Ibiza attiva tra terra e mare

sabato, settembre 28, 2013

Se pensate che a Ibiza si vada solo in spiaggia o a ballare, leggete questo post e cambierete idea!
Che vogliate intraprendere lunghe passeggiate tra le scogliere, cimentarvi in un giro in kayak o immergervi nelle profondità del mare, Ibiza ha in serbo mille opportunità.

Armatevi di scarpe comode e partite per uno dei tanti sentieri costieri che regalano impareggiabili viste sul mare e sulle spiagge dell’isola, piccole calette dove fare una sosta e un bagno rigenerante lungo la via. Anche in piena stagione si può camminare a lungo in completa solitudine avendo come unico sottofondo il rumore del mare, un silenzio prezioso soprattutto perché inaspettato in un’isola che deve la sua fama alle discoteche con musica a tutto volume.
Tutti i sentieri sono percorribili anche in mountain bike: potete noleggiare le biciclette in uno dei tanti noleggi sparsi per l'isola.

Quando si è ebbri di viste sul mare, ci si può dirigere nell'entroterra passando tra strade orlate di pini e piccoli paesetti che ricordano la Grecia, con le case intonacate di bianco e i tetti piatti, e magari fermarsi in un baretto per scambiare qualche chiacchiere con un ibizenco e ascoltare l’allegra cantilena della lingua locale; o fermarsi sul sagrato di una delle tante chiesette dalle candide facciate pulite che trasmettono un senso di pace e semplicità.
La campagna rigogliosa di alberi da frutto, viti e ulivi nasconde piccoli ristorantini, agriturismi e cantine dove fermarsi per assaggiare i prodotti locali.
Durante #experienceibizatrip abbiamo visitato la cantina Sa Cova, la prima bodega di Ibiza, attiva dal 1993. Qui la vendemmia viene eseguita rigorosamente a mano e il vino rosso non viene filtrato ma lasciato a depositare in cisterne dai quattro ai sei mesi per poi essere trasferito in botti di legno. La cantina produce anche qualità di vino bianco e rosato.
Da astemia quale sono non posso darvi giudizi sulla qualità del vino ma vi posso assicurare che la terrazza panoramica del ristorante dove si organizzano degustazioni offre viste spettacolari sulla campagna ibizenca, e il menu propone piatti della tradizione locale. Un ottimo posto per degustare la cucina tipica lontano dai centri turistici.
Altra perla è hotel rural Can Curreu, in posizione panoramica sull'alto di un promontorio nel comune di Sant Carles, immerso tra filari di viti, campi di girasole e ulivi, una campagna che riempie i sensi di colori e profumi. I bellissimi chalet bianchi in tipico stile ibizenco si sviluppano lungo strette viuzze quasi a formare un villaggio e una bella piscina invita ad indugiare nell'ozio sotto un magnifico sole, cullati dal canto delle cicale; il ristorante porta in tavola i prodotti del territorio sapientemente abbinati e presentati : pranzare fuori sulla terrazza accarezzati dalle brezza gentile, ammirando la vista tutt'intorno è un'esperienza che consiglio!
A pochi minuti a piedi da Can Curreu, nelle vie di Sant Carles ogni sabato mattina da oltre sessantanni va in scena il mercatino hyppie più famoso dell’isola, quello di Las Dalias; una distesa di bancarelle colorate straripano di gioielli, borse, ninnoli, scarpe, dipinti, soprammobili, vestiti…. un paradiso per gli amanti dello shopping; ma ancora più della merce, il vero spettacolo sono i venditori, veri hippy, molti dei quali over 50, vestiti e agghindati in maniera stravagante: capelli lunghi, pantaloni a zampa pieni di fiori e strass, trecce e frange e quell'aria rilassata dipinta sui volti.

Il mercatino è sicuramente turistico e non sempre i prezzi sono convenienti, ma è piacevole trascorrere del tempo curiosando tra i banchetti; qui si può acquistare la famosa moda Ad-lib (dal latino “ad-libitum”, a piacere): uno stile lanciato negli anni settanta che si ispira alla libertà proponendo indumenti chiari, tessuti leggeri di cotone, pizzi, gonne lunghe, pantaloni morbidi; prima che una moda è uno stile di vita, un modo di concepire e interpretare quest’isola vivendola in maniera rilassata e naturale in sintonia con il clima mite e soleggiato.

Le attività sportive non si limitano ovviamente a quelle di terra! Il mare di Ibiza offre numerose possibilità di abbinare un sano movimento al piacere di una giornata al mare.


Il kayak è un’ottima occasione per dedicarsi allo sport immersi in un ambiente meraviglioso; per praticare quest'attività potete dirigervi verso la riserva naturale di Es Vedra, uno degli angoli di Ibiza più famosi e fotografati, dove un enorme masso appuntito emerge dall'acqua creando uno scenario suggestivo. Andateci verso il tardo pomeriggio per poter ammirare uno dei tramonti più spettacolari dell’isola direttamente dal mare, trovandovi presto avvolti in una calda luce rossa, cullati dalle onde e dal silenzio totale rotto solo dal rumore ritmico dei vostri remi che fendono l’acqua.

Il mare di Ibiza riserva sorprese anche sotto l’acqua e per i sub esperti sono numerose le possibilità di immersioni alla scoperta dei fondali marini per ammirare le praterie di poseidonia, i pesci e relitti abbandonati. Se invece siete principianti in erba come me ma morite dalla voglia di provare l’esperienza di un’immersione, le calde e tranquille acque dell’isola sono l’ideale per iniziare!
Punta Dive organizza corsi per principianti che prevedono un briefing sull'attrezzatura e la tecnica e un’immersione di una quarantina di minuti. Per me è stata un’esperienza indimenticabile, trovarsi immersi nel fondo marino, ascoltare il proprio respiro ritmato e sentirsi fluttuare senza peso come sospesi. La carinissima Natalia e l'istruttore Zoltan sono gentili e preparati e sapranno rispondere ad ogni vostra domanda e accompagnarvi in questa nuova esperienza.

Vedete che non serve essere patiti delle discoteche per amare Ibiza!





You Might Also Like

0 comments

Diventa fan su Facebook

Bloglovin'

Follow

Subscribe