Chicago: cosa vedere in tre giorni

Edifici storici, uno skyline sfavillante, il lago Michigan, il Riverwalk e tanti musei. Chicago ha molto da offrire e per tutti i gusti. Tre giorni non bastano per vedere tutto ma sono un ottimo inizio per conoscere una delle metropoli più belle degli Stati Uniti.

Giorno 1

  1. The Magnificent Mile
  2. Millenium Park
  3. Il Loop
  4. Riverwalk

Giorno 2

  1. Una crociera low-cost sul lago Michigan
  2. Chicago Art Institute

Giorno 3

  1. Navy Pier
  2. Lo Skydeck della Willis Tower

La città più bella degli Stati Uniti

Ho visto Chicago per ultima, dopo avere visitato le principali metropoli americane come New York, Boston, Washington, San Francisco e Chicago. E ne sono rimasta incantata! Era da tanto che non mi innamoravo così di una metropoli. Per me Chicago è senza dubbio la città più bella degli Stati Uniti. Magnifica l’architettura, con grattacieli di inizio ‘900 che hanno dato vita alla Scuola di Chicago. Superbo il lago e la nuova zona frontelago, moderna e accogliente. Per vedere Chicago non basta una settimana, ma se dovete condensare la visita in tre giorni, ecco cosa non dovete perdervi e come organizzare il tempo.

grattacieli di Chicago

Il Magnificent Mile

Il Magnificent Mile si riferisce al tratto di Michigan Avenue che si estende da Du Sable Bridge verso nord. E’ la zona dello shopping di Chicago nonché il centro vero e proprio. L’appellativo “magnificent” si riferisce al numero incredibile di negozi di grandi marchi internazionali e boutique che vi si trovano. In effetti se siete shopping addicted o semplicemente vi piace guardare le vetrine, qui non vi annoierete. La parte secondo me più bella è quella di Du Sable Bridge. Qui si gode di un colpo d’occhio grandioso sui più bei grattacieli di Chicago. Nell’arco di poche decine di metri si ammirano capolavori architettonici dai primi anni del ‘900 a costruzioni più moderne. Una sorta di storia dell’architettura moderna dal vivo!

Millenium Park

Superato il Ponte e proseguendo verso sud si arriva la Millenium Park. Arrivando da questa direzione il primo a colpire l’attenzione è The Bean, il fagiolo. Si tratta di un’opera dell’artista Kapoor che riflette lo skyline di Chicago e per questo cambia colori al passare delle ore. Il Millemium Park è il parco più grande di Chicago e al suo interno ci sono diverse interessanti opere d’arte. Le più famose sono la Crown Fountain, il Lurie Garden, il Cloud Gate e il Jay Pritzker Pavilion. Per vederle tutte con calma contate almeno mezza giornata. Interessante anche il  BP Bridge, un ponte pedonale in legno che permette di raggiungere le sponde del lago. Le attrazioni del MIllemium Park includono anche giardini pensili, lo skating ribbon, aree gioco e molto altro. Non è un caso che sia amato dagli abitanti che vengono a passeggiare, rilassarsi o fare sport.

Millenium Park Chicago

The Loop

Tornando verso il centro si arriva a The Loop. Si tratta della zona centrale di Chicago, così chiamata perché lungo il perimetro scorre la metropolitana leggere. the Loop appunto. Qui si trovano i più importanti grattacieli storici, appartenenti alla Scuola di Chicago. Per ammirarli è possibile seguire le tabelle esplicative che conducono lungo un percorso cronologico, o prendere una delle brochure con gli itinerari architettonici forniti dall’ufficio del turismo.

Riverwalk

Verso sera, il posto giusto dove andare a Chicago a il Riverwalk. Si tratta di un’estesa aree lungo il fiume che è stata completamente riqualificata. Vi si trovano giardini, aree con panchine, gradoni e naturalmente tanti bar e ristoranti. E’ la zona più bella, sopratutto d’estate, dove sorseggiare un aperitivo o cenare ammirando lo spettacolo dello skyline di Chicago illuminato. E a proposito di questo, a mio avviso si tratta di uno degli skyline più belli che ho mai visto e la prospettiva ravvicinata dal fiume, sia di giorno che di sera, regala viste straordinarie.

Chicago di notte

Crociera sul lago Mitchgan low cost

Le crociere sul lago sono un grande classico di Chicago ma hanno un problema: sono care! Avendo visitato Chicago come ultima tappa di un lungo e costoso on the road negli Stati Uniti partito da San Francisco, non volevo spendere ancora tanti soldi. Ho quindi cercato un’alternativa economica e l’ho trovata. Partendo dal Du Sable Bridge, dal lato opposto a quello dove c’è l’Apple Store, si può prendere il Chicago Water Taxi. La differenza rispetto alle crociere turistiche è che non c’è la guida, si tratta semplicemente di un taxi boat (le barche sono gialle come i taxi) che risale il fiume fino a Chianatown. Conviene acquistare il biglietto giornaliero che per solo 10$ permette corse illimitate tutto il giorno. Io l’ho acquistato la mattina, sono andata fino a Chinatown andata e ritorno godendomi lo spettacolo dello skyline dall’acqua e poi l’ho ripreso la sera per un breve tratto per godermi la crociera serale. Non ci saranno guide o cene, certamente è meno romantico, ma per 10$ il servizio non è per niente male!

Chicago Art Institute

Dopo aver navigato su e giù per il fiume, dedicate il resto del secondo giorno alla visita del Chicago Art Institute. Dentro ci sono opere d’arte di livello internazionale, tra cui anche molti dipinti di pittori impressionisti. La sera, non dimenticate di concludere la giornata con una mini crociera serale!

Navy Pier Chicago

Navy Pier

Il terzo giorno dedicatevi alla scoperta di un’altra bellissima zona di Chicago, il Navy Pier. Sottoposto ad una recente opera di riqualificazione, il Navy Pier che affaccia sul lago è ora una moderna zona con ristoranti, negozi e una bella passeggiata lungolago. Qui si trova anche un lunapark con la ruota panoramica. Tutta la zona è ben tenuta, con ristoranti di pesce e altri locali buon livello. Da qui si gode anche di una favolosa vista sullo skyline di Chicago.

Willis Tower

Parlando di viste panoramiche, per vedere Chicago dall’alto uno degli indirizzi più famosi è la Willis Tower. Il grattacielo, che sorge nel Financial District, è famoso per la terrazza con pavimento in vetro che regala una vista adrenalina senza filtri sul panorama sottostante. Anche qui il costo non è certo economico ma non ho trovato alternative a prezzi più convenienti. Personalmente ho apprezzato più la vista dal Navy Pier che, anche se non dall’alto, è molto ma molto più fotogenica. Ed è gratuita!

CATEGORY: On the road, Stati Uniti

Silvia Viaggiolibera

Altre idee di viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi