Cosa fare 3 giorni a Gabicce Mare

Sei stanco e stressato? Stai cercando disperatamente un posto dove fuggire per goderti un po’ di tempo libero?  Senti la necessità di fuggire per ricaricarti un po’? Cosa aspetti, organizza la tua minivacanza nella località di Gabicce mare, dove potrai rilassarti e goderti un po’ le bellezze locali. 

Ogni giorno potrai trovare l’offerta dell’hotel fronte mare a Gabicce più adatta ai tuoi gusti, e potrai finalmente iniziare a organizzare la tua visita alla città e alle bellezze che la circondano.

Cosa vedere a Gabicce Mare

Gabicce Mare è una località che si estende a confine della provincia di Pesaro-Urbino e sorge su una baia, chiamata Baia degli Angeli.  Durante la stagione estiva, i turisti visitano il porto ma soprattutto usano questo piccolo angolo di paradiso come base per tutte escursioni nei dintorni.

Il Castello di Gradara

Il Castello di Gradara

Poco distante da Gabicce Mare infatti si trova uno dei luoghi più visitati dell’entroterra romangolo: il castello di Gradara. Si narra che qui si innamorarono e trovarono la morte gli amanti più celebri della letteratura italiana, Paolo e Francesca.  In questo splendido borgo medievale storia e leggenda si intrecciano a creare nodi indissolubili e mozzafiato. Dal castello di Gradara si raggiungono altri importanti borghi, anch’essi di origine medievale, dai paesaggi incantevoli, per intraprendere un viaggio tra luoghi sospesi nel tempo.

Gabicce Monte

Da Gabicce Mare, tramite un autobus locale, il Gabicce Express, è poi possibile raggiungere la parte alta del comune, chiamata non a caso Gabicce Monte. Qui si trova l’ingresso a una delle riserve naturali più belli e grandi della regione: il Parco naturale di San Bartolo. La riserva naturale può essere esplorata sia a piedi che in bicicletta e, per gli appassionati, anche a cavallo, lungo percorsi guidati tra una ricca e incontaminata vegetazione. Molto suggestivo è il cimitero presente nella riserva, testimonianza della civiltà che un tempo dominava la zona e che riteneva questo luogo sacro pertanto adatto a conservare i corpi e le anime dei propri defunti.

Non mancano poi i percorsi enogastronomici per rendere questi 3 giorni a Gabicce un’esperienza davvero unica. Un viaggio alla scoperta dei sapori e delle tradizioni culinarie del luogo, per apprezzare una cucina ricca di gusto e in grado di offrire da sola la ricompensa giusta per le lunghe escursioni.

CATEGORY: Italia

Silvia Romio

Related items

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, si acconsente a questo. Per informazioni su come disabilitare i cookie, leggere l' Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi