Cesenatico continua a far sognare i turisti
 Da diversi anni è la regina della Riviera Romagnola. Ha conquistato il podio delle città più gettonate dai turisti perché è capace di accontentare chiunque decida di approdarvi: che sia amante dello sport o della buona tavola. 

È Cesenatico, una delle cittadine più rappresentative dell’Emilia Romagna e il cui nome da diversi anni è sinonimo di vita notturna, sport e benessere. 

Chiunque intenda rendere memorabile le prossime vacanze – non soltanto le estive ma anche primaverili – deve necessariamente venire qui, dove Natura e benessere regnano sovrani.

Cesenatico: cosa vedere

Tra mare e pineta

Cesenatico mare

I sette chilometri di litoranea che si snodano da Zadina – dove la ricca pineta delimita una spiaggia lussureggiante offrendo riparo dalla calura – e arrivano al centro storico, incrociano il porto canale leonardesco, fulcro della vita cittadina, che deve il nome aggetivesco al progetto che lo realizzò. Perché a firmarlo fu il genio di Vinci. Sul canale si scorgono due grandi e poderose colonne di probabile origine bizantina che ricordano il periodo del dominio veneziano sulla città di Cesenatico. La storia la ricorda nei primi anni del Cinquecento.

La litoranea arriva fino a Valverde e Villamarina, zone dai nomi pittoreschi e antichi ma decisamente moderni e contemporanei per le offerte che garantiscono. Perché è qui che si trovano strutture alberghiere con ogni comfort, piccoli pub e club che animano le giornate e le nottate.

I giardini del Mare

Imperdibili sono i “giardini a mare”, così come vengono chiamati in città. Si tratta di un’area verde densa di alberi, siepi e aiuole fiorite che si alternano a percorsi pedonali e ciclabili oltre ad aree giochi per bambini. Un giardino che diventa un’oasi anche per gli adulti che nei gazebo o accanto alle fontane possono trovare refrigerio e ispirazione.

Il centro storico: cuore marinano

Cesenatico centro storico

A stupire sono anche molte strutture architettoniche che dominano diverse strade di Cesenatico sfiorandone il cielo e a cui si contrappone un centro storico fatto di piccole e caratteristiche piazze che riportano alla memoria l’antico mondo marinaro. Ed è proprio tra i vicoli del centro che si possono degustare i piatti tipici a base di pesce preparati dai migliori chef della zona. Se invece si vuole un pranzo o una cena più easy, allora bisogna affidarsi agli artisti dello street food che qui è di casa: la piadina è senza ombra di dubbio regina, specie se farcita di squacquerone, il tipico formaggio morbido emiliano. Qui le offerte di alberghi sono a portata di tutti.

Cesenatico e l’arte

Cesenatico è anche arte. Basta addentrarsi nelle stanze del museo dedicate al poeta e scrittore Marino Moretti, nato nella cittadina emiliana nel 1885 e morto nel 1979, per entrare in una dimensione artistica eccezionale. Il museo si specchia nel mare, verso la riva ponente del Porto Leonardesco. Qui sono conservati con cura gli arredi originali e i libri, i documenti che il poeta e sua sorella Ines, hanno donato al Comune. C’è anche un centro di studi dedicato alla letteratura italiana del Ventesimo secolo, dove ogni anno vengono organizzati seminari e mostre di rilievo nazionale e internazionale.
Cesenatico è un mix di arte, Natura, enogastronomia tutti concentrati in una cittadina che accoglie i turisti in ogni periodo dell’anno.
CATEGORY: Italia, Spiagge

Related items

Comments (0)

lo scoprirò questa estate 🙂

lo scoprirò questa estate 🙂

Cara Silvia, che foto ci fai vedere, queste località bisognerebbe veramente visitare!!!
Ciao e buon pomeriggio cara amica con un forte abbraccio we un sorriso:-)
Tomaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*