Stoccolma per famiglie ed eco-friendly

giovedì, dicembre 03, 2015

Stoccolma


Dopo averci raccontato la Stoccolma classica, trendy e di design Elena, autrice di Giorni Rubati, ci porta a scoprire altri due volti inediti della capitale svedese.

Stoccolma eco-friendly 

Tantolunden
Tantolunden
Una delle caratteristiche più apprezzabili degli Svedesi è senz'altro la storica importanza che essi attribuiscono alla natura e al benessere del pianeta. Per constatarlo basta girare per strada e osservare gli abitanti, con i loro abiti sportivi adatti a una passeggiata nel verde in qualunque momento (potete dare un'occhiata qui per avere qualche spunto di trekking urbano!). Ci sono dei luoghi dove si può meglio apprezzare questa caratteristica e, in questo senso, il primo di questi è sicuramente l'isola di Djurgården: un'oasi nella città interamente dedicata al tempo libero e alla natura. Qui si trovano solamente musei, parchi di divertimento, orti e serre. Potreste quindi cominciare il tour dagli appezzamenti di terra coltivata del Rosendals Trädgård: ideato proprio per avvicinare gli abitanti al giardinaggio, è oggi uno spazio interamente dedito a coltivazioni biologiche. Dopo Djurgården potreste pensare di recarvi a Södermalm per una passeggiata a Tantolunden: di tutte le zone che ho visitato a Stoccolma, sicuramente la meno turistica. Qui, oltre alla pittoresca vista sulla baia dell'Årstaviken, si scoprono deliziose casette con orti e giardino che ricordano le favole. A questo punto, vi consiglierei di imbarcarvi su un battello (o prendere un autobus) per recarvi alle porte della città e visitare Artipelag: il più giovane degli spazi espositivi che mostra, in maniera magistrale, la simbiosi fra arte e natura. 

Stoccolma family friendly

Skansen Stoccolma
Una casa tradizionale a Skansen
Tanto gli Svedesi amano la natura, quanto sono premurosi e attenti alle politiche familiari. Grazie a questi aspetti, Stoccolma è la destinazione perfetta per una vacanza con i bambini e, per mia esperienza, posso dire anche con quelli molto piccoli. Ovunque troverete strutture accessibili ai passeggini, attrezzate con fasciatoi, spazi gioco e molto altro per i vostri piccoli. Dovendo designare un luogo a misura di bambino nella capitale svedese, sceglierei sicuramente l'isola di Djurgården. Questa non è soltanto un'area verdissima della città ma anche la culla del divertimento per ragazzi. Si comincia da Skansen, il primo museo all'aperto del mondo nel quale sono stati ricostruite case e fattorie della Scandinavia rurale e in cui si possono ammirare figuranti in vesti tradizionali impegnati nei mestieri di un tempo. C'è poi un bello zoo con orsi, gufi, renne e altri animali simpatici. Terminata la visita a Skansen, troverete altri due parchi per bambini. Il primo è lo Junibacken, ispirato alle storie della scrittrice Astrid Lindgren, porta in un mondo di fantasia la cui protagonista principale e è Pippi Calzelunghe. Il secondo, è il Grona Lund Tivoli che sicuramente individuerete già da lontano ascoltando le urla di gioia dei ragazzi sulle giostre. E se dopo tutto questo voi, o i vostri bambini non sarete ancora sazi di allegria, potreste pensare a una visita all'acquario Vattenmuseum, ancora su Djurgården, oppure approdare a Södermalm per visitare il Museo dei Giocattoli e quello dei Trasporti. 

Insomma, queste sono soltanto alcune chiavi di lettura per approcciare la luminosa Regina del Nord, ma sono sicura, si possano trovare altri modi per conoscere una città tanto viva e poliedrica. Volete provarci?

You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe