I mercatini di Natale di Dresda
I mercatini di Natale di Dresda, conosciuti con il nome di Dresden Stiezelmarkt, sono considerati tra i più antichi d’Europa e risalgono al 1434. Secoli di storia non hanno scalfino l’atmosfera tipica e originale dell’evento, che ancora oggi attira moltissimi visitatori sia dalla Germania che da altri paesi. Si calcola che ogni anno i mercatini siano visitati da oltre due milioni di persone! 
L’origine di quelli che oggi sono considerati tra i mercatini più belli e autentici è in realtà modesta. Nel Medioevo, quando Dresda era ancora un piccolo porto mercantile, erano infatti un mercato della carne; fu Federico II a concedere l’autorizzazione a tenere un mercato un giorno alla settimana, inclusa la Vigilia di Natale. Alla fine del digiuno prenatalizio, i cittadini potevano quindi comprare la carne da cucinare a Natale in questo mercato. Nel corso degli anni e dei secoli non solo il mercato sopravvisse ma acquistò sempre maggiore fama, includendo nuovi prodotti e mercanzie. Oggi sono oltre 200 le bancarelle ospitate nei caratteristici chalet in legno, rendendo lo Stiezelmarkt una delle più grandi esposizioni di artigianato di tutta la Germania.
L’atmosfera è quella autentica dei mercati tradizionali tedeschi, con luci, addobbi, alberi di Natale, calendari dell’Avvento, oggetti d’artigianato e naturalmente piatti tipici della cucina locale da consumare direttamente all’aperto.
Plaumentoffel
I mercatini hanno anche un simbolo e un porta fortuna, il Plaumentoffel, un piccolo spazzacamino fatto di prugne secche, il souvenir perfetto da portare a casa.
Al Plaumentoffel è anche legato il ricordo di un altro simbolo dei mercatini di Dresda, i bambini di Striezel, ovvero i bambini che ad inizio Ottocento gironzolavano tra le bancarelle proprio per vendere i piccoli Plaumentoffel preparati dalla loro mamme e racimolare così qualche soldo per il pranzo di Natale. Oggi naturalmente i Plaumentoffel non vengono più venduti dai bambini ma il ricordo rimane vivo.
Lo Stollen, tradizionale dolce tedesco
Una curiosità : il nome dei mercatini deriva dallo Striezel, un altro termine con cui viene chiamato lo Stollen, il tipico dolce natalizio tedesco che è uno dei prodotti principe venduti alle bancarelle.
Oltre che nei mercatini, Dresda offre tipiche atmosfere natalizie anche nelle numerose gallerie e palazzi barocchi del centro, che durante le feste sono tutti addobbati e illuminati come da tradizione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*