Turisti cinesi in Italia: negli alberghi più Fengshui e buon cibo

martedì, novembre 29, 2016

Foto da restartourismo.com

Mentre Booking.com ha pensato di chiedere ai suoi clienti più piccoli di raccontare cosa desiderano da un albergo quando sono in vacanza, Hotels.com, invece, ha pensato di integrare i risultati della quinta edizione della ricerca Ipsos Chinese International Travel Monitor sulle principali abitudini di 3000 viaggiatori cinesi, con i pareri raccolti da 5.800 albergatori partner.


Come devono essere arredate le camere e quali servizi non devono mai mancare? 

Le risposte a queste semplici domande non sono mai scontate e occorre sempre prestare loro molta attenzione: soddisfare o cercare di soddisfare ogni esigenza dei clienti, significa maggiori guadagni e successo per le strutture alberghiere italiane.
Tra i servizi maggiormente richiesti dai viaggiatori cinesi troviamo la connessione Wi-Fi gratuita (72%); gli ospiti più tecnologici si aspettano un Wi-Fi per hotel veloce, sicuro ed efficiente, soprattutto se deve essere utilizzato per lavoro. 
Ma i turisti orientali sono molto più esigenti di quanto si possa pensare e, oltre ad avere internet a loro completa disposizione, preferirebbero trovare in camera anche un bollitore (42%), del materiale turistico utile per visitare la città tradotto in cinese (17%) e delle ciabatte (12%). Infine per non sentire troppo la nostalgia di casa il 16% degli intervistati vorrebbe poter vedere in TV dei programmi cinesi.

Sembra essere più di un’esigenza, invece, il tema del pagamento; i cinesi preferiscono pagare con il metodo UnionPay e il 66% dei partecipanti al sondaggio Ipsos gradirebbe che anche le strutture italiane si attrezzassero per soddisfare questa loro richiesta.

Foto da pixabay.com

Uno degli aspetti più interessanti di questa ricerca riguarda però l’arredamento: secondo gli ospiti cinesi la stanza perfetta in un hotel è quella arredata secondo le regole del Fengshui. La ricerca di armonia, equilibrio e benessere deve seguire i viaggiatori anche in vacanza e per accontentarli il 71% degli albergatori italiani ha in previsione di rivedere la scelta e la disposizione dei mobili all’interno delle loro camere. 
Gli esperti di questa arte orientale dell’arredo avranno molto lavoro da fare per offrire ambienti carichi di energia positiva e in grado di rendere il soggiorno ancora più piacevole e rilassato. 
E che cosa dire del rapporto che i cinesi hanno con il cibo italiano? Il 51% dei viaggiatori intervistati ha detto di aver speso una parte molto consistente del proprio budget in pranzi, cene e spuntini. La cucina del Bel Paese piace e anche molto, soprattutto quando l’albergo dispone di un ristorante interno di qualità (21%).


Articolo scritto in collaborazione con Technology4you

You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe