Cosa vedere in Cambogia: dai templi di Angkor alle spiagge

La Cambogia negli ultimi anni si sta affermando come la destinazione emergente nel sud-est asiatico. Oltre che per il sito archeologico di Angkor, il paese si fa apprezzare per mare e spiagge, offerte come alternativa alla vicina Thailandia, oramai inflazionata e sovraffollata di turisti.

Nonostante i servizi siano ancora scarsi e ci siano cantieri edilizi in tutte le principali località, sono sorti e continuano ad aprire nuovi resort, che offrono standard europei e lusso a prezzi accessibili. Anche per questo sempre più turisti, anche italiani, scelgono la Cambogia come meta per le vacanze.

Manca poco al mio prossimo viaggio in Oriente. Torno in Cambogia a distanza di quasi 20 anni e sono certa che troverò un paese profondamente diverso da quello che ho conosciuto. Dalle ricerche fatte online in questi mesi di preparativi, ho potuto constatare come l’offerta turistica sia aumentata in maniera esponenziale. In questo articolo pre-partenza ho voluto organizzare tutte le informazioni principali su cosa vedere e come muoversi in Cambogia. Come sempre racconterò il viaggio anche “live” tramite Facebook, Instagram e qui sul blog con diari e foto. L’hashtag del viaggio è #CambogiaMosaic

Le tappe di un viaggio in Cambogia

Le mete principali sono essenzialmente tre:

  • la capitale Phnom Penh (abbreviata di seguito in PP)
  • Siem Reap e i templi di Angkor
  • Sihanoukville con le vicine isole per le spiagge

Queste località sono collegate dalle principali (se non uniche) strade a scorrimento veloce cambogiane, creando una sorta di triangolo tra i tre poli commerciali e turistici. Fuori da questo circuito, le strade sono praticamente inesistenti o ridotte a semplici vie di terra. Ne consegue che chiunque voglia visitare località al di fuori dei tragitti più turistici, deve mette in conto spostamenti lunghi e complessi.

Cambogia: come organizzare il viaggio

Pur trattandosi di un viaggio organizzato in maniera autonoma, anche per la Cambogia per alcuni servizi mi sono appoggiata ad Asiatica Travel, la stessa agenzia locale a cui mi sono rivolta per il Vietnam. Asiatica ha un ufficio anche a PP e propone soluzioni sia di viaggi di gruppo che singoli. Appoggiarsi ad un’agenzia locale dà il vantaggio di poter scegliere in autonomia i voli intercontinentali ed avere comunque un riferimento in loco.

Phnom Penh: dove alloggiare

La capitale cambogiana offre una buona scelta di alloggi che vanno da guest house fino ad hotel super lusso. Nella categoria media (che in Cambogia equivale ai 3 o 4 stelle) si trovano diverse opzioni con prezzi dai 50-60€ a notte per una camera doppia con colazione. Io ho optato per il Town View Hotel (3 stelle) e per l’Aquarius Hotel (4 stelle).

Siem Reap

Angkor Wat Cambogia

Le decorazioni dei templi di Angkor

 

La prima volta che visitai Siem Reap, la città più vicina ai templi di Angkor, non era che un villaggio con strade di terra, con guest house di basso livello e un unico, costosissimo hotel di lusso. Oggi deve essere molto cambiata visto la quantità di resort e hotel di buon livello a prezzi modici che si trovano online. La scelta è vastissima. Tramite Asiatica ho prenotato La Niche d’Angkor, un resort con un bellissimo giardino fiorito e piscina. Le premesse sembrano ottime!

Dove alloggiare a Sihoanoukville

cambogia mare

Le magnifiche spiagge del sud della Cambogia

 

La scelta dell’alloggio a Sihanoukville è forse la più complicata. Non per mancanza di hotel ma per la dislocazione degli stessi. Sihanoukville centro è un guazzabuglio di guest house e alberghi di bassa categoria, frequentati per lo più da backpacker. Le spiagge di Sihaoukville città tendono ad essere più sporche e sovraffollate. In generale la città è piuttosto caotica. Nonostante questo, può valere la pena soggiornare un paio di giorni per fare le escursioni alle isole, in particolare Sanloem, con spiagge vergini e bellissime. Sull’isola, oltre a capanne, hanno aperto di recente anche dei resort ma sono piuttosto cari rispetto alla media. Inoltre, a luglio e agosto i collegamenti marittimi potrebbero subire variazioni a seconda delle condizioni meteo.  Personalmente ho optato per il Deluxx Boutique Hotel a Sihanoukville, piccolo e lontano dalla via più caotica, ma comodo a tutti i servizi e all’attracco dei traghetti.

Otres Beach

I resort più belli si trovano nelle spiagge lontane dal centro. La più bella è senza dubbio Otres Beach, un piccolo paradiso con sabbia candida e acque cristalline. Ultimamente la località si è talmente ingrandita da essere suddivisa in Otres Beach 1 e 2. La prima è il centro più “vecchio”, con hotel più datati, tanti bar e ristoranti. Nella seconda, distante pochi minuti di tuk tuk, ci sono gli hotel più nuovi e moderni, e qualche ristorante. Essendo una zona in via di sviluppo, si leggono spesso commenti di turisti in merito ai rumori dei cantieri intorno. E’ meglio informarsi presso il singolo hotel prima di prenotare. Io ho scelto il nuovissimo Ren Resort. Moderno e spazioso, fronte spiaggia, con una piscina strepitosa, sembra l’ideale per qualche giorni di completo relax. Vi saprò dire!

CATEGORY: Asia, On the road

Related items

Comments (3)

MITICA !!!

Grazie Michela per il tuo entusiasmo! Ti racconterò com'è la Cambogia!

Sarà uno dei nostri prossimi viaggi …anche noi con Asiatica Travel , già testata per il Vietnam lo scorso anno .Seguiremo con piacere tutti gli articoli in merito alla Cambogia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*