Questa è Guerra! 100 anni di conflitti raccontati in fotografie

mercoledì, marzo 11, 2015

Philip Jones Griffith - Vietnam del sud 1967-
Magnum Photo - Constrasto

Al Palazzo del Monte di Pietà di Padova fino al 31 maggio una mostra fotografica con oltre 300 immagini selezionate da Walter Guadagnini: uno sguardo inedito sui grandi conflitti del XX secolo.

Una mostra forte e appassionante che documenta come la fotografia abbia saputo raccontare i grandi conflitti del passato e come ancora racconti quelli di oggi. Un percorso ricco e ben documentato che alle immagini fotografiche abbina documentari e giornali del tempo.

A partire dal centenario della Prima Guerra Mondiale la mostra – curata da Walter Guadagnini - porta agli spettatori le testimonianze pubbliche e private degli eventi bellici che hanno cambiato il mondo, ridefinendo i confini degli stati così come noi oggi li conosciamo. Un percorso che partendo dalla Grande Guerra e passando per la Guerra Civile Spagnola, la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra del Vietnam arriva ai conflitti dell'inizio del XXI e a quelli ancora in corso: un viaggio coinvolgente e commovente che ci ricorda come la guerra non sia un'elemento solo del passato ma sia sempre tristemente attuale.

Le immagini esposte sono per la maggior parte opera di grandi interpreti che hanno fatto la storia della fotografia: Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, August Sander, William Eugene Smith, Margaret Bourke-White, Ernst Haas e tanti altri.
Accanto a questi grandi nomi anche foto di gente comune, foto scattate da partigiani italiani, da reduci di guerra o da crocerossine in prima linea, per mostrare come le immagini non siano solo "capolavori" fotografici ma anche istantanee che documentano la vera vita al fronte.

La mostra va oltre ed esamina anche i diversi aspetti delle guerre, mostrando quale sia l'influsso sulla vita dei civili e quali devastanti conseguenze abbiano su di essi e sulla vita di tutti i giorni. 

Tra le immagini più potenti e drammatiche quelle della bomba atomica sganciata su Hiroshima o Beirut distrutta ripresa da Gabriele Basilico: frammenti di storia che ha sconvolto e cambiato per sempre il mondo ma che qui, di fronte alla nuda oggettività delle fotografie, diventano non più solo date e informazioni ma avvenimenti veri e tangibili che hanno generato morte e dolore. 

Le ultime sale della mostra sono dedicate alle guerre odierne dall’Afghanistan all’Ucraina:  fotografie come grandi tele dipinte che attraverso colori e punti di vista particolari inducono chi le guarda a fermarsi e a riflettere. 


Informazioni sulla mostra

Padova, Palazzo del Monte di Pietà (Piazza Duomo, 14)
Fino a Domenica, 31 Maggio 2015
Prezzo:Intero € 11,00, ridotto € 9,00, ridotto speciale € 2,00
Telefono:0425/460093

You Might Also Like

2 comments

  1. Emozionante e incredibile; noi non possiamo neanche immaginare cosa significhino quelle foto..
    snoopandsparkle.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono potenti e commoventi al contempo, immagini che raccontano la vera realtà e l' assurdità della guerra.

      Elimina

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe