I laghi di Plitvice: nel cuore verde della Croazia

martedì, luglio 05, 2016

I laghi di Plitviche

Il Parco Naturale dei Laghi di Plitvice è uno dei luoghi più suggestivi della Croazia: un'area di quasi 30 mila ettari lungo la quale si sviluppa un sistema di laghi collegati uno all'altro da magnifiche cascate.


Se amate la natura e gli spazi verdi, questo parco è il posto giusto!
Un susseguirsi di boschi e rilievi coperti di fitta vegetazione fanno da sfondo ad una catena di ben 16 incantevoli laghi di montagna a cui si alternano spettacolari cascate. I laghi sono alimentati dai fiumi Bijela Rijeka e Crna Rijeka (Fiume Bianco e Fiume Nero) e da sorgenti sotterranee, e sono collegati tra loro da una serie di cascate, che si riversano nel fiume Korana. Un paesaggio talmente prezioso, anche dal punto di vista di flora e fauna, da essere stato dichiarato Patrimonio Unesco.
Il parco si trova nel cuore della Croazia, a metà strada tra la capitale Zagabria e Zara, in Dalmazia, da cui dista rispettivamente 140 e 130 chilometri. Plivitce può essere dunque anche una gita per chi trascorre le vacanze nelle tante spiagge della Croazia centrale.

Come visitare il parco di Plitvice

I laghi di Plitviche

Il cuore del parco, rappresentato dal sistema di laghi, è facilmente visitabile grazie alla presenza di passerelle in legno che seguono il profilo dei laghi e dei torrenti per ben 18 km. Si tratta di un percorso di un fascino unico, in cui i colori dominanti, il verde della vegetazione e l'azzurro delle acque, si alternano al bianco spumeggiante delle cascate che si gettano fragorose da impressionanti strapiombi.
Questo incredibile bacino idrico si divide in due zone, una superiore, caratterizzata da un paesaggio più aspro, con laghi dolomitici collegati da immense cascate e circondati da fitte foreste e una inferiore, con specchi d’acqua più piccoli e meno profondi che creano un panorama più romantico. 
Oltre che tramite le passerelle, per spostarsi all'interno del parco si possono usare i trenini panoramici che raggiungono punti più remoti e terrazze panoramiche naturali da cui ammirare i grandi laghi e le cascate più imponenti. Il Lago di Kozjak, il maggiore dei laghi del parco, è attraversato anche da traghetti elettrici che collegano così i Laghi Inferiori con i Laghi Superiori.
Per visitare il parco e percorrere almeno una parte delle lunghe passerelle occorrono 6/8 ore ma personalmente vi consiglio di acquistare il biglietto per 2 giorni così da poter visitare tutto il parco, sia nella parte inferiore che superiore. 
All'interno del parco ci sono 3 hotel, oltre a vari punti di ristoro; in alternativa è possibile pernottare nei campeggi o nelle strutture ricettive nei dintorni del parco.
Il parco è aperto tutto l'anno. Per gli orari di apertura e i prezzi di ingresso potete consultare la pagina del sito ufficiale del parco. I bambini fino a 7 anni entrano gratis. Nel prezzo del biglietto è inclusa anche la corsa col il trenino panoramico e la navigazione con il traghetto elettrico.

Flora e fauna del Parco di Plitvice

A sorprendere durante la visita al parco è l'incredibile colore dell'acqua, un azzurro che sembra irreale tanto è intenso e che cambia tonalità al mutare della luce del giorno e della quantità di minerali in essa disciolti, assumendo sfumature ora smeraldine ora blu cobalto. A contribuire al colore è anche la vegetazione che si riflette negli specchi d'acqua, donandole striature verdastre. I boschi sono composti di numerose specie di piante come pini, frassini, carpini ma anche abeti rossi e pini bianchi che creano un magnifico arcobaleno di colori.
Boschi e foreste ospitano una ricca fauna composta di oltre 150 specie di uccelli, 50 specie di mammiferi tra cui  marmotte, ricci, ghiri, martore, faine, cinghiali, pipistrelli e una miriade di farfalle (se ne contano oltre 300 tipi) e, nelle zone più remote del parco non accessibili ai visitatori, anche l'orso bruno, il lupo, la lince ed il capriolo. 


I punti paesaggisti più belli dei laghi di Plitvice


    I laghi di Plitviche

    Il Lago Kozjak è il bacino più grande del parco dove, oltre ai traghetti che fanno la spola, si possono anche noleggiare barche a remi per una romantica escursione o per raggiungere l’isoletta al centro del lago. Molto panoramico anche il sentiero che costeggia la sponda orientale del lago e che conduce ai  laghi inferiori attraverso boschi e cascate.
    Dal Lago Gavanovac attraverso una passerella che attraversa lo specchio d’acqua si giunge al Lago Kaluderovac e a due imponenti cascate: la cascata Veliki Slap con i suoi 78 metri è la più alta della Croazia.
    Il Lago Gradinsko è circondato da canneti dove nidificano le anatre; una serie di cascate lo lo collegano al Lago Galovacche prelude a una successione di laghetti e cascatelle.

You Might Also Like

4 comments

  1. Cara Silvia, questo è un post che incanta!!! Le tue foto sono bellissime.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un posto davvero fantastico! Grazie!

      Elimina
  2. Ci sono passata vicino, ma non sono riuscita ad andarci perché pioveva sempre... Davvero peccato! Le tue foto poi me lo fanno rimpiangere ancora di più! Bel post, lo terrò a mente per la prossima volta da quelle parti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato! Sarà per la prossima volta, il parco merita davvero!

      Elimina

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe