Itinerario on the road tra i borghi marchigiani

mercoledì, marzo 23, 2016

Colline marchigiane

Con l'arrivo della primavera la voglia di viaggi on the road sulle due ruote torna a farsi sentire. L’Italia è una meta perfetta per una vacanza in moto, con infinite possibilità di itinerari che spaziano da affascinanti panorami costieri e collinari a meravigliose città d’arte.

La sicurezza su strada prima di tutto

Prima di di partire per un viaggio sulle due ruote è indispensabile fare un check-up completo della moto, sopratutto se durante l’inverno è rimasta in garage. Per prima cosa va fatto un controllo all'olio e al motore e bisogna procurarsi ricambi e accessori da avere a portata di mano durante il viaggio per tutte le evenienze.Un’attenzione particolare va riservata ai pneumatici da moto, elemento chiave per la sicurezza stradale. Nella scelta dei pneumatici non è importante solo selezionare quelli adatti al modello della moto ma anche quelli giusti per la stagione in cui si viaggia: la primavera, con il suo tempo spesso pazzerello e l’alternarsi di sole e pioggia, richiede gomme di qualità capaci di garantire la massima tenuta anche sul bagnato. Sul sito di gommadiretto.it è disponibile un'ampia selezione di gomme di tutti i modelli e ricambi auto e moto ai migliori prezzi, oltre ad un servizio vendita preciso e professionale . 
Una volta che ci si è accertati di avere il giusto equipaggiamento, è tempo di partire!


On the road tra i borghi delle Marche

Borghi delle Marche
Tra gli innumerevoli itinerari che l’Italia offre per un viaggio in moto, le Marche sono tra le destinazioni più interessanti, sia per la varietà dei paesaggi che per il ricco patrimonio artistico che conservano.

L’itinerario che vi propongo tocca città e borghi dell’entroterra marchigiano più e meno noti, dando così la possibilità di allontanarsi dagli itinerari più battuti, tra strade semi deserte e borghi silenziosi. 

Il percorso on the road in moto parte dal capoluogo marchigiano Ancona, affacciata sul mare e protetta dal Monte Conero. La visita inizia dal centro storico, con gioielli artistici come la Loggia dei Mercanti, capolavoro di arte medievale, e Santa Maria della Piazza con la sua facciata romanica semplice ma di grande impatto visivo.Per un assaggio di mare vale la pena fare una passeggiata lungo la spiaggia di Velluto, nella costa nord di Ancona.

Risaliti in sella si prosegue verso la Riviera del Conero risalendo il monte omonimo fino a Numana e Sirolo, borghi storici di eccezionale bellezza architettonica e paesaggistica, dalle cui terrazze panoramiche si gode di una vista a 180° sulla costa.

L’itinerario prosegue verso l’entroterra percorrendo nastri d’asfalto che seguono sinuosi il profilo delle colline fino ad arrivare a Recanati, borgo natale di Giacomo Leopardi. Irrinunciabile una visita a Casa Leopardi dove immergersi nel fascino della libreria originale del poeta, dalle cui finestre osservare il borgo e i luoghi che ispirarono famosi poemi. A pochi passi dalla dimora di famiglia si arriva al Colle dell’Infinito, percorrendo i passi del poeta che qui veniva ad ammirare il profilo dei colli perdersi all'orizzonte.

La strada chiama ancora e porta a Macerata, meta spesso ignorata dal turismo ma che ha in serbo numerose sorprese per i visitatori. Protetta da un’imponente cinta muraria del XV secolo, la città conserva edifici di pregio come il Palazzo del Governo, con un’elegante loggia rinascimentale, l’ottocentesco teatro della Filarmonica e ancora Palazzo Buonaccorsi con una sala che conserva magistrali esempi di pittura rococò.

Di nuovo in sella si prosegue tra paesaggi collinari immacolati fino a Fermo, dove è d’obbligo una visita alle Cisterne Romane, un’opera di ingegneria unica al mondo. La cittadina offre altri spunti di visita come la biblioteca del Palazzo dei Priori con il mappamondo antico di inizi del '700 e il Duomo, situato nel punto più alto della città.

Il nostro itinerario termina qui ma potrebbe proseguire oltre, inoltrandosi ancora nella magia di borghi collinari per poi ridiscendere verso la costa, in una terra che non smette mai di stupire e affascinare .

You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe