Villa Emo, eleganza palladiana
Qualche domenica fa ho deciso di andare alla scoperta di una delle ville palladiane più famose e apprezzate del Veneto: Villa Emo.
La Villa si trova a Fanzolo di Vedelago, un piccolo paese immerso nella campagna trevigiana, a pochi chilometri da Castelfranco Veneto.
L’ambientazione è già di per sé suggestiva, con campagna a perdita d’occhio e strade silenziose che l’attraversano.

Villa Emo in esterno

All’esterno la Villa presenta la tipica struttura delle ville palladiane: linee e forme pulite ed essenziali che trasferiscono nell’architettura gli ideali di armonia e proporzione classica. La villa si suddivide in un corpo centrale, riservato alla residenza patrizia, con un pronao classico con quattro colonne doriche, e le barchesse laterali che un tempo ospitavano granaio, cantine e stalle.
La villa fu costruita intorno alla metà del 1500 secondo il modello della villa fattoria già sperimentato dal Palladio nel progetto di Villa Barbaro a Maser.

Gli interni

Villa Emo - interno
Villa Emo – interno
Il piano nobile, che rappresenta la parte visitabile, è suddiviso in un salone centrale e tre stanze disposte simmetricamente ai lati. Gli affreschi alle pareti sono di Battista Zelotti, collaboratore del Veronese, e rappresentano episodi tratti dalla mitologia e allegorie che esaltano il controllo delle passioni e la pratica della virtù coniugale, secondo il modello culturale dell’aristocrazia terriera dell’epoca. Oltre alla grazia degli affreschi, a colpire sono anche le soluzioni costruttive e i materiali utilizzati negli interni: l’abilità del Palladio fu quella di saper assecondare le richieste della committenza utilizzando materiali economici, come mattoni ed intonaco, e simulando bugnati e marmi preziosi. Il risultato è un ambiente sobrio ma al contempo elegante e signorile, con colonne dipinte che creano l’illusione di elementi architettonici classici.

La storia della Villa

Villa Emo - interno
Villa Emo – interno

Per 450 anni la villa fu di proprietà degli Emo, famiglia veneziana di origini greche. Nel 2005 è divenuta di proprietà del Credito Trevigiano che ha voluto salvaguardare questo importante patrimonio artistico del territorio trasformandola in una sede per eventi, concerti e mostre.

Info e orari di visita

La Villa è aperta tutto i giorni nel pomeriggio, la domenica e i festivi anche la mattina. Per tutte le info si può consultare il sito di Villa Emo.
CATEGORY: Italia
Comments (5)

Da mezza architetto non posso che apprezzare 🙂 le ville palladiane sono sempre un'esperienza meravigliosa!
snoopandsparkle.blogspot.it

Da mezza architetto non posso che apprezzare 🙂 le ville palladiane sono sempre un'esperienza meravigliosa!
snoopandsparkle.blogspot.it

Da mezza architetto non posso che apprezzare 🙂 le ville palladiane sono sempre un'esperienza meravigliosa!
snoopandsparkle.blogspot.it

Se studi architettura, allora devi adorare Vicenza! Io ogni volta che riguardo la Basilica Palladiana mi emoziono, nonostante sia nata qui!

Se studi architettura, allora devi adorare Vicenza! Io ogni volta che riguardo la Basilica Palladiana mi emoziono, nonostante sia nata qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*