Una passeggiata lungo il Freedom Trail a Boston
Harvard University

Con il suo mix unico di stile europeo e americano Boston è una meta ideale per chi vuole imparare l’inglese. La città vanta una delle università più prestigiose al mondo, la Harvard University, che la rende capitale accademica degli Stati Uniti. Proprio nel cuore dell’area universitaria di Harvard si trova la scuola di inglese Kaplan, attrezzata con moderne aule multimediali fornite di lavagne interattive e accesso a internet. L’ubicazione della scuola è perfetta, a due passi da templi del sapere com Harvard e il MIT, in un quartiere pieno universitario pieno di locali e molto animato e ad una breve corsa di metro dal centro di Boston. Il mix perfetto tra ambiente scolastico d’avanguardia e un piacevole soggiorno in una delle città più belle degli Stati Uniti.
Fino al 24 ottobre si può anche approfittare della promozione e ottenere fino a due settimane gratuite di soggiorno!

Scoprire il centro di Boston 

Una vacanza studio a Boston permette di esplorare bene questa meravigliosa città, che più di ogni altra negli Stati Uniti conserva tracce della storia americana e delle battaglie che condussero all’indipendenza dalla madrepatria.

Gli edifici del centro assomigliano molto alle case vittoriane che si trovano nei quartieri residenziali di Londra, con le tipiche facciate di mattoni rossi e le scale di fronte alla porta d’entrata.
Nel centro storico si trova anche un percorso di 16 tappe che conduce il visitatore a ripercorrere i passi dei coloni nei luoghi che furono teatro di scontri ed eventi cardine nella lotta di Indipendenza.

Le tappe del Freedom Trail

Il Freedom Trail
Il Freedom Trail 

Il Freedom Trail ovvero Sentiero della Libertà è lungo circa 6 chilometri ed è segnalato da una doppia fila di mattoncini rossi sul marciapiede, cosa che rende estremamente facile seguirlo. 

Per vedere tutte le 16 tappe del sentiero con calma bisogna calcolare almeno mezza giornata.
Il percorso inizia dal Visitor Information del Boston Common, il parco più a antico della città.,raggiungibile con la la linea rossa o verde della metro (fermata Park Street). Il centro  visitatori distribuisce cartine gratuite del Freedom Trail,
La prima tappa è la stupenda State House risalente al 1798 ed uno dei simboli più famosi di Boston, un gioiello di architettura anglosassone in terra americana. Oggi l’edificio è sede del Governo del Massachussetts. La facciata in mattoni rossi contrasta con la cupola color in rame rivestita d’oro e le colonne in marmo bianco, conferendo all’insieme uno stile classico ed elegante.
Proseguendo lungo il percorso si giunge alla Park Street Church, edificio del XIX secolo, di fronte alla quale sorge il Granary Burying Ground, il cimitero più antico della città (1660) dove riposano alcuni dei protagonisti della lotta di indipendenza. Si tratta di un luogo molto suggestivo a cui dedicare un po’ di tempo per rendere omaggio a tutti coloro che diedero la vita per la causa di indipendenza.
Superata la Kings Chapel si giunge in un altro luogo simbolo di Boston, la First Public School Site, la prima scuola pubblica americana, di fronte alla quale troneggia la statua di Benjamin Franklin. A colpire di questi edifici è l’impressionante somiglianza con le architetture vittoriane, testimonianza dell’influenza inglese.
Superate la Old Corner Bookstore, antichissima biblioteca frequentata in passato da importanti letterati americani, e la Old State House sede del Governo Inglese prima della Dichiarazione d’Indipendenza, si giunge a quello che può essere considerato il vero fulcro del percorso: il sito del Boston Massacre. Fu qui che nel 1770 furono giustiziati cinque patrioti statunitensi, momento cardine che accese la miccia della rivoluzione americana. Di evento storico in evento, si salta alla notte del 18 aprile 1775, quando furono accese due lanterne sul campanile della Old North Church, la chiesta più antica della città, segnale che comunicò agli americani l’avanzata della truppe inglesi verso Lexington. 
Superato il Charlestown Bridge si giunge sulla collina dove sorge il Bunker Hill Monument, dedicato alle tante vittime della sanguinosa battaglia di cui questo sito fu teatro. E’ questa la tappa conclusiva del percorso, l’apice di un tragitto che costituisce un vero tuffo a ritroso nel tempo nella storia e nei fatti che portarono alla formazione dei moderni Stati Uniti d’America. Il Freedom Trail rappresenta senza ombra di dubbio uno dei luoghi più importanti di Boston e dell’interno paese, un luogo della memoria e della commemorazione, un itinerario di approfondimento storico e culturale e un’inestimabile collezione di simboli americani.
CATEGORY: Stati Uniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*