L’incanto delle Dolomiti

Vera, siciliana doc ci parla di un paesaggio lontano dal suo ambiente abituale ma che l’affascina enormemente: le Dolomiti!

Per una come me, nata e cresciuta in Sicilia, a pochi passi dal mare, ritrovarsi in una importante località delle Dolomiti è un’esperienza in grado di destare in me assoluta meraviglia.
Sebbene noi siciliani possiamo contare sulla presenza del nostro caro vulcano Etna, presso il quale numerose sono state le mie escursioni nel corso degli anni (in estate così come in inverno), è innegabile che i paesaggi offerti dalle Dolomiti sono assolutamente al di fuori del mio immaginario, riuscendo a stupirmi ed a emozionarmi in modo incredibile.

Le Dolomiti fanno parte della catena montuosa delle Alpi e si trovano nella parte nordorientale del nostro Paese, sono precisamente comprese tra cinque province italiane, ovvero Belluno, Pordenone, Udine, Trento e Bolzano.
La straordinaria bellezza di queste montagne, il cui nome deriva dalla roccia dolomitica che in buona parte le compone, ha fatto si che esse venissero dichiarate nel 2009 parte del Patrimonio Naturale dell’Umanità dell’UNESCO.
Tra le Dolomiti molte sono le cime che superano i 3.000 metri; spicca in modo particolare il gruppo montuoso della Marmolada, con la sua cima più alta, Punta Penia, che raggiunge i 3.343 metri.
Uno dei simboli delle Dolomiti, considerate una meraviglia anche per gli appassionati di alpinismo, sono poi le tre cime di Lavaredo, raggiungibili tramite Misurina, frazione del comune veneto di Auronzo di Cadore. Tale località, oltre che per la prossimità delle tre cime, è famosa per il suo lago, il più grande del Cadore, sulla cui origine si narrano diverse leggende, come quella di re Sorapiss e della figlia Misurina.
Il vasto territorio delle Dolomiti, le cui montagne rappresentano un paradiso per gli appassionati di sci e di alpinismo nel periodo invernale, ma il cui fascino si manifesta anche nel periodo estivo per gli appassionati del trekking; comprende molte destinazioni turistiche d’eccellenza.
In Veneto va menzionata ad esempio, oltre alle già citate Auronzo di Cadore e Misurina, Cortina d’Ampezzo, una delle località invernali più celebri di questa zona, particolarmente interessata dal turismo d’élite.
Se ci si sposta in Trentino, tra le località più famose ritroviamo sicuramente Madonna di Campiglio, in Val Rendena, oltre a Canazei, posta invece nella Val di Fassa; qui numerose sono le strutture alberghiere in grado di ospitarvi per una vacanza più o meno lunga, come l’Hotel Schloss Dolomiti.
Se si desidera conciliare l’attività sciistica e l’esplorazione delle Dolomiti con la visita alla graziosissima città di Trento, vi consiglio di approfittare di strutture più prossime al capoluogo, come lo Chalet Family Hotel, avendo così la possibilità, se vi si reca nel periodo invernale, di vedere anche i suoi famosi mercatini di Natale.
Altre famose località dell’area delle Dolomiti sono poi San Martino di Castrozza, che si trova sempre in Trentino, Selva e Ortisei, che si trovano invece in Alto Adige, e Forni di Sopra, collocato in Friuli Venezia Giulia.
La scelta su dove recarsi è sicuramente molto ampia; se si hanno diversi giorni a disposizione è in effetti possibile prenotare un alloggio in diverse località turistiche delle Dolomiti, in modo da poter ammirare i luoghi più affascinanti della zona, e nel contempo, se si ama sciare, provare differenti piste e percorsi, che qui si distinguono per varietà e bellezza.

CATEGORY: Senza categoria
Comments (2)

bello! le dolomiti quanto mi piacciono ci sono stata tante volte, e le tre cime di lavaredo e il lago di misurina sono meravigliosi! il lago poi è stupendo! se non sbaglio c'è un ospedale per i bambini che soffrono di problemi respiratori.
chissà che emozione però andare sull'Etna!

ciao carissima, belle si le Dolomiti, favolose! Maestose e regali, quando ne vedo le cime mi sento al contempo sicura e intimorita da tanta grandezza. Sicuramente anche l'Etna deve essere un'esperienza incredibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*