Madrid il fiore arabo d’Europa

Il nucleo originale di quella che oggi è una metropoli multietnica era un piccolo villaggio visigoto caduto nelle mani degli Arabi all’inizio dell’VIII secolo e da loro chiamato Magerit. Tuttora il centro della città è circoscritto dal Palazzo Reale ad ovest, ad est dal Museo del Prado, lungo il Paseo del Prado, e dal Parco del Retiro, che con la sua enorme estensione rappresenta il polmone verde della città nonché il luogo di incontro preferito dai madrileni. 

I maggiori luoghi di interesse si trovano in quest’area, motivo per cui Madrid è la meta perfetta per coloro che desiderano visitare una capitale europea durante un ponte e dispongono di un tempo limitato.

Crystal Palace Madrid

I musei di Madrid

Per chi ama l’arte Madrid è in cima alla lista delle destinazioni da visitare grazie ai molteplici musei che ospitano quadri di Goya, Velázquez e Picasso. Di particolare interesse è il cosiddetto Triangolo d’oro dell’arte che comprende le collezioni del Museo del Prado, dove sono esposte Las Meninas di Diego  Velázquez e di Francisco de Goya La maja vestida e La maja desnuda, del Museo Thyssen Bornemisza e del Centro d’arte Reina Sofía che custodisce l’opera di Pablo Picasso Guernica. 

Avete mai pensato di arricchire la vostra conoscenza dell’arte spagnola con quella della lingua parlata dai suoi artisti? Grazie a TANDEM Madrid questo è possibile attraverso una serie di corsi tra cui Spagnolo e una passione per l’arte” che vi apre le porte dei grandi musei sopracitati o anche di collezioni minori quali il Museo Sorolla, il Museo del Romanticismo e il Museo Lázaro Galdiano attraverso il corso “Spagnolo e una passione per i piccoli musei”. 

Tra quartieri, piazze e giardini

Crystal Palace Madrid

Al di là dei luoghi di interesse dal punto di vista puramente artistico, Madrid è una città da vivere frequentando i locali caratteristici che si aprono sulle sue numerose piazze tra le quali Plaza Mayor y Arco de Cuchilleros, Plaza de España, Plaza de la Villa e Plaza de Oriente, e passeggiando nei parchi come il Parco del Retiro, all’interno del quale si trova l’imponente Palazzo di Cristallo dell’Arganzuela, il Campo del Moro, alle spalle del Palazzo Reale, I Giardni di Sabatini, La Casa del Campo, il Real Jardín Botánico e il Parco del Oeste dove si trova il Tempio di Debod.

Snodo di collegamento tra i vari barrios, Gran Via è meta dello shopping madrileno e collega Plaza de Cibeles a Puerta del Sol, fulcro della vita notturna e della movida spagnola. Quest’ultima ospita il simbolo della città, el oso y el madroño. L’orso, abitante dei boschi circostanti la città fin dal XIII secolo, si protende verso le bacche di corbezzolo, di cui la popolazione madrilena si servì per curare le febbri malariche divampate nel Cinquecento. Tra i sopravvissuti vi fu l’imperatore Carlo V,che in ricordo di ciò volle apporre la corona a cinque punte sullo stemma.

Altri edifici e monumenti che meritano di essere visitati sono dislocati nel perimetro cittadino e la loro destinazione varia tanto quanto la loro posizione. Tra i principali vi sono la Cattedrale dell’Almudena insieme alla Basilica Reale di San Francesco il Grande. Di carattere religioso vi sono inoltre il Monastero reale dell’Incarnazione e il Monastero de las Descalzas Reales. Caratteristica di Madrid è la Plaza de Toros de las Ventas dove si trova tuttora l’arena dei tori fondata nel 1929. Las Ventas è ritenuta da molti il centro mondiale della corrida, la cui stagione inizia a marzo e termina ad ottobre, nonché auditorium per concerti e altri eventi.

La cucina di Madrid

Per chi ama l’arte culinaria imperdibile meta è il Mercato di San Miguel, luogo emblematico dove è possibile acquistare e allo stesso tempo degustare prodotti ed elaborazioni tipiche spagnole. E perché non accompagnare a questa passione lezioni di spagnolo che vi permettano di conoscere non solo   l’idioma ma anche la cultura di un popolo a noi vicino? TANDEM International offre nella capitale, e non solo, corsi che uniscano la vostra vena gastronomica al divertimento nell’apprendere una nuova lingua: “Spagnolo e una passione per la cucina gourmet” permette di assaporare i piatti tipici della cucina spagnola accompagnati dalla degustazione di vini iberici grazie al corso “Spagnolo e una passione per il vino”.

Qualsiasi sia la vostra passione in una città come Madrid il vostro palato e la vostra sete di conoscenza saranno soddisfatti anche grazie all’intervento di enti che vi accompagnino alla scoperta di questa città dalle molte facce e dai molteplici interessi.

Articolo scritto da Francesca Antonini

CATEGORY: Capitali europee, Europa

Silvia Viaggiolibera

Related items

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi