Natale al caldo o al freddo: da Cuba alle Repubbliche Baltiche

Quando si parla di vacanze di Natale, la prima cosa da decidere è: al caldo o al freddo? Se siete indecisi, ecco due idee per un viaggio a Natale. Da una parte l’incanto delle Repubbliche Baltiche, dall’altro le assolate spiagge di Cuba e le sue colorate città. Qualsiasi sia la decisione, sarà comunque un magico Natale!

Viaggiare sicuri sempre

La prima cosa da fare quando si organizza un viaggio è pensare all’assicurazione medica. Soprattuto per mete extra europee, come Cuba, avere una assicurazione viaggio con copertura delle spese mediche è fondamentale per la sicurezza. Da Intermundial si può scegliere un’assicurazione personalizzata e completa per proteggersi dagli inconvenienti prima, durante e dopo la nostra vacanza. In effetti durante un viaggio non si sa mai cosa possa capitare e in caso di bisogno, trovarsi in un luogo in cui l’assistenza medica è privata potrebbe implicare costi esorbitanti. Anche in Europa, un’assicurazione viaggio che copra le spese mediche, il trasporto sanitario e il rimpatrio è molto utile a integrazione della copertura sanitaria europea, per un soggiorno all’estero in sicurezza e in libertà.

Natale al caldo a Cuba

Se per Natale sognate una meta esotica e calda, Cuba è il compromesso perfetto. Con prezzi non eccessivi rispetto ad altre mete al caldo, un viaggio a cuba a Natale garantisce una fuga dall’inverno europeo con temperature intorno ai 30 gradi e tanto sole! Io l’ho visitata a fine dicembre e il clima era perfetto, caldo ma non eccessivo. 

L’Avana 

Prima di arrivare ai lidi tropicali di Cuba è d’obbligo trascorrere qualche giorno nella sua variopinta capitale. L’Avana sembra sospesa nel tempo, cristallizzata negli anni ’50 e ’60, quando era meta di facoltosi americani che qui venivano a svernare. Dei lustri di quel tempo rimane oggi l’eco, e nonostante le facciate scolorite degli edifici e le auto che mostrano i segni del tempo, l’effetto d’insieme è davvero unico. 

Da L’Havana Vieja al Campidoglio 

Iniziate l’esplorazione da l’Havana Vieja, il cuore storico della città. Un intrico di vie acciottolate conduce alla piazza della Cattedrale. La facciata barocca domina l’insieme, ma a rendere speciale il luogo sono i tanti bar e locali animati di gente a ogni ora. A pochi passi di distanza, in una viuzza laterale, si trova la Bodeguita del Medio, il locale storico famoso per essere stato frequentato da Pablo Neruba e Hernest Hemingway. Il giro per la città prosegue tra vie colorate con palazzi coloniali dai colori pastello fino al Capitolo Nacional, la cui imponente cupola ricorda quella del Campidoglio di Washington. 

Il Malecón 

Il Malecón 

Se volete respirare a pieni polmoni l’atmosfera de l’Avana, la sua suadente malinconia, il posto giusto è il Malecón. Sulla via lungomare si affaccia una schiera di case dalle facciate scolorire dal tempo e dalla salsedine,  affascinanti pur nella loro decadenza. Ma al Malecón il vero spettacolo è la gente. Qui gli abitanti si ritrovano per parlare, cantare e ballare. Un’euforia contagiosa che si propaga anche al centro storico e che rende l’Avana una città unica. Veniteci all’imbrunire per vivere appieno la magia del Malecón.

Le spiagge di Cuba

Le spiagge caraibiche di Cuba non deludono nemmeno i palati più esigenti. Delle diverse spiagge esotiche che ho visto, quelle di Cuba a mio parere sono tra le più belle. Sabbia bianca e morbida, ampi arenili e un mare di un azzurro incredibile. Il paradiso è qui! Con oltre 600 chilometri di coste e centinaia di piccole isole, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Se in spiaggia non potete rinunciare ai servizi, Veradero è la migliore. Pur avendo perso l’autenticità originaria, la bellezza della spiaggia rimane intatta. Se invece preferite spiagge più tranquille, optate per Cayo Santa Maria nelle costa a nord. 15 chilometri di spiaggia vergine, tanto relax e silenzio.

Natale nelle Repubbliche Baltiche

Di tutt’altro genere ma altrettanto meraviglioso è un viaggio nelle Repubbliche Baltiche, per un Natale più tradizionale. Le temperature a dicembre posso essere rigide, ma ci penseranno le bellezze architettoniche delle città baltiche a riscaldare la vacanza! Ecco le mete imperdibili.

Tallin, Riga e Vilnius: l’incanto de

Le capitali di Estonia, Lettonia e Lituaniasono mete immancabili in un viaggio nelle Repubbliche Baltiche.

Partiamo da Tallin, affacciata sul Mar Baltico, che custodisce preziosi tesori artistici tanto da essere stata nominata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Io l’ho adorata proprio per l’atmosfera fiabesca, perfetta come meta per Natale. La città vecchia ospita sia edifici medievali che barocchi e ortodossi, con un effetto architettonico di grande impatto visivo. Tra i più famosi c’è la Cattedrale Ortodossa di Aleksandr Nevskij. 

Anche Riga offre un mix architettonico d’eccezione, con dettagli liberty e di manierismo olandese che la rendono particolarmente originale. E’ il caso dei Tre Fratelli, tre palazzi storici molto simili pur appartenendo a epoche diverse, dal Quattrocento al Seicento. 

Vilnius, adagiata su sette colli come Roma, è forse la più romantica tra le tre. Le chiese e gli edifici barocchi e neoclassici le conferiscono eleganza e fascino, pur restando una città estremamente giovane e vivace.  

Jurmala e le sorgenti termali

Jurmala, in Lettonia a breve distanza da Riga, è una località balneare famosa d’estate per le lunghe spiagge e nota d’inverno come meta per vacanze termali, grazie alle sorgenti di acqua minerale. Qui molte SPA e centri benessere offrono percorsi curativi e rigenerativi, per trascorrere qualche giorno in completo relax, tra bagni termali e di fango. La conclusione perfetta per una vacanza di Natale nelle Repubbliche Baltiche.

CATEGORY: Europa, On the road, Spiagge

Silvia Viaggiolibera

Related items

Comments (2)

La tentazione di Cuba è molto forte, ma siccome preferisco il freddo al caldo, forse opterei per le Repubbliche Baltiche. Sono stata a Tallinn a maggio, in una atipica giornata di caldo (quasi 30 gradi) che mi ha impedito di apprezzarla sul serio. Mi piacerebbe vederla nel periodo di Natale, con la neve e le decorazioni!

Cuba è straordinaria, unica perché ancora lontana dalla globalizzazione (anche se le cose stanno cambiando). Le Baltiche sono magiche soprattutto a Natale, ed essendo un freddo secco tutto sommato è sopportabile! E poi ci pensano luci e mercatini a scaldare l'atmosfera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi