8 ragioni per cui Palermo è l'ottava città più bella d'Italia

mercoledì, settembre 24, 2014


L'Italia, il Bel Paese, avrà pure mille difetti, eppure ha il potere, l'abilità di farceli dimenticare tutti quanti non appena ci si sposta un attimo, vestendosi da turisti, per visitare le città d'arte che il mondo intero ci invidia. Firenze, Venezia, Roma, sono i capolavori che rendono l'Italia il paese con la più alta concentrazione di Patrimoni dell'Umanità. E di questi, ne è ricca anche Palermo, che secondo il blog Travel 365 è all'ottavo posto fra le città più belle d'Italia. E giusto per restare in tema di numeri... ecco 8 ragioni per cui si trova nella top ten: 8 motivi per amare Palermo...



8 – Perché è una città baciata e dal sole
Palermo, come buona parte delle mete turistiche siciliane, è perfettamente godibile in qualunque periodo dell'anno. Il clima la rende vivibile anche nei mesi più freddi. I palermitani sono abituati a godere del panorama del mare da quasi tutti i punti della città e soprattutto cominciano ad andare in spiaggia a maggio e smettono solo sei mesi più tardi ad ottobre.


7 – Perché detiene incredibili primati
E' tra le città italiane ed europee più famose anche grazie ad alcuni primati che detiene. Il suo è il centro storico più grande del vecchio continente così come l'Orto Botanico dove sono presenti numerose specie rarissime. Il Teatro Massimo, invece, è stato il primo teatro dell’opera d’Italia e ad oggi è il terzo più importante d'Europa, dopo Parigi e Vienna, ed il primo per ampiezza del palcoscenico.
6 – Perché è uno storico punto di riferimento geografico
L'importanza della Sicilia è riconosciuta da tutti i migliori esperti e studiosi di storia. Palermo, nello specifico, è sempre stata un punto di riferimento nel Mediterraneo, anche grazie alla sua posizione strategica, al centro del mondo antico, crocevia dei più importanti commerci, che l'ha resa tra le terre più ambite e conquistate.


5 – Per la sua cultura: mescolanza delle più importanti civiltà
Proprio le dominazioni hanno permesso una serie di contaminazioni culturali da parte di tutte le civiltà più importanti. Infatti, i comportamenti, i modi di fare e, in generale, la cultura dei palermitani contiene tratti arabi, normanni e catalani, svevi, e chi più ne ha più ne metta!


4 – Per la presenza di antiche strutture e monumenti senza tempo
Ognuna di queste civiltà ha lasciato una traccia indelebile nella città, non solo a livello culturale ma anche artistico. Sono davvero tante le strutture antiche ed i monumenti da non perdere. La Cattedrale, il Palazzo Reale, la Cappella Palatina, la Chiesa della Martorana e San Cataldo, Piazza Vigliena e la Chiesa della Magione: tutte attrazioni uniche di rara bellezza.


3 – Per la gustosa cucina tradizionale apprezzata in tutto il mondo

Così come la cultura e le opere artistiche della città rispecchiano le contaminazioni subite nelle epoche storiche, anche la cucina tradizionale è stata nei secoli condizionata fino a diventare una delle più apprezzate in ogni parte del mondo. Basti pensare che lo street food palermitano si piazza al quinto posto al mondo e al primo in Europa! E vai allora con arancine, cannoli, pane con la milza e cazzilli!

2 – Per la sua dimensione pittoresca fatta di sapori, colori, odori ed indelebili sensazioni  
La città riesce a regalare momenti di pura estasi con i suoi sapori, i suoi colori ed i suoi odori, tutti perfettamente sintetizzati negli storici mercati antichi, Vucciria e Ballarò su tutti. Una visita nei quartieri e nelle stradine caratteristiche della città è un'esperienza che lascia un ricordo indelebile nella mente e nel cuore dei visitatori.


1 – Per i Palermitani... quelli veri
Per le grandi personalità che hanno portato in alto il nome di Palermo. Per i veri palermitani che hanno lottato e lottano ancora contro tutte le contraddizioni, contro tutto il marcio di questa meravigliosa città spesso fin troppo ingabbiata da luoghi comuni e mala informazione.



You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe