La Baia di Halong, meraviglia naturale tra morbidi silenzi

mercoledì, settembre 02, 2015

I due giorni trascorsi nella Baia di Halong sono stati tra i più belli ed emozionanti di #vietnamosaic. Questa insenatura nel nord del Vietnam, a sud di Hanoi, è considerata una delle meraviglie naturali del mondo. Un universo fatto di migliaia di isole calcaree (se ne contano oltre 3000!) che emergono dalle acque verdi del Golfo di Tonchino come giganti silenziosi, un esercito di pietra che pare voler custodire la bellezza della baia.

Come vi ho raccontato nel diario di viaggio in cui ho cercato di spiegare le intense sensazioni di quei momenti, il ritrovarmi al cospetto con questo luogo che tanto avevo sognato è stato eccitante e al contempo un po' strano. Riversare troppe aspettative su un posto può portare a delusioni e la paura che la Halong Bay non fosse all'altezza della mia immaginazione era palpabile. In realtà non è stato così ed anche con un cielo carico di nuvole la baia è riuscita a mostrarsi in tutta la sua limpida bellezza, fatta non solo di elementi naturali ma anche di un'atmosfera rarefatta e di vellutati silenzi.


Crociera nella Baia di Halong


La Baia di Halong
Il villaggio di pescatori della Baia di Halong
Per poter visitare la baia di Halong bisogna necessariamente salire su una delle giunche cinesi autorizzate a navigare in queste acque. La baia è stata nominata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO pertanto la navigazione ed il traffico sono regolamentati da regole rigide.
La cittadina di Halong è raggiungibile in circa 4 ore d'auto da Hanoi. Le agenzie che organizzano tour di uno o più giorni alla baia sono tantissime ma la qualità delle escursioni offerte varia molto, quindi la scelta non è facile.
Inizio subito col dire che molte agenzie propongono escursioni in giornata alla baia ma le sconsiglio assolutamente. Considerando 8 ore di pullman tra andata e ritorno e oltre un'ora di navigazione per arrivare nel cuore della baia, è facile capire come il tempo che rimane a disposizione per ammirarla è pochissimo. 
L'escursione ideale alla baia di Halong è quella di due giorni-una notte con pernottamento a bordo di una giunca. Ci sono molte agenzie che offrono crociere nella baia e ovviamente anche qui la qualità ed il livello differisce di molto, andando dalle giunche più basic alle super lusso.
Personalmente vi posso consigliare la Garden Bay Cruise che ha una flotta di giunche di ottimo livello ed offre un servizio puntuale e affidabile. Io ho navigato sulla giunca Gardey Bay 1. Vi consiglio di optare per le stanze al piano superiore, costano un po' di più ma hanno due vetrate enormi che si aprono sulla baia, così potrete rimanere immersi nel panorama anche quando siete in camera. Il livello delle stanze è molto buono, pulite ed attrezzate, con acqua calda e un'ottima doccia considerando di essere in barca! Per prenotare la crociera con Garden Bay Cruise potete rivolgervi ad Asiatica Travel contattandoli attraverso il loro sito web a questo link.


Escursione di due giorni alla Baia di Halong


La Baia di Halong
Questo il programma della nostra crociera che sostanzialmente è uguale per tutte le agenzie e giunche.

Il primo giorno siamo partiti da Hanoi (pick up in hotel) verso le 8.00 e abbiamo raggiunto Halong intorno alle 13.00, con una sosta lungo la strada. Arrivati al molo, con un brevissimo trasferimento in barca siamo saliti a bordo della Garben Bay 1 con aperitivo di benvenuto. Dopo il check-in abbiamo pranzano mentre la giunca ha iniziato la navigazione verso il cuore della baia. Il cibo (incluso nel costo della crociera) è sempre stato ottimo, sia a pranzo che a cena. Dopo pranzo ci siamo rilassati sul ponte superiore, attrezzato con lettini. Mano a mano che ci inoltravamo tra le isole, la vista diventava sempre più coinvolgente, uno spettacolo della natura! Nel pomeriggio ci hanno condotti a visitare il villaggio di pescatori della baia, immerso tra le formazioni rocciose. Si tratta di un percorso ad anello della durata di circa un'ora che si può fare in bamboo boat o in kayak. Personalmente ho preferito la prima, potendo così scattare foto al panorama che credetemi, lascia senza fiato: immersi nel silenzio, l'unico rumore che si sente è il morbido scivolare dei remi nell'acqua, mentre davanti agli occhi scorre la meraviglia degli enormi monoliti ricoperti di vegetazione che emergono dal mare.

Rientrati alla giunca, abbiamo assistito ad un mini corso di cucina vietnamita e poi il personale di bordo ci ha preparato un'ottimo barbecue per cena. La parte più bella della serata è stata però rimanere sul ponte al calar del sole, assistere al tramonto nella baia, con il cielo che si tingeva di rosso facendo risplendere i profili scuri delle isole. Indimenticabile! La stessa magia si è ripetuta la sera, quando arrivati nella zona prestabilita per la sosta delle giunche durante la notte, ci siamo ritrovati immersi nel buio, sotto un cielo carico di stelle. Naturalmente non eravamo soli, in quanto tutte le giunche in navigazione devono per regolamento sostare in questa zona della baia per la notte, ma la compagnia non è stata motivo di fastidio, anzi, le luci delle altre giunche hanno aggiunto magia alla scena.
Una notte nella baia di Halong è un'esperienza che consiglio a tutti e che da sola vale un viaggio in Vietnam!

Il secondo giorno dopo colazione abbiamo effettuato una nuova escursione, stavolta alla Grotta della Sorpresa. Molte delle isole della Baia di Halong contengono grotte e quella di Hang Sung Sot (della Sorpresa) è una delle più spettacolari. Per raggiungerla si sale una scalinata che conduce all'ingresso, da cui si gode di una splendida vista sulla baia. L'interno della grotta mi ha sorpresa per grandezza e bellezza, con stalattiti e stalagmiti dalle forme bizzarre.
Rientrati in giunca, è iniziato il viaggio di ritorno durante il quale abbiamo ancora una volta potuto godere del panorama dal ponte superiore. Arrivati al molo, siamo ripartiti per Hanoi dove siamo arrivati verso le sei del pomeriggio. 
Chi vuole vedere più grotte e anfratti può optate per la crociera di tre giorni ma anche quella di due giorni, che permette di ottimizzare costi e tempi, è sufficiente per ammirare la bellezza senza tempo di Halong Bay!

You Might Also Like

0 comments

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe