Gli Apple Store più belli del mondo
Un post dedicato agli Apple Store può forse sembrarvi strano ma per una che condivide tutti i suoi viaggi con un Apple addicted non lo è per niente.
Da anni ormai, ben prima che la Apple-mania contagiasse il pianeta, tappa fissa dei miei viaggi in grandi città è una visita all’Apple store, dove mio marito puntualmente mi trascina in una sorta di pellegrinaggio mondiale. 
Devo dire che in fatto di negozi Apple ha un gran gusto e spesso gli store sono ospitati in edifici di pregio nelle zone più centrali delle città.
La visita di un Apple Store non è solo l’ammirare tablet, computer e gli ultimi nati dell casa californiana ma diventa così anche l’occasione per ammirare splendidi edifici storici magistralmente ristrutturati.

Ecco una rassegna dei più bei Apple Store che abbia avuto l’occasione di vedere!


Apple Store Opera Parigi: uno dei più spettacolari di tutta Europa, il negozio è situato in Rue Halevy, a due passi dalla magnifica Opéra. Da fuori la facciata di ben trentacinque metri di lunghezza è elegantissima, con arcate altissime e il secondo piano marcato da una sontuosa ringhiera in ferro battuto. L’interno non è da meno e lascia sbalorditi: un’enorme sala con soppalco e grandi colonne a scandire gli spazi. Sul soffitto un lucernario fa si che la luce naturale possa illuminare l’ambiente, tutto di un rilassante colore beige.



Apple Stre Ginza – Tokyo: un edificio super moderno tutto vetri e specchi la cui facciata grigia, pulita e sobria è marcata solo dall’enorme mela luminosa centrale.
L’interno è un tripudio di luci e riflessi e sorprende con uno spazio multi piano che ospita persino un enorme teatro per presentazioni e conferenze.





Apple Store Regent Street London: l’indirizzo già parla da solo, la via più chic di Londra, quella dello shopping stellare, come stellare è la facciata del pregiatissimo edificio che ospita lo store.
Quattro enormi vetrate ad arco scandiscono il primo piano, mentre i piani superiori hanno uno stile lineare ed elegante, in perfetto accordo con il resto della via. L’interno è moderno ma sobrio, scandito la linee pulite e colori chiari, nel tipico arredo della casa californiana.



Apple Store Plaça de Catalunya Barcellona: affacciato sulla Piazza più famosa della città, salotto e luogo di incontro per turisti e abitanti, il negozio si trova in una delle vie più smart del pianeta, il magnifico Paseig de Gracia; questo store non è da meno ai fratelli europei in quanto ad eleganza. Una facciata pulita, marmo bianco e vetro, due sobrie colonne ad incorniciare l’entrata. L’interno anche qui è moderno e semplicissimo, con una bella scala marmo e vetro che porta al piano superiore.



Apple Store Fifth Avenue New York: immortalato in molti film, questo Apple store è già un’icona di stile. Il cubo in cristallo che scandisce l’esterno è di per sé particolare, come altrettanto unica è la scala a chiocciola in vetro che diparte dal suo interno e scende verso lo store, che si sviluppa al piano interrato.
Impossibile venire a NY e non visitarlo! L’interno è ultramoderno e minimalista, affollatissimo ad ogni ora della giornata.


Apple Store Boylston St. – Boston: affacciato sulle vie dello shopping bostoniano, questo palazzo a tre piani dalla avveniristica facciata di cristalli spicca tra gli altri per stile e al contempo si inserisce perfettamente nel contesto della via.
La grande mela illuminata troneggia al centro della facciata. L’interno è un paradiso per gli appassionati con una vastissima selezione di articoli e gadget.


Apple Store Lincoln Road – Miami: a poco distanza dalla mitica Ocean Drive, questo moderno edificio si inserisce perfettamente nel contesto sfoggiando una facciata in stile Art Deco, omaggio ai magnifici palazzi che fanno mostra di sé lungo Ocean Drive. Su Lincoln Road non si vede la bella spiaggia di Miami Beach ma la si avverte osservando lo stile dall’easy al super glamour dei personaggi che affollano lo store.
CATEGORY: Capitali europee, Lifestyle
Comments (2)

Bello quello di Barcellona 🙂 anche quello di Amsterdam a Leinsplane merita 🙂

ciao! Mi segno quello di Amsterdam, mi manca! Quando ci torno ci vado sicuramente, grazie!
Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*