Marghera: il quartiere giusto dove mangiare a Milano

martedì, luglio 08, 2014

 Continua il racconto della nostra local expert Fabiana della sua Milano. Stavolta ci svela i migliori locali e bar dove mangiare!

C'è una zona di Milano che amo particolarmente e che voglio condividere con voi. E' la zona del mio cuore, quella in cui mi piace perdermi e che ancora oggi, dopo tanti anni, non è ancora riuscita a stancarmi.
Non ha un nome preciso. C'è chi la chiama Marghera, chi Buonarrotti, chi De Angeli, chi la snobba totalmente. E'  una piccola realtà, un piccolo agglomerato di isolati da scoprire ed imparare ad amare.Si trova tra le fermate della metro rossa (linea 1) De Angeli, Wagner e Buonarrotti.
Uscendo dalla fermata Wagner ci si trova in Piazza Piemonte, la famosa sede del Teatro Nazionale. Ed è qui che pulsa il cuore del nostro breve tour della zona. La piccola fontana, le panchine, le mille luci del teatro, i tavolini brulicanti di persone che si ritrovano dopo l'ufficio.
Vi si trova gente a qualsiasi ora e in qualsiasi periodo dell'anno. Lasciandosi alle spalle Piazza Piemonte e percorrendo via Buonarrotti si arriva prima in piazza Wagner in cui fa mostra di sé la S. Pietro in Sala  e, proseguendo, si giunge in Piazza Buonarrotti in cui si trova l'imponente monumento dedicato a Giuseppe Verdi e la Casa Verdi chiamata anche "Casa di riposo dei musicisti" in cui il musicista ha trovato degna sepoltura. Per visitare il palazzo tutte le informazioni si possono trovare qui .
Ed è da questo punto che inizia la parte più emozionante del nostro tour.
Marghera (io la chiamo così) è la zona dei ristoranti. Sfilano uno dietro l'altro in tutte le vie adiacenti. Via Sanzio, via Giotto, via Ravizza. Un brulicare di piccoli ristoranti di ogni genere. La maggior parte dei quali ha allestito i gazebo all'esterno per il periodo estivo. La caratteristica di questi locali è sicuramente l'atmosfera. Candele, luci soffuse, arredamento curato ed elegante. L'aria è intrisa di romanticismo e passione. Amo questo posto. Sembra quasi che i rumori del traffico e della frenesia cittadina svaniscano all'improvviso catapultandomi in un'atmosfera magica e quasi irreale.

Via Marghera, quella da cui tutto parte, è la via che collega Wagner a De Agneli.
E' la via più trafficata, più commerciale, più intensa e frequentata. E' la via delle gelaterie, prese d'assalto soprattutto nei mesi caldi, ma non solo. E' l'arteria principale, quella in cui si è soliti ritrovarsi e poter godere, oltre al buon gelato, anche della Mondadori aperta tutti i giorni fino a mezzanotte. Consiglio questa zona per le sue molteplici contraddizioni. La confusione mista alla calma, la vivacità insieme al romanticismo, la vita diurna che si confonde con quella notturna. C'è tutto. Per tutti e per ogni esigenza. Per un aperitivo (noi milanesi siamo i re degli happy hour) consiglio Shine Lounge Bar in piazza Wagner ang. via Capponi, Square Bar in via Buonarrotti 5, Kaprikorn in via Ravizza 6 e Akkademia  sempre in via Ravizza 1.
Per la cena lascio la decisione a voi. Ci sono locali di ogni genere ed atmosfera, per ogni fascia di prezzo e tipo di cucina (italiana, giapponese, asiatica, brasiliana, burger, vegetariana, pizza al trancio, ecc..). Meritano sicuramente menzione la Salumeria del Vino in via Sanzio 4, Berimbau in via Marghera 43, Casa Lucia in via Ravizza 2, Kiyo sempre in via Ravizza 4, la Brasa via Sanzio 14.
Da non perdere assolutamente il gelato in via Marghera (Gelateria Marghera) da gustare seduti sulle panchine del Teatro Nazionale guardando la fontana e assaporando questa rara atmosfera di pace ed estate.






You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe