado di rendere il soggiorno ancora più piacevole e rilassato. 
E che cosa dire del rapporto che i cinesi hanno con il cibo italiano? Il 51% dei viaggiatori intervistati ha detto di aver speso una parte molto consistente del proprio budget in pranzi, cene e spuntini. La cucina del Bel Paese piace e anche molto, soprattutto quando l’albergo dispone di un ristorante interno di qualità (21%).
Articolo scritto in collaborazione con Technology4you

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi