Visitare Milano in un giorno: itinerario a piedi

Cosa vedere a Milano in un giorno? La metropoli lombarda ha in serbo diverse sorprese. Preparatevi a macinare chilometri con questo itinerario a piedi ad anello dalla stazione centrale. Ecco le tappe:

  • Palazzo Lombardia
  • Bosco Verticale
  • Porta Nuova
  • Unicredit Tower
  • Eataly per una sosta golosa
  • Il quartiere di Brera
  • Piazza della Scala
  • Galleria Vittorio Emanuele II
  • Piazza Duomo
  • Chiesa di San Maurizio al Monastero
  • Castello Sforzesco

Fra le tue pietre e le tue nebbie faccio villeggiatura. Mi riposo in Piazza del Duomo. Invece di stelle ogni sera si accendono parole. Nulla riposa della vita come la vita.

Umberto Saba

1.Palazzo Lombardia

Palazzo Lombardia Milano

Il moderno palazzo in vetro e acciaio è sede della Regione Lombardia. Realizzato nel 2007, è uno dei progetti di riqualificazione urbana più importanti della zona Garibaldi. Il complesso è composto da una torre e da quattro palazzi più bassi, caratterizzati da pareti curve. I vari edifici creano al loro interno degli spazi pubblici a cielo aperto, il principale dei quali è Piazza Città della Lombardia. Per un colpo d’occhio magnifico posizionatevi al centro e ammirare le sinuose pareti che, nelle intenzioni dell’architetto, sono un omaggio ai colli lombardi.

2. Bosco Verticale

Un progetto che sin dalla sua ideazione ha fatto discutere ma che nel 2014 si è guadagnato il titolo di grattacielo più bello e innovativo del mondo. Il complesso del Bosco Verticale è costituito da due torri sulle cui terrazze crescono ben 900 piante. La presenza di tanto verde non ha soltanto una funzione estetica. Questi rigogliosi giardini verticali garantiscono infatti una minore escursione termica alle abitazioni, una maggiore produzione di ossigeno e un alto assorbimento di polveri sottili. Il complesso sorge accanto ai giardini di Porta Nuova, un nuovo enorme spazio verde, attualmente ancora in realizzazione, destinato a trasformare questa zona di Milano nel nuovo polmone verde della città.

3. Porta Nuova: uno sguardo al futuro

Piazza Gae Aulenti

Se volete scoprire la Milano di domani, questo è il posto giusto. Personalmente ne sono rimasta molto colpita, trovando un’internazionalità che non pensavo fosse propria di Milano. Dal Bosco Verticale si arriva alla centrale Piazza Gae Aulenti tramite una passeggiata che costeggia in Giardini di Porta Garibaldi. La piazza ha uno sviluppo circolare ed è circondata da palazzi di vetro. Lastricata di ardesia, ospita al centro tre vasche con fontane, attraversate da camminamenti. Uno spazio urbano molto singolare, che invita ad essere ammirato e “vissuto” camminandoci in mezzo. Tutt’intorno, protetti da pensiline in ferro, ci sono negozi e store delle marche più famose.

4. Unicredit Tower

L’altissima torre in vetro troneggia su piazza Gae Aulenti. Alta oltre 200 metri, termina con un pinnacolo che assomiglia a un dito che tocca il cielo. Le onde sinuose delle pareti curve sono rese ancora più evidenti dalla superficie a specchio che riflette il cielo  e le fontane della piazza. La torre, come la piazza, fa parte di un importante progetto di riqualificazione che ha trasformato un’ex area industriale in degrado nel nuovo cuore contemporaneo di Milano.

5. Eataly Milano Smeraldo

Lasciata Porta Nuova ci si avvia a piedi verso il centro storico di Milano. Scendendo verso Porta Garibaldi, si giunge allo store di Eataly Milano Smeraldo. Se volete fare uno sosta golosa, questo è il posto giusto! Prendete le scale mobili e salite ai piani superiori per uno sguardo d’insieme sul colorato mercato che domina la hall all’ingresso.

6. Brera

Il nostro itinerario a piedi di un giorno a Milano ci porta nel cuore di Brera, il quartiere più caratteristico della città. Passeggiando per le vie di Brera si ha la sensazione di ritrovarsi non più in una metropoli ma in una città di provincia. Piccoli negozi di alimentari, botteghe storiche e bar di quartiere sono il biglietto da visita di questa zona piena di carattere e di stile. Brera è perfetta per assaggiare la tipica cucina milanese in una delle trattorie che sorgono nelle viuzze secondarie.

7. e 8. Piazza della Scala e Galleria Vittorio Emanuele II

Dalle atmosfere genuine di Brera a quelle raffinate del Teatro alla Scala il passo è breve. Pochi minuti e ci si ritrova di fronte a uno dei teatri più famosi e prestigiosi del mondo, tempio dell’opera e della danza. Da Piazza della Scala si accede alla magnifica Galleria Vittorio Emanuele II, un passaggio coperto che unisce Piazza della Scala a Piazza Duomo. Famosa e amata da turisti di tutto il mondo, la galleria è l’emblema della Milano della moda e dell’eleganza. Impossibile sottrarsi al rito portafortuna di Milano. Nel mosaico a pavimento al centro della galleria è raffigurato un toro. Facendo tre giri su se stessi appoggiati col tallone sulle “palle” del toro ci si assicura buona sorte (o almeno così dicono!). Sulla galleria affacciano boutique, bar e ristoranti, disposti su due livelli. Molti sono piuttosto cari, ma magari vale la pena prendere anche solo un caffè per godersi il piacere di una sosta in questo luogo iconico.

9. Piazza Duomo

Dominata dalla facciata della Cattedrale con le sue guglie appuntite, Piazza del Duomo è il palcoscenico di Milano. Sopra il Duomo svetta la famosa “Madunina” dorata, simbolo della città. E’ possibile prenotare i biglietti via internet per accedere all’interno del Duomo e salire alle terrazze superiori ( a piedi o in ascensore). La vista da lassù è magnifica. Se invece non avete prenotato e non avete voglia di fare la fila, andate in Terrazza Aperol, la cui entrata si trova all’uscita della galleria Vittorio Emanuele. Da lì potrete godervi un aperitivo con una vista spettacolare sul Duomo.

10. Chiesa di San Maurizio al Monastero

Di questa meravigliosa chiesa, definita la “Cappella Sistina di Milano”, vi ho già parlato in questo articolo. Non lasciatevi scoraggiare dalla facciata anonima, dentro è un vero capolavoro di pittura rinascimentale. L’ingresso è gratuito, ragione in più per visitarla!

11. Castello Sforzesco

Il nostro itinerario a piedi di un giorno a Milano si conclude con il Castello Sforzesco, situato al termine della centralissima Via Dante. Il castello ospita una pinacoteca e altri spazi museali, ma si può semplicemente ammirarne le possenti mura dall’esterno e fare una passeggiata nel parco subito dietro. Terminata la visita, si torna verso Piazza Duomo gustandosi le vetrine del centro. Da qui si può tornare alla stazione con la metro o a piedi, magari passando per la blasonata via Monte Napoleone.

Vi è piaciuta questa passeggiata in centro a Milano? Naturalmente c’è molto altro da vedere! Se avete tappe che vi piacciono particolarmente da aggiungere all’itinerario, scrivetele nei commenti qui sotto!

 

CATEGORY: Italia

Related items

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*