Bordeaux: eleganza, lifestyle e buon vino!

martedì, agosto 18, 2015

Bordeaux non è solo la capitale del vino francese ma anche una città dinamica e cosmopolita che rivaleggia con Parigi per charme ed eleganza.

In questa gara con la capitale transalpina Bordeaux sfodera alcuni assi nella manica!
Il primo è la vicinanza alla costa e la posizione geografica a sud- ovest del paese , elementi che ne favoriscono un clima clemente con estati calde ed inverni relativamente miti.
Il secondo è l’eno-gastronomia: la città girondina è famosa in tutto il paese per la qualità dei suoi piatti, tutti accompagnati dagli eccellenti vini prodotti nelle vicine campagne della Gironda.
Se a questo aggiungete un passato denso di avvenimenti grazie al fiorente porto che ne favorì gli scambi commerciali e culturali, è facile capire come Bordeaux sia una meta apprezzata dai turisti e sia stata nominata tra le migliori destinazioni europee del 2015.


Una passeggiata per il centro


Il centro di Bordeaux è abbastanza raccolto da poter essere girato comodamente a piedi.
La visita può iniziare dalla magnifica Place du Parlement, una sontuosa piazza settecentesca: lastre di calcare dai toni caldi e palazzi riccamente decorati ne sono il biglietto da visita. 
La parte più scenografica della città è quella affacciata sul fiume Garonna, con molti edifici in stile classico che si riflettono nelle acque placide. La Place de Quinconces è un enorme spazio rettangolare bordato d’alberi, ben 12 ettari di terreno che ne fanno una delle piazze più grandi d’Europa. E’ qui che si tengono tutte le grandi feste cittadine, come la Fete du Vin (festa del vino), concerti e manifestazioni. 
A poca distanza fa bella mostra di sé il Grand Theatre, un edificio classico del XVIII secolo famoso per l’eccellente acustica e precursore della maggior parte dei grandi teatri europei. 

I quartieri più belli di Bordeaux


A Bordeaux è bello visitare i diversi quartieri, ognuno con un carattere ed un’atmosfera propri che ne raccontano il passato.
Il Quartier de St. Eloi ospita la Grosse Cloche, una torre campanaria che un tempo apparteneva al municipio medievale. 
Il Quartier Saint Michel è la zona multietnica della città. Qui vivono e lavorano portoghesi, magrebini, spagnoli e numerosi sono i chioschi e i take away dove assaggiare le specialità regionali.
Lungo le sponde del fiume sorge il quartiere Chatrons, un tempo zona di residenza e lavoro di commercianti da tutto il mondo. Oggi è conosciuto per gli eleganti negozi di antiquariato.
La mia zona preferita è il Quartier de Grands Hommes, un omaggio ai grandi uomini ed intellettuali francesi, dove si gironzola per vie che portano i nome di Rousseau, Voltaire, Montesquieu e molti altri. Questa è la zona più chic della città, con molte boutique, caffè alla moda ed un’ampia scelta di eleganti hotel che con con i loro interni raffinati rendono ancora più regale il soggiorno in città.

Mangiare a Bordeaux


Se volete testare la cucina di Bordeaux, il Quartier Saint Pierre è il posto giusto. Oltre ad essere il centro storico della città, con caratteristiche strette viuzze medievali, il quartiere offre un’ampia scelta di ristoranti dove assaggiare i piatti locali, molti dei quali uniscono materie prime della zona ai vini regionali. Concedetevi un piatto di lamproie à la Bordelaise, un pesce locale cucinato nel vino o ad un estergeon à la Libournaise, storione cotto nel vino bianco. O ancora il famoso fois gras marinato nel brandy. Anche i dessert sposano l’abbinamento con il vino, come le poires au Saint Emillion, pere affogate nel vino rosso aromatizzato alla cannella.

Per i vini, la scelta è naturalmente ricca e spazia dai rossi di Bordeaux come il cabernet franc ed il merlot, ai bianchi come il sauvignon blanc

Le più famose etichette vinicole locali si trovano nella vicina regione del Médoc e molte hanno sede in castelli e dimore storiche di grande pregio immerse tra i vigneti, particolare che le rende ancora più interessanti. 
Dalla città è facile organizzare un percorso enologico per visitare alcuni dei produttori più rinomati, unendo il piacere di esplorare la produzione di vini prestigiosi alla scoperta delle magnifiche campagne della Gironda, regione da secoli legata ai proprio vigneti se si considera che i primi vitigni furono piantati nel I secolo d.C.

A un passo dal mare

Bordeaux dista appena 60 chilometri dalla costa, con infinite distese di sabbia sferzate dalle energiche onde oceaniche, paradiso per surfisti e amanti degli sport acquatici. La zona costiera si caratterizza anche per le ampie aree lacustri del Bacino dell’Arcachon, una regione turistica molto apprezzata dal turismo francese per gli ambienti tranquilli, le ampie lagune riparate dalle correnti oceaniche e i piccoli borghi marinari. Un luogo incantevole, punteggiato di pinete e fari, che merita almeno una giornata di visita.
Nel giro si può includere anche la risalita alla Dune du Pilat, situata all'ingresso del bacino d’Arcachon: si tratta di una maestosa duna sabbiosa che supera i cento metri di altezza e che può essere scalata grazie ad una serie di gradini in legno che conducono alla cima. Da lassù la vista si apre sulla laguna e sul mare e regala uno degli scorci più suggestivi della regione.

You Might Also Like

0 comments

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe