A Malta secoli di storia d'Europa si mescolano al respiro d'Africa

lunedì, maggio 26, 2014

(Read this post in english)


Sebbene sia passato qualche anno da quando ho visitato Malta, ne serbo ancora un ricordo vivo e bellissimo. I colori di quest'isola meravigliosa, dove le tracce della storia millenaria d'Europa si mescolano al respiro d'Africa , mi sono rimasti impressi negli occhi e nella mente in maniera indelebile.
Quando penso a Malta la prima immagine che mi viene in mente sono alte scogliere color miele che si tuffano in un mare blu cobalto, e i vicoli stretti e silenziosi delle sue cittadine.
Grazie alla sua storia e alla sua natura, Malta riesce ad aggiungere interesse ad una vacanza mare e a rendere divertente una vacanza culturale, perché in un solo giorno si può passare da spiagge candide baciate dal sole a città e monumenti che trattengono tra le loro mura secoli di storia.
Ovunque andiate architettura e natura vi accompagneranno in un indissolubile binomio che rende quest'isola speciale. Basta un breve volo dall'Italia per trovarsi immersi nei suoi straordinari panorami 

Più ci ripenso, più la mente si affolla di immagini bellissime legate alle diverse attrazioni di Malta.



Imperdibile La Valletta, uno dei porti naturali più belli del Mediterraneo. Le lunghe vie bordate di alti edifici dove i panni colorati sono stesi ad asciugare al sole ricordano le città del sud Italia, ma la sua straordinaria architettura e archeologia raccontano una storia di popoli e dominazioni. Seducente come poche, La Valletta offre cultura, storia e un pizzico di mistero, grazie alle figure dei mitici Cavalieri di Malta che costruirono la città e delle civiltà che la abitarono.
La cinta muraria de La Valletta è ancora oggi la più grande del Mediterraneo, un'opera di fortificazione immensa che protesse la città dagli assedi.
La Con-Cattedrale di San Giovanni è un altro emblema di La Valletta, la splendida chiesa dove i Cavalieri venivano insigniti del proprio titolo: un tripudio di decorazioni barocche, pietre scolpite e dipinti.

Se La Valletta brulica di vita e di movimento ad ogni ora del giorno, grazie al suo porto e ai ristoranti e caffè che ne animano piazze e vie, Mdina, l'antica capitale di Malta, è immersa nel silenzio, tanto da essere chiamata “La città silenziosa”. Di Mdina ricordo le alte mura difensive che racchiudono il borgo medievale e i vicoli immersi nella quiete tra cui camminare senza fretta, ammirando i negozi e le botteghe artigiane. La città sorge su un promontorio al centro di Malta e dai suoi bastioni si apre un panorama straordinario su tutta l'isola.

E poi ricordo le spiagge, tante, colorate e bellissime, alcune frequentate e conosciute, altre baie solitarie fuori dai tragitti turistici dove godere in solitudine dello scenario naturale. La Golden Bay, di sabbia soffice e calda, o Gnejna Bay, circondata da alte scogliere di rocce candide; la spettacolare Peter's Pool, una scogliera lontana da tutto, immersa in uno stupendo scenario, che racchiude una piscina naturale di acqua color smeraldo. Ed Imgiebah, sulla costa orientale, difficile da raggiungere ma bellissima con la sabbia ambrata che si tuffa nel mare di mille sfumature d'azzurro.
Malta è un piccolo arcipelago che include anche l'isola di Gozo, con le sue tante spiagge e i piccoli villaggi di pescatori, e la piccola Comino, meta di itinerari naturalistici.
Gozo in particolare, la seconda per estensione dopo Malta, ha anche un interessante capoluogo, Rabat (in arabo e Victoria in maltese): dominata dalla fortezza della Citadel, da cui ammirare il panorama tutt'intorno, è una città ricca di monumenti storici come la Chiesa Santuario di Ta' Pinu.
Comino è invece disabitata ma frequentata da molti turisti che vengono a percorrere i sentieri che l'attraversano. Sia Gozo che Comino offrono altrettante spiagge e ambienti naturali unici, immersi nella macchia mediterranea e affacciati su un mare cristallino.
Il modo migliore per vedere la costa è da una barca, potendo così arrivare ai punti più spettacolari. A Gozo si trova la magnifica Dwejra Bay con la Finestra Azzurra: un arco naturale di rocce creato da fenomeni geologici di milioni di anni oggi divenuto l'icona più famosa delle isole maltesi. 
A Comino invece si può arrivare alla Blue Lagoon, uno stretto canale che colpisce per l'azzurro intenso delle sue acque.


Un'altra immagine che serbo di Malta è quella delle sue barche multicolore, le Luzzu. Queste imbarcazioni da pesca tradizionali sono tipiche dell'arcipelago maltese e rallegrano i piccoli porticcioli con i loro vivaci colori giallo, rosso, verde e blu. Sulla prua vengono dipinti due occhi che ricordano le decorazioni delle antiche navi fenicie e greche, segno dell'indissolubile legame di Malta con il passato.
Bellissimi anche i tanti piccoli borghi marinai sparsi per le isole, veri gioielli di folklore locale dove il tempo sembra essersi fermato. Godetevi un mercato di paese gironzolando tra i banchi ricoperti di pizzi e merletti mentre nel porticciolo i pescatori scaricano il pesce della giornata. Sono certa che questa resterà anche per voi una delle immagini più belle di Malta, un'isola allegra e vivace che offre mare, storia, cultura e tradizione.


You Might Also Like

0 comments

Follow on Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe